Tag: ladro

Ladro fermato al porto dai carabinieri accusato di 30 colpi in appartamento

3308140_2202_purto.jpgANCONA – I motori della nave diretta in Albania erano già accesi al porto di Ancona e lui stava sorseggiando un caffè convinto di averla fatta franca. Ma il viaggio è stato rovinato dai carabinieri di Pesaro che l’hanno arrestato con l’accusa di aver commesso, con un complice, 30 furti nei tre mesi d’estate. La tecnica era quella del foro nell’infisso attraverso il quale rompere lo scrocco della serratura e aprire la porta finestra con facilità grazie a una sorta di arpione. Tutto fatto sempre di notte, con le famiglie in casa che dormivano. Trapani manuali, guanti e massimo silenzio, tanto da togliersi le scarpe. Rubavano oro, contanti, biciclette, caschi e bancomat. In particolare l’oro impacchettato e pronto per essere spedito in Albania, venduto a ricettatori per 20 euro al grammo nascosto dentro phon e trapani.

PARMA – Ladri di biciclette: colpo da 11mila euro in un garage di via Terracini

bici-notte-300x199.jpgColpo grosso in un garage di via Terracini (quartiere Lubiana) dove una pattuglia della questura è intervenuta per un furto di due biciclette. I ladri, dopo aver tagliato la porta metallica del garage, sono riusciti ad accedere all’interno e a rubare due bici: una mountain bike specialized in carbonio del valore di 3mila euro e una da corsa in carbonio del valore di 8mila euro.

Cassino – Ladro seriale colpisce i pendolari: arrestato ma subito rimesso in libertà

Cassino – L’uomo aveva preso di mira le macchine lasciate parcheggiate da quanti viaggiano. Fenomeno in costante aumento

Ladri seriali in azione, soprattutto alla stazione. Ieri la convalida della misura per il ventisettenne campano arrestato dalla polizia del Commissariato di Cassino. Chiesti i termini a difesa, dopo la convalida della misura, l’uomo è stato rimesso in libertà e a gennaio dovrà presentarsi in tribunale per il processo. Il caso della Fiat 600 forzata a Cassino non è comunque isolato. Si tratta di ladri seriali che colpiscono soprattutto i pendolari. A Cassino, Pontecorvo e Roccasecca soprattutto.
«I furti delle autovetture posteggiate dai pendolari nelle aree di parcheggio parallele alla stazione ha assunto negli ultimi mesi proporzioni inimmaginabili. Cinque auto sottratte ai pendolari solo nell’ultima settimana, spesso auto nuove – ha commentato l’avvocato Giusy Migliorelli – I furti ricorrono con cadenza settimanale, i danneggiamenti (vetri rotti, furti parziali, pneumatici sottratti) altrettanto: una vera e propria vessazione morale e materiale che merita attenzione e repressione».