Tag: hotel

Web Reputation Hotel la migliore agenzie per eliminare rencensioni negative

AFFIDATI ALLA REPUTATION MANAGEMENT questo è il messaggio di Cristian Nardi fondatore di privacygarantita.it Migliora la visibilità dei tuoi servizi, monitora la soddisfazione del cliente e la tua posizione sul web, mantieniti al sicuro da tutte le immagini negative della rete. Controllare, pulire, ribadire e amministrare la vostra Reputazione è il nostro lavoro, aiutateci a farlo!
Recensioni Trip Advisor

Secondo Tripadvisor, il 93% delle persone legge le recensioni per determinare in quali hotel vogliono soggiornare; il 53% delle persone intervistate non prenota un Hotel senza avere un parere positivo su di esso. Quindi, i contenuti generati dagli utenti, come recensioni o commenti, sono un fattore importante per voi e i clienti stessi. I Feedback positivi da clienti soddisfatti che condividono le loro esperienze con il vostro hotel sono uno strumento molto prezioso. Le recensioni negative, in contrasto, devono essere molto inferiori e utilizzate per migliorare la qualità dell’Hotel. Per questo motivo, sta diventando sempre più importante contattare Privacy Garantita: che mantiene, analizza e agisce sulla vostra reputazione in tutto il web. Il successo del tuo hotel dipende molto da questo.
Non c’è mai stato un momento più importante, per gli amministratori delegati, per gestire attivamente la propria reputazione online. Una reputazione positiva può stabilire la credibilità e la fiducia con gli azionisti, i media e clienti. Al contrario, quando c’è una crisi personale o aziendale, la reputazione online di un amministratore delegato può cadere rapidamente e, senza una corretta gestione, può essere impossibile recuperarla.

A questo proposito, non importa nemmeno se le recensioni su di te e il tuo Hotel sono vere o false, giuste o insultive. Potrebbero apparire su siti web altamente ordinati, il che le rende immediatamente visibili per chi è alla ricerca del tuo Hotel. La Reputation Management vuole evitare questi esiti negativi in tutti i modi dal momento che potrebbe trasformarsi in un circolo vizioso. Una reputazione danneggiata provoca scetticismo tra i potenziali clienti. Si può influenzare anche una semplice foto e il nome del tuo hotel all’interno del panorama dei media. Inoltre, la reputazione negativa potrebbe influenzare la decisione di potenziali partner d’investimento o lasciare che i dipendenti di pregio riconsiderino il voler lavorare con voi.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

FENOMENI nel settore: TripAdvisor e le recensioni fasulle. Il fenomeno delle recensioni fasulle postate su TripAdvisor sta assumendo proporzioni preoccupanti. Sono sempre di più le aziende che dichiarano di aver rilevato la presenza di recensioni di dubbia provenienza, evidentemente predisposte per alterare il normale funzionamento di TA ed il relativo posizionamento nei vari rankings.
In questo scenario cosa possono fare le aziende? Possibile che non ci siano rimedi per questa falla? Innanzitutto occorre valutare i singoli casi, e reagire in modo adeguato per ogni recensione ritenuta sospetta. La “Brand Reputation” ha assunto un ruolo fondamentale, pertanto ogni azienda ha il dovere di attivarsi per circoscrivere tutti gli atti tesi a creare danni all’immagine aziendale.
Per quanto concerne TripAdvisor, occorre innanzitutto ricordare che, qualora si rilevi la presenza di recensioni “sospette” o predisposte in violazione dei termini di utilizzo di TA, è possibile fare una segnalazione diretta tramite il proprio pannello di controllo. Si tratta di un primo passo la cui efficacia, tuttavia, non sempre riscontra le attese dell’azienda. I tempi di risposta da parte di TripAdvisor non sono sempre brevi, ed in molti casi TA risponde alla segnalazione dichiarando di non aver rilevato irregolarità in merito alla recensione segnalata. In questo caso possiamo affermare che non tutto è perduto, è possibile infatti perseguire altre strade per ottenere la rimozione dei commenti “diffamatori”. Come?

Rivolgendovi ad un Società di Web Reputation che agisca (ove possibile) all’individuazione degli autori delle recensioni per iniziare delle pratiche che portina alla dissoluzione degli articoli diffamatori. Nella maggioranza dei casi la rimozione può essere richiesta mediante l’invio di una diffida all’autore, evidenziando tutti i motivi che attestano la falsità delle affermazioni presenti nella recensione ed il danno di immagine che la stessa provoca all’azienda. Naturalmente la predisposizione di un atto di diffida prevede una attenta analisi dei singoli casi, per verificare la sussitenza di tutti i presupposti, e valutare la reale possibilità di individuare l’autore. In ultima circostanza è possibile predisporre una diffida nei confronti di TA, ove non abbia risposto, o lo abbia fatto in modo insoddisfacente, alla segnalazione dell’azienda.

Trascurare commenti negativi che appaiono nelle prime pagina dei risultati di ricerca costa molte volte tanto come mettere risorse sufficienti e qualificate dell’hotel, misurando la gestione della reputazione soltanto nella prima fase di costruzione. In molti casi, gli imprenditori hanno speso anni per costruire una buona immagine del loro marchio.
Spesso si viene presi alla sprovvista e quando si verifica finisce per rovinarvi entro un breve periodo. Di conseguenza, la chiave del successo è la prevenzione; cioè continuare a monitorare e agire tempestivamente nella cancellazione o nella caduta di azioni negative per vostra attività.

Roseto, droga negli hotel in cambio di sesso

Sgominata la gang degli albanesi che spacciava cocaina e marijuana a minorenni e donne direttamente dalle camere prese in affitto.

ROSETO. Droga a minorenni e donne, che quando non riuscivano a pagare le forniture venivano costrette ad avere prestazioni sessuali. Dietro questo traffico c’era una gang costituita da cittadini albanesi, dedita allo spaccio di cocaina e marijuana, sfruttando come basi di appoggio le camere prese in affitto in alcuni hotel della zona di Roseto. La banda della droga è stata sgominata dai carabinieri della compagnia di Giulianova, in un’indagine coordinata dal sostituto procuratore Silvia Scamurra. Cinque gli albanesi arrestati in diverse zone d’Italia su disposizione del gip del tribunale di Teramo con le contestazioni di spaccio di stupefacenti aggravato ed estorsione. Gli arrestati gestivano la vendita delle dosi dall’interno degli hotel, facilitando l’ingresso degli occasionali acquirenti, fra i quali in particolare c’erano adolescenti e donne, molte delle quali venivano costrette a pagare le forniture con rapporti sessuali. Molti altri venivano minacciati quando si trovavano in difficoltà nel pagamento delle dosi.

Bari, alberghi 5 stelle e regali con i soldi dell’Ordine degli ingegneri: l’ex presidente fra i 13 indagati

Gli indagati avrebbero anche assunto dipendenti senza alcuna selezione, secondo le accuse della Procura, e poi li avrebbero negli anni promossi con scatti di categoria e quindi di salario

184442240-1f798f12-8c32-4cbc-985d-70d1c56c7034.jpgSi sarebbero impossessati, facendoli passare formalmente come rimborsi per tragitto casa-lavoro o per trasferte in occasione di congressi, di decine di migliaia di euro presi dalla cassa dell’Ordine degli ingegneri della provincia di Bari. Avrebbero anche assunto dipendenti senza alcuna selezione, nonostante secondo la magistratura barese si tratti di un ente pubblico, e poi li avrebbero negli anni promossi con scatti di categoria e quindi di salario.

Per i reati di peculato e abuso d’ufficio, contestati a vario titolo, la Procura di Bari ha chiuso le indagini nei confronti di 13 persone, fra i quali l’ex presidente dell’Ordine, Angelo Domenico Perrini (in carica a Bari dal 2009 al 2016 e attualmente nel Consiglio nazionale degli ingegneri) difeso dall’avvocato Gaetano Sassanelli, otto ex consiglieri, l’allora segretaria e altri tre dipendenti.

Stando alle indagini della guardia di finanza, coordinate dal pm Federico Perrone Capano, fra il 2009 e il 2016 (alcuni reati sono già prescritti) il presidente Perrini, in alcuni casi in concorso con dipendenti e consiglieri, avrebbe usato il denaro dell’Ordine per rimborsi relativi a spostamenti in auto non documentati, per un regalo di matrimonio di un dipendente e per il pensionamento della segretaria.

All’allora tesoriere dell’Ordine è inoltre contestato di essersi fatto rimborsare un viaggio di

tre giorni a Rimini per due adulti e due bambini in un hotel 5 stelle lusso, dichiarandolo come spese per una trasferta in occasione del congresso nazionale del 2012. Presidente e consiglieri rispondono poi di abuso d’ufficio per aver affidato direttamente, senza una indagine di mercato, ad alcune società corsi di aggiornamento e l’organizzazione del congresso nazionale che si è tenuto nel teatro Petruzzelli di Bari nel settembre 2011, costato più di 250mila euro.

I 5 hotel più costosi del mondo

Suite di lusso: ecco la top five degli hotel più esclusivi al mondo a prezzi da capogiro.

Sareste disposti a pagare un prezzo a cinque cifre per una notte in un hotel di lusso? Probabilmente la maggior parte dei comuni mortali non lo sarebbe, ma qualcuno che può farlo c’è. I facoltosi fortunati si concedono così un soggiorno extra-lusso, pagando, per una sola notte anche più di mezzo milione di euro. Dove? All’estero, ma anche nella nostra penisola.

Volete sapere allora dove si trovano gli hotel più costosi al mondo e scoprire quale offre la suite più lussureggiante?

Partiamo dall’ultimo della classifica:

5. Villa Bellissima – Buonconvento

Ebbene sì, si trova in Italia Villa Bellissima, l’hotel che si è guadagnato un posto nella top 5 degli alberghi più lussuosi del mondo. In realtà più che di un hotel parliamo di un borgo a ricettività diffusa: biblioteca, parco, piscina, 4 cascine e un casale con ben 22 suite. Qui il pernottamento raggiunge i 15000 euro a notte per una sola persona!

4. Hugh Hefner Sky Villa  – Las Vegas 

Si trova a Las Vegas la Hugh Hefner Sky Villa. Qui vi è una suite composta da 3 camere dove potete essere coccolati da un letto girevole grandissimo e da un panorama da favola. Inoltre non manca il da fare: tra Spa, piscina e tavolo da poker il divertimento e il relax sono garantiti. Solo che bisogna pagare 30.000 euro a notte.

3.

Questo slideshow richiede JavaScript.

– Bahamas

Il fatto che Nygard Cay Bahamas Resort si trovi su un’isola privata con 10 suite la dice lunga su questo hotel noto per le star che spesso e volentieri lo visitano: tra queste Sean Connery e Robert De Niro. Qui la parola d’ordine è lusso: 5 Jacuzzi, uno yacht lungo ben 30 metri, un cinema con soli 24 posti, un campo da pallavolo e due da tennis. Non a caso si pagano 35.000 euro a notte.

2. Necker Island – Isole Vergini Britanniche

Anche questo resort si trova su un’isola privata, Necker Island. Qui vi sono 6 bungalow con suite annessa. Questo resort da 40000 euro a notte, può contenere non più di 28 persone. Il personale dello staff è numericamente superiore agli ospiti: 60 operatori. Persino i fenicotteri sono più delle persone: ben 200!

1. Ginevra 

Al primo posto la suite più costosa al mondo, Royal Penthouse Suite dell’Hotel President Wilson: ben 60.000 euro a persona per una notte in una delle 12 stanze, ognuna delle quali ha il proprio bagno privato. Riservata a famiglie reali, ha superficie di 1700 mq che occupano tutto l’ottavo piano dell’hotel. Il panorama dalle stanze si affaccia sul Lago di Ginevra. Sala biliardo, ascensore privato, salone, biblioteca, stanza per le guardie del corpo ed eliporto ci fanno capire come mai questa suite sia la più esclusiva al mondo!