Tag: Festival

Tv, Maggie Civantos (“Vis a Vis”) madrina del Social World Film Festival

Premio alla carriera a Pupi Avati, Toni Servillo e Lino Banfi

Tra gli ospiti Marco D’Amore, Francesco Di Leva, Ronn Moss, Michele Morrone, Peppe Lanzetta, il cast di “Mare Fuori”, Ludovica Francesconi, Valeria Angione, Mario Autore e Jenny De Nucci

La Mostra Internazionale del Cinema Sociale a Vico Equense dal 3 al 10 luglio:  sono 121 le opere selezionate provenienti da 28 Paesi e 86 in anteprima e 348 titoli inseriti nel Mercato Europeo del Cinema Giovane e Indipendente

Omaggio a Monica Vitti con la mostra sui “50 volti”, una retrospettiva con Rai Teche e il documentario “Vitti d’Arte, Vitti d’Amore” di Fabrizio Corallo

PER FOTO E APPROFONDIMENTI: www.socialfestival.com/cartellastampa

Ha prestato il volto a due serie iconiche di Netflix, come Macarena di “Vis a Vis” e Ángeles in “Le ragazze del centralino”. Quest’estata l’attrice spagnola Maggie Civantos sarà in Italia, più precisamente a Vico Equense, in quanto madrina della 12a edizione del Social World Film Festival, la Mostra Internazionale del Cinema Sociale, diretto dal regista Giuseppe Alessio Nuzzo. La data è il 9 luglio quando al Complesso Monumentale SS Trinità e Paradiso, rinominato per l’occasione Arena Fellini, sfileranno sul red carpet anche i vincitori del festival e l’attrice Jenny De Nucci.

La cerimonia di apertura, invece, è prevista domenica 3 luglio alla presenza di Toni Servillo che riceverà ilpremio alla carriera e firmerà il Monumento al Cinema, il Wall Of Fame, che vede già gli autografi in bronzo di Claudia Cardinale, Giancarlo Giannini, Silvio Orlando, Stefano Accorsi, Ornella Muti, Luis Bacalov, Michele Placido, Stefania Sandrelli, Katherine Kelly Lang, Valeria Golino, Leo Gullotta, Franco Nero, Maria Grazia Cucinotta, Iain Glen e Itziar Ituno.

L’attore nel pomeriggio incontrerà giovani attori per una masterclass di recitazione e svelerà l’insegna del Nuovo Cinema Aequa insieme al sindaco Giuseppe Aiello.

Nei giorni successivi sono attesi anche il cast della serie tv “Mare Fuori”, Serena De FerrariKyshan WilsonCarmine Recano e il regista Ivan Silvestrini (4 luglio), Peppe Lanzetta (4 luglio), Mario Autore (4 luglio), Marco D’Amore (5 luglio), Ludovica Francesconi (5 luglio), Francesco Di Leva (6 luglio) Michele Morrone (6 luglio), Mayra Pietrocola (7 luglio), Ronn Moss (7 luglio), i premi alla carriera a Lino Banfi (7 luglio) e Pupi Avati (8 luglio), Valeria Angione (8 luglio), Francesca Montuori (9 luglio).

Ogni sera il pubblico potrà scegliere tra due schermi. Nell’Arena Fellini, allestita nel complesso SS. Trinità e Paradiso, per la sezione “Grande Schermo” tra incontri con i protagonisti e panel tematici, film di apertura “Qui rido io” di Mario Martone con Toni Servillo (ore 20.30 del 3 luglio. In programma anche “The Batman” di Matt Reeves con Robert Pattinson (4 luglio), “L’immortale” di e con Marco D’Amore (5 luglio), “Nostalgia” di Mario Martone con Pierfrancesco Favino (6 luglio), l’anteprima campana di “Viaggio a sorpresa – Surprise trip” di Roberto Baeli con Ronn Moss e Lino Banfi (7 luglio), e Lei mi parla ancora” di Pupi Avati con Renato Pozzetto e Stefania Sandrelli (8 luglio).

Nell’Arena Loren, in piazza Siani, proiezione dei cortometraggi del concorso internazionale e incontri con gli ospiti di questa edizione presentati da Roberta Scardola, per un talk sul cinema a tematica sociale. Ogni serata sarà introdotta da tributo a Monica Vitti tra clip dei suoi film e delle sue interviste, mentre il 9 luglio alle 18 verrà proiettato il documentario in suo omaggio, “Vitti d’Arte, Vitti d’Amore” di Fabrizio Corallo, uno speciale sui i 100 anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini e un ricordo dei 50 anni dall’uscita di “Totò a colori”, la cui prima scena fu girata proprio tra le strade della città che apre la Penisola Sorrentina.

Ogni giorno tante attività per i giovani a partire dagli 8 workshop per aspiranti attori in collaborazione con l’Università del Cinema, e grazie alla collaborazione con la Fondazione Cinema per Roma e NABA – Nuova Accademia di Belle Arti, torna il consueto Mercato europeo del cinema giovane, Young Film Market, il 10 luglio.

Cinema, 600 film selezionati al Social World Film Festival

Nelle 19 sezioni tra concorso e fuori concorso provenienti da 52 paesi: 32 sono le anteprime dell’11esima edizione che si terrà dall’11 al 18 luglio a Vico Equense

VICO EQUENSE, 25 GIUGNO 2021

Sono 600 i film selezionati al Social World Film Festival 2021 divisi in 19 sezioni competitive e non, con film da 52 Paesi e 32 in anteprima. L’undicesima edizione, che si terrà a Vico Equense dall’11 al 18 luglio, si svilupperà quindi in 20.000 minuti di programmazione tra proiezioni in presenza e ondemand, 90 eventi tra incontri, dibattiti, masterclass, attività con le giurie.

Tra i lungometraggi del Concorso Internazionale, sezione competitiva per opere a tematica sociale, ci sono 3 anteprime italiane che vengono dalla Germania (“A Handful Of Water” di Jakob Zapf), da Georgia e Ucraina (“Mother Of Apostles” di Zaza Buadze) e dalla Danimarca “Shorta” di Frederik Louis Hviid), e 2 anteprime campane: “Buio (Darkness)” di Emanuela Rossi e “Regina” di Alessandro Grande.

Nella stessa sezione troviamo 20 cortometraggi tra i quali la Palma d’Oro al Festival di Cannes nel 2020 “I am afraid to forget your face” dell’egiziano Sameh Alaa, il francese “Dustin” di Naïla Guiguet in anteprima italiana dopo essere stato a Cannes e Toronto, e “Finis Terrae” di Tommaso Frangini già alla Settimana Internazionale della Critica a Venezia. È in anteprima italiana l’animazione “Pilar” di  Yngwie Boley e J.J. Epping, Diana van Houten già apprezzata a Toronto, “The Lamb Of God” del portoghese David Pinheiro Vicente, per la prima volta in Italia dopo la partecipazione a Cannes, e “The Game” di Roman Hodel visto a Venezia e Toronto.

Completano il Concorso Internazionale 7 documentari che vengono da Canada, Stati Uniti, Ucraina, Egitto, Francia, Tunisia e Italia, tre in anteprima italiana, gli altri per la prima volta in Campania.

Nella sezione “Focus, occhio al Sud”, dedicata alle opere realizzate nelle regioni del Mezzogiorno d’Italia con particolare attenzione alla Campania, sono state selezionati 5 lungometraggi: “Agalma” di Doriana Monaco, “Amare amaro” di Julien Paolini, “Gelsomina Verde” di Massimiliano Pacifico, “La Vacanza” di Enrico Iannaccone, e “Sassiwood” di Antonio Vincenzo Andrisani e Vito Cea. Sono 14 i cortometraggi in gara tra i quali “Le Mosche” di Edgardo Pistone già a Venezia, “La Napoli di mio padre” di Alessia Bottone premiato ai Nastri e l’anteprima assoluta di “Quasi Ora” di Luigi Pane.

Confermate anche in questa nuova edizione le sezioni dedicate anche a opere in realtà virtuale, verticali, realizzate con smartphoneserie e webserie, spot, videoclip, film sperimentali, fotografie e sceneggiature per film cinema e tv, nonché quella dedicata al Covid19 per le opere a tema e girate durante il lockdown.

Torna per il sesto anno consecutivo il Mercato europeo del cinema giovane, Young Film Market, che darà spazio e forma ad opere indipendenti di giovani autori, con professionisti dell’industria cinematografica, produttori, distributori e registi provenienti da vari paesi, che discuteranno sulle novità del cinema indipendente, tra coproduzione internazionale, distribuzione pre e post Covid-19 ma anche fundrasing e cineturismo.

Le opere saranno proiettate nelle sale del Museo del Cinema, di Teatro Mio e del complesso monumentale SS Trinità e Paradiso.

Il Social World Film Festival è organizzato dal Comune di Vico Equense con il contributo della Direzione Generale Cinema del Ministero della Cultura e della Regione Campania. 
L’evento è realizzato in collaborazione con Rai Teche, Centro Sperimentale di Cinematografia, Rai Cinema Channel, Luce-Cinecittà, T&D Angeloni – trasporti cinematografici, Università del Cinema, Paradise Pictures, PM5 Talent.
Sponsor: Formaperta, E-comunica, HM make up.
Media partner: Radio Marte, Canale 21, CinecittàNews, La rivista del Cinematografo.
Il Social World Film Festival è socio dell’Afic – Associazione Festival Italiani di Cinema, fondatore e membro attivo del Coordinamento Festival Cinematografici della Regione Campania e partecipa ai lavori del Clarcc – Coordinamento Lavoratori Regione Campania Cinema e Audiovisivi con l’adesione della Film Commission Regione Campania.

Roberta Nardi

LE NUOVE DATE DI CORTINAMETRAGGIO 2021: DAL 22 AL 28 MARZO IL FESTIVAL DIVENTA UN SET

PER LA PRIMA EDIZIONE DELLE CORTIADI – WINTER SPORT SHORT
CON JENNY DE NUCCI VOLTO DELLA XVI EDIZIONE Cortinametraggio, il Festival diretto da Maddalena Mayneri annuncia le nuove date dal 22 al 28 marzo 2021 per venire incontro alle esigenze dei partner coinvolti e alla disponibilità dell’Associazione Albergatori Cortina, in un periodo complesso e legato alle restrizioni dettate dalla pandemia da Covid-19.
Volto della XVI edizione del festival è la giovanissima attrice Jenny De Nucci protagonista della locandina realizzata da Henry Secchiaroli. Oltre a Cortina, dove passerà il testimone per l’edizione 2022, la troveremo nella sesta stagione di Un passo dal cielo, una produzione Lux Vide e Rai Fiction che vedremo prossimamente su Rai1.
Il festival che, sia pur nel rispetto delle normative vigenti, vuole portare gli ospiti in presenza, sarà ricco di eventi e iniziative. Una in particolare trasformerà Cortina in un set cinematografico a cielo aperto dando vita alla prima edizione delle Cortiadi – Winter Sport Short, dirette da Enrico Protti. Una vera e propria “gara sportiva” fra cortisti che hanno partecipato alle ultime edizioni del festival. Cortina D’Ampezzo, le sue valli e le sue suggestive location saranno protagoniste di questa XVI edizione.
Le Cortiadi nascono in collaborazione e con il patrocinio della FICTS – Federation Internationale Cinema Television Sportifs, riconosciuta dal Comitato Internazionale Olimpico, che promuove i valori dello sport attraverso le immagini nelle 116 Nazioni affiliate. Due i progetti finalisti che dovranno essere realizzati nella settimana del festival. Il vincitore sarà annunciato durante la serata di premiazione.
Come dichiara Maddalena Mayneri“Cortinametraggio continua ad affermarsi come un unicum nel panorama festivaliero italiano e come una realtà sempre più attenta allo scouting dei nuovi talenti del cinema. Grazie al progetto delle Cortiadi, che accompagnerà nel corso dei prossimi sei anni fino al 2026 la stagione dei grandi eventi di Cortina d’Ampezzo, la cultura cammina a fianco dello sport”.
I due progetti selezionati virano sui toni della commedia. In “Stone Heart” di Federica D’Ignoti, la protagonista con grande abnegazione fa la cameriera all’Hotel de La Poste dove tutto deve brillare. Nasconde un passato da campionessa di curling, che in parte rimpiange e che la rende ligia al dovere. Un atleta può nascondersi veramente in chiunque, a qualunque età?
L’idea di “Tre Secondi” di Matteo Nicoletta, parte dall’assunto “Spesso non è come sembra” e si incentra sulla figura del campione di sci Kristian Ghedina in un divertente scambio di ruoli e persone con inaspettati colpi di scena.
Come dice Enrico Protti direttore artistico della sezione: “Con le Cortiadi quest’anno la perla delle Dolomiti oltre che essere la sede del festival diventa anche un set. Le troupe che si muoveranno nella cittadina e nei suoi dintorni per girare i loro cortometraggi, in una vera e propria competizione, renderanno la settimana a Cortina ancora più accattivante”.

Per chi volesse partecipare al festival con il proprio corto la deadline per l’iscrizione alla storica sezione Cortometraggi, diretta da Niccolò Gentili, è il 5 febbraio 2021.

Trieste – ShorTS International Film Festival dal 29 giugno

Trieste – Comincia domani, venerdì 29 giugno, ShorTS International Film Festival, la manifestazione triestina giunta quest’anno alla 19° edizione, in programma fino a sabato 7 luglio. Appuntamento con una 9 giorni di cinema nostrano e internazionale, tra corti, lungometraggi e un’inedita sezione con opere realizzate in realtà virtuale, per un’edizione ricca di eventi e grandi ospiti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La serata di inaugurazione si svolgerà in piazza Verdi a partire dalle ore 21.00. Apre la giornata inaugurale la storica sezione Maremetraggio, che quest’anno conta 80 cortometraggi provenienti da oltre 30 paesi diversi. Nella sezione concorreranno i migliori corti provenienti da tutto il mondo e che, nel corso del 2017, sono stati premiati nei principali festival internazionali. Le 80 opere in gara si contenderanno il prestigioso premio EstEnergy – Hera Comm da 5.000,00 euro assegnato da una giuria selezionata, composta tra gli altri dall’attrice e regista Veronica Pivetti.

Dietro la macchina da presa moltissime registe donne, tante storie di sport, temi sociali e indimenticabili ritratti femminili, mentre i generi spaziano dall’animazione al documentario, dalla fiction a opere di tipo sperimentale.

A partire dalle 14.00 fino alle 20.00 il Festival inaugura anche la nuovissima sezione ShorTS Virtual Reality, interamente dedicata ai corti girati in realtà virtuale. Grazie all’assistenza tecnica di IKON, un’eccellenza regionale che si occupa di Realtà Virtuale, in piazza della Borsa verrà inaugurato lo ShorTS HUB, uno spazio dedicato a tutte le attività e agli appuntamenti collaterali del Festival e, soprattutto, alla sala VR per la visione dei cortometraggi in Realtà Virtuale.

In gara 26 cortometraggi realizzati con la tecnica della virtual reality in versione monoscopica o stereoscopica. Il corto vincitore si aggiudicherà il premio EstEnergy HERAcomm del valore di 2.000 euro. Da quest’anno, inoltre, Rai Cinema Channel entra a far parte dei partner di ShorTS, per premiare l’efficacia di un racconto in Virtual Reality che ben si presti a essere diffuso sui canali web di Rai Cinema. Il premio consiste in un contratto di acquisto dei diritti web e Free tv del corto per un valore di 3000 euro, per la durata di 3 anni. Il corto godrà della visibilità su Raicinemachannel.it, sui suoi siti partner e, a discrezione dei responsabili editoriali delle Reti, sui canali Rai.

Venerdì 29 giugno debutta anche la sezione Nuove Impronte, dedicata alle migliori opere prime del cinema italiano emergente. Saranno 7 i titoli in concorso, accomunati dall’appartenenza al cinema di genere: una selezione in cui noir, storie criminali, horror e melodramma si affiancheranno al documentario d’autore.

Appuntamento alle 20.00 al Cinema Ariston con il primo titolo in concorso nella sezione: “Veleno” di Diego Olivares. Al suo secondo lungometraggio di finzione dopo I Cinghiali di Portici, Olivares realizza un melodramma civile nella Terra dei Fuochi, con una superba Luisa Ranieri, Anna Magnani del presente, affiancata da Massimiliano Gallo e Salvatore Esposito.

ShorTS International Film Festival è realizzato con il contributo di: Mibact – Direzione Cinema, Regione Friuli Venezia Giulia – Assessorato alla Cultura, Regione Friuli Venezia Giulia – Assessorato alle Attività Produttive e al Turismo, Fondazione CRTrieste, Fondazione K. F. Casali e Comune di Trieste, EstEnergy, Hera Comm, Crédit Agricole FriulAdria, AcegasApsAmga, TriesteCaffè. Partner tecnici Ikon ed  E_Factory con Seed Box-it.

Pressbook Città giardinoPressbook Happy Winter

PROGRAMMA COMPLETO VENERDì 29 GIUGNO

– ShorTS Virtual Reality

ShorTS Hub (Piazza della Borsa)

ore 14.00 apertura

ore 14.00 – 20.00 proiezioni ShorTS Virtual Reality

– Nuove Impronte

Cinema Ariston

ore 20.00 “Veleno” di Diego Olivares

– Inaugurazione ShorTS 2018

Piazza Verdi

ore 21.00 Opening night

– Maremetraggio

Piazza Verdiproiezioni a seguire
ShorTS International Film Festival 2018
19° Edizione | Trieste | Dal 29 giugno al 7 luglio
www.maremetraggio.com