Tag: alluvione

PESCARA. Dopo 24 ore di pioggia forte e incessante si contano i primi danni. A Silvi alta è crollata una parte dello storico Belvedere che si affaccia sulla costa (nella foto in alto dal profilo fb di Silvi nell’anima), a causa della frana nel dirupo sottostante. Fango nelle case dalla collina di Santo Stefano. Problemi sulla costa al confine fra le province di Pescara e Teramo. Tra Silvi  e Pineto  la Nazionale Adriatica Ss 16 risulta allagata in alcuni tratti, con i marciapiedi inaccessibili e il traffico rallentato. Chiusi alcuni sottopassi. Il mare in burrasca sta creando poi danni al tratto di spiaggia completamente invaso dalle acque. Scuole chiuse in 19 Comuni, compresi Pescara, Chieti e Teramo.  per domani la Provincia di Pescara fa sapere che è in vigore l’ordinanza di ieri firmata dal dirigente Paolo D’Incecco che prevede che le scuole superiori siano chiuse anche domani causa sempre maltempo. In considerazione questo delle ordinanze di chiusura già firmate dai sindaci di Pescara, Montesilvano, Penne, Città Sant’Angelo, Torre dei Passeri e Popoli  per due giorni (oggi e domani). Ma da Pescara viene precisato che nel caso in cui il meteo migliorasse l’ordinanza può essere corretta in corso d’opera.

PESCARA. Alle 7 di questa mattina il fiume Pescara ha rischiato di esondare. Idem il fosso vallelunga tanto che il Comune aveva preallertato i residenti di viale Alcyione allo sgomebro e al loro trasferiemnto nel palasport Giovanni Paolo a San Donato con bus pubblici. Il livello dell’acqua poi è tornato sotto controllo e l’allarme è rientrato. La situazione strade: a nord del fiume non ci sono particolari problemi. A sud del fiume problemi per via Falcone e Borsellino, via Spaventa e via Celommi (su queste ci sono imprese che lavorano con idrovore). Si sta risolvendo la circolazione su Via Marconi e via Pepe, zona stadio. Via Musone, a San Donato, è chiusa. A Francavilla al Mare chiusi i sottopassi di piazza Sant’Alfonso, via Pola, via dei Marrucini, via T. Marino – scrive su Facebook il sindaco, Antonio Luciani. Riaperto Via Perlasca. «Buona la viabilità e la campanella suonerà alla solita ora. Continuiamo a monitorare la situazione. Raccomandiamo come sempre massima prudenza», scrive Luciani.

MONTESILVANO. Il Centro funzionale della Protezione Civile ha emesso una comunicazione di superamento della soglia di allarme ed una rapida crescita del fiume Saline. Il Comune ha preallertato la cittadinanza. Chiusi al traffico il sottopasso di via De Gasperi e di viale Europa. Interdetto alle auto il lungomare nel tratto tra via Marinelli e viale Europa. Allagamenti sono stati registrati lungo le traverse a mare.

CHIETI. Sono gli allagamenti di scantinati, garage e taverne le principali emergenze nel Chietino a causa delle forti piogge. I vigili del fuoco del comando provinciale dalla scorsa notte hanno risposto ad una cinquantina di richieste di intervento. In particolare intorno alle 3.30 sono stati tratti in salvo due cittadini cinesi che erano rimasti intrappolati con l’auto in un sottopasso a Sambuceto di San Giovanni Teatino, dove il sindaco, Luciano Marinucci, fin dalle 21 di ieri aveva disposto la chiusura dei sottopassi e delle scuole. In quest’ultimo Comune, lo straripamento di un canalone in via Dragonara ha allagato il pian terreno e i seminterrati di diverse abitazioni. Scantinati e garage allagati anche a Francavilla al Mare e a Chieti Scalo.

Francavilla chiusi i sottopassi di piazza Sant’Alfonso, via Pola, via dei Marrucini, via T. Marino – scrive su Facebook il sindaco, Antonio Luciani. Riaperto Via Perlasca. «Buona la viabilità e la campanella suonerà alla solita ora. Continuiamo a monitorare la situazione. Raccomandiamo come sempre massima prudenza», scrive Luciani.

Per quanto riguarda Chieti scalo, dove nelle scuole di ogni ordine e grado e all’università d’Annunzio l’attività didattica è sospesa, si è verificato uno smottamento in via per Popoli, una delle strade che collega la parte alta e la parte basa della città. «Al momento mi vengono segnalati alcuni smottamenti di non rilevante entità, danni alla pubblica illuminazione a causa della caduta di un albero», ha scritto il sindaco Umberto Di Primio sulla sua pagina Facebook. Uno smottamento si è verificato anche in contrada Feudo nel Comune di Bucchianico.

AREE INTERNE. Problemi per il maltempo anche nel Pescarese, e in particolare nell’area Vestina e a Penne (Pescara), dove, a causa delle forti piogge della scorsa notte, alle 5 di questa mattina, è stato evacuato un appartamento allagato situato in contrada Santo Spirito, dopo l’intervento degli uomini dei vigili del fuoco e del comando di polizia municipale che hanno messo in salvo gli occupanti della casa. Problemi anche nel centro storico di Penne, in particolare nella zona di Santa Croce, dove alcuni scantinati sono stati allagati dall’acqua. Per quanto riguarda la viabilità, su alcuni tratti di strade di campagna, sono stati segnalati smottamenti e piccoli cedimenti del terreno. Il sindaco di Penne, Mario Semproni, ieri sera alle 20 aveva attivato il Centro operativo comunale per gestire l’attività di emergenza; la protezione civile sta monitorando i 250 km di strade insieme ai tecnici comunali. Sotto controllo i corsi d’acqua della zona.