Tag: Alberto Sarto

2.0 Genialità Italina Cambia pelle

22471265_109844476441356_1043452654_n.pngIncontriamo al suo tavolo da disegno e laboratorio Alberto Sarto , ideatore di Alberto Sarto . L’incontro è per il giornale on line exitostyle.com, una visita all’improvviso alla scoperta di chi vuole scoprire come il “coraggio” di mettersi in gioco per chi è giovane sia a volte un rischio a cui molti preferiscono sottrarsi. Nubj’s , il brand creato da Alberto, è il nome di una ninfa che Giove incaricò di accompagnare nel viaggio gli Argonauti. Un viaggio che Alberto ha iniziato con alcuni gioielli interamente forgiati a mano e ricercando pietre e altri materiali che fossero il collegamento di una rotta nel Mediterraneo. Nubj’s, di cui vediamo alcuni bozzetti sparsi sul tavolo, a cui Alberto ha segnato un design unico, sembra un soffio cui affidare la voglia che ognuno ricerca nella personalità con cui decide di rischiare il proprio viaggio. Per chi è “ considerato troppo giovane per avere idee e per riuscire a sfondare in un mondo troppo saturo solo di ricordi può essere certo che la forza della creatività e intraprendenza giovanile gli è nocchiero e benevola nuvola che l’accompagna. D- Chi si nasconde dietro al nome NUBJ’S Il mio nome, Alberto 23 anni, originario di un piccolo paese non troppo distante da Padova. Ho fatto controvoglia il Liceo Artistico e durante l’Università ho deciso, per tentare di avere un lavoro, di creare una mia linea e un brand di gioielleria e stile. Ho coinvolto altri amici della mia età ognuno con una passione particolare per la ricerca e l’azzardo, ma soprattutto amici. Per la fotografia Nico&Linda per la comunicazione Bressa, per la grafica Francesca. Amici che vogliono condividere un pezzo di strada con me. A dirla tutta un certo aiuto è venuto anche da mia madre che come stilista non è male. D- Alberto, sei un giovane designer, non sarà stato facile specie in questo momento? Ho sempre ritenuto, da atleta e sportivo, che fosse necessario provare e riprovare per non avere rimpianti ma, solo esperienze prima di ogni altra cosa. Quel liceo con indirizzo plastico alla fine mi ha permesso, come in una gara sportiva di acquisire alcune tecniche in grado di farmi saltare il primo ostacolo che era il timore di non farcela. L’idea, per questo NUBJ’s nuvola, era quella di creare qualcosa che fosse ricerca della forma, senza per questo essere troppo appesantita dalla materia. Un design particolare del gioiello che fosse elemento che libera la creatività e soprattutto per chi vuole essere particolare.

D- Da dove nascono le sue creazioni? Le creazioni prendono vita dalla furia delle idee e dalle nostre mani. E’ importante dire che la totalità dei nostri gioielli sono fatti a mano e sono prodotti come prove d’autore. Questo significa che si producono pochi pezzi, ognuno diverso e ognuno personalizzato. Questo obbliga ad una ricerca quasi quotidiana di nuovi oggetti da creare; Nubj’s non può fermarsi nel suo viaggio. Ci riuniamo in ogni posto dove è possibile, scarabocchiamo tovaglioli e sottobicchieri da birra o tovaglie ed alla fine modelliamo cera e gesso per i prototipi che poi servono per le fusioni e l’intera filiera artigiana che alla fine diventa un gioiello NUBJ’s. D. Cosa serve alla vostra Idea per diventare “grande”? Come tutto il resto di cui NUBJ’s ha bisogno, viene gestito tra noi, quando si è giovani e i soldi non sembrano esserci bisogna unire le forze e alla fine tutto è possibile. Pure un viaggio talmente avventuroso che forse gli Argonauti nemmeno avrebbero iniziato. Comunque per diventare “grandi” servono oltre alle idee molto più, magari pure quella visibilità che il social e forse pure “exitostyle.com” riesce a regalarci. Magari andare sulle pagine di facebook e instagram di nubjs_gioielli e cliccare segui e mi piace aiuterebbe il nostro viaggio e aiuterebbe voi a conoscere meglio noi e le nostre creazioni Oltre a NUBJ’s con Francesca abbiamo creato una linea più semplice, orientata al gusto dei più giovani, ma di questo ne parleremo la prossima volta. Posso solo dire il nome della linea che abbiamo scelto. SINTHESIS. Per i più curiosi la casella postale nubjsgioielli@gmail.com è sempre aperta. Lasciamo Alberto tra le sue carte e matite e uscendo quasi inciampiamo sul cavalletto fotografico che Nico aveva piazzato davanti al tavolo e Linda armeggiava, ed è probabile che alla fine pure chi ha fatto questa intervista sia stato ingaggiato come comparsa per chissà che foto di questo viaggio.