Categoria: events

TORNA L’HOLI PIÙ GRANDE D’ITALIA: “COME PRIMA, PIÙ DI PRIMA”

Il famoso festival dei colori torna finalmente a inondare di gioia, amore e musica i litorali di Veneto e Friuli Venezia Giulia per un tour straordinario. Sold out la prima tappa in spiaggia a Sottomarina al Cayo Blanco, si replica il prossimo 10 giugno. Gli organizzatori: “Siamo felici di ripartire con la settima edizione dell’Holi on Tour per far divertire grandi e piccini come prima, anzi più di prima! Tante le novità”. La solidarietà per l’India.

 

L’Holi il festival dei colori, simbolo di gioia, amore e divertimento genuino che in sei anni di vita ha conquistato mezzo milione di holi lovers in tutta Italia collezionando sold out ad ogni tappa tra spiagge, parchi e città, l’unico e il solo Holi ad esser entrato nelle sale cinematografiche come protagonista nel film “Forever Young” del regista Fausto Brizzi, finalmente è pronto a ripartire. 

Dopo la pausa forzata della pandemia di ben due anni, gli organizzatori, il trevigiano Fabio Lazzari e il vicentino Marco Bari, hanno confezionato una settima edizione che assicurano sarà spettacolare: “Siamo felici ed entusiasti di riportare la magia e la spensieratezza dell’Holi, dopo un periodo così buio, ce n’è davvero bisogno. Sin dall’esordio il nostro format si è sempre distinto dagli altri, perché non si riduce ad un semplice evento per divertirsi, ma simboleggia la voglia di vivere e soprattutto di condividere, è l’emozione di stare assieme, la gioia di tornare a riabbracciarci e amarci senza barriere tra arcobaleni multicolorati come prima e più di prima!”. 

Ed ecco la prima data ufficiale che apre l’Holi tour 2022: il primo giugno a Sottomarina, nel Veneziano, presso lo stabilimento balneare “Cayo Blanco”, in collaborazione con Lobby Agency. Una data che è stato un successo annunciato, tanto da andare sold out. Per questo è stato deciso di replicare il 10 giugno. Le prevendite per il 10 sono acquistabili su ticketsms.it e sul sito holitour.it. 

Oltre una decina le date fissate nei più noti litorali tra Veneto e Friuli Venezia Giulia, ma anche, da tradizione, in alcuni capoluoghi di provincia: a breve l’annuncio di tutto il programma. Ad ogni evento, i social saranno presi d’assalto con i suggestivi selfie dei partecipanti, che si baciano e abbracciano tra mille colori.

Come funziona il festival è ormai noto a tutti, tanta musica dalla consolle dei dj, il vocalist che annuncia il countdown e alla fine tutti che lanciano in aria le polverine colorate e via si balla e si canta tutti insieme, ma pochi sanno da dove derivi questo format che ha ispirato i due event manager. 

Durante la festa indiana denominata “Holi” interi popoli dei villaggi dell’India, Bangladesh, Nepal e Pakistan si lanciano sacchi di polverine colorate e gavettoni per celebrare la rinascita e l’amore e la definitiva sconfitta del male in favore del bene. La ricorrenza cade in primavera ed è portatrice di messaggi positivi universali, di amicizia, fratellanza e amore. 

Lazzari e Bari: “Il festival che abbiamo ideato è un veicolo per trasmettere i valori genuini di questa antica ricorrenza e soprattutto per manifestare l’anima solidale che sta alla base di tutto e per la quale abbiamo ideato il festival”. Infatti, ciò che distingue l’Holi il Festival dei colori dagli altri format che lo imitano sull’onda della viralità del fenomeno, è lo scopo solidale. Fin dall’esordio del festival, Lazzari e Bari raccolgono fondi per la Fondazione Fratelli Dimenticati che aiuta i bambini audiolesi di un villaggio in India. La Fondazione Fratelli Dimenticati è una onlus di Cittadella, nel Padovano, che finanzia un progetto a Nandanagar, un villaggio nel Nord-Est dell’India dove nel 2006 è stata istituita la Ferrando School, un istituto che accoglie bambini audiolesi con l’obiettivo di intervenire precocemente nella diagnosi e nella cura della sordità attraverso percorsi terapeutici.

 

COS’E’ L’HOLI – Holi è tra le più antiche celebrazioni indù della stagione primaverile e coinvolge migliaia di persone dall’India, Bangladesh, Nepal e Pakistan. Conosciuta come la festa dei colori, della gioia, dell’amore e del divertimento, durante i festeggiamenti  che durano due giorni, interi villaggi cantano e ballano, lanciandosi polvere colorata e acqua. La festa simboleggia la vittoria del bene sul male, l’arrivo della primavera e l’addio all’inverno. Ma è anche un momento di incontro e di puro divertimento. E’ la giornata in cui si dimenticano i dolori e si perdona. In questa occasione vengono meno anche le rigide strutture sociali: ricchi e poveri, vecchi e giovani, uomini e donne festeggiano e scherzano insieme.

CHE COSA SI FA – Il format consiste nel lanciare in aria polverine colorate e profumate alla fine dei countdown che i vocalist o i dj ritmano dal palco, di solito sono cadenzati uno ogni ora. E si balla e ci si “colora” tutti insieme. Si consiglia di indossare capi di cotone bianchi, le polverine sono naturali e atossiche, sono composte da talco e amido di mais, non contengono nessun metallo pesante, sono 100% eco friendly e si acquistano all’interno dell’area del festival, negli stand ufficiali “Holi”, garanzia della genuinità del prodotto.

PER CHI E’ – Per tutti. Non ci sono limiti di età per partecipare all’Holi il festival dei colori, è aperto a tutti, grandi e piccini. Unica “regola”: aver voglia di divertirsi tutti insieme pacificamente come vuole lo spirito della festa indiana. 

LA STORIA Holi – Il Festival dei colori nasce alcuni anni fa dalle menti di due event manager veneti, Fabio Lazzari e Marco Bari, i primi a portare in Italia il format. L’Holi on tour si ispira alla tradizionale festa indiana e lo mixa con dj set dall’elettronica al rap. Degli esordi di Padova e Vicenza se n’è parlato molto sul web, con le foto del bacio diventate virali su Facebook e su Instagram.  Poi il format è diventato nazionale. Da Macerata a Bologna, passando per Firenze e Roma fino a Venezia e Trieste, ha toccato tutta Italia, dalle spiagge alle città. Il Festival è stato anche protagonista delle riprese del film “Forever Young” del regista Fausto Brizzi ed il fenomeno del selfie colorato è stato oggetto di studio sociologico. Una vera e propria moda che ha spopolato ovunque e che tappa dopo tappa ha registrato numeri da capogiro: in sei edizioni ha totalizzato mezzo milione di partecipanti di tutte le età e culture. 

La Prima della Scala, Eccellenza e bellezza italiana

Un po’ di emozione in più quest’anno dopo l’attesa. Tornano la classe e l’eleganza della Prima della Scala, spettacolo mondano made in Italy di risonanza internazionale.

La stagione 2021/2022 della Scala di Milano si inaugura con il Macbeth di Verdi in una serata che ha segnato la rinascita del teatro, dopo l’edizione senza pubblico del 2020 dovuta alle restrizioni per contrastare la pandemia di Covid-19.

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e sua figlia Laura

Presente il Capo dello Stato Sergio Mattarella, insieme alla figlia Laura Mattarella, accolto da un lungo applauso. Tantissimi i volti noti che vanno dal mondo della politica a quello dello spettacolo: la senatrice Liliana Segre, il sindaco di Milano Beppe Sala, Manuel Agnelli, Cesare Cremonini, Diodato, Emma Marrone, Roberto Bolle, Marracash. Dal mondo della politica anche la presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati, l’ex premier Mario Monti con la moglie Elsa, il ministro della Cultura Dario Franceschini, con consorte e il presidente della Lombardia Attilio Fontana accompagnato dalla figlia Maria Cristina.

Non sono mancati poi esponenti della cultura, tra cui gli artisti contemporanei Maurizio Cattelan, Gian Maria Tosatti, Francesco Vezzoli e il critico d’arte Pasquale Lettieri. Toccante è stato l’arrivo di Beppe Menegatti, il marito di Carla Fracci.
Tra gli ospiti illustri anche Giorgio Armani, che è stato fra i partner della serata inaugurale. Inoltre, le sue collezioni sono state scelte da molti vip proprio per la prima della Scala: tra questi, Luca Argentero e la moglie Cristina Marino e l’attrice Greta Ferro.

Vanessa Trebbi indossa Christian Dior
Dvora Ancona indossa Antonio Riva
Silvana Gavosto indossa Yvonne Paiano
Letizia Bonelli indossa Mariella Gennarino

Tacchi altissimi, abiti da sera griffati, gioielli, velluti, paillettes, cristalli, mantelli rosso fuoco e mise coreografiche, che hanno obbligato gli altri a spostarsi con passi e movimenti lenti, per evitare di inciampare in tulle, strascichi e luccichii applicati con manualità sartoriale.

L’Italia riparte dalla bellezza. Un Macbeth senza confini, quello di Davide Livermore e Riccardo Chailly, per un pubblico senza confini.

Expo Riva Schuh-Gardabags 2022, al via la call per le migliori startup protagoniste dell’Innovation Village Retail

Un villaggio aperto a startup, aziende, istituzioni e professionisti per condividere la cultura dell’innovazione e creare occasioni di networking e di business tra realtà emergenti e player affermati. Un’occasione importante soprattutto per i piccoli innovatori, che avranno la possibilità di mettersi in mostra a Expo Riva Schuh & Gardabags, la più importante fiera internazionale dedicata alla calzatura e all’accessorio, che si svolgerà nel quartiere fieristico di Riva del Garda (Trento) dal 15 al 18 gennaio 2022. Fino al 3 dicembre sono aperte le candidature per le startup che innovano nel settore retail dedicato alla moda: le realtà selezionate potranno esporre i loro progetti in un desk dedicato all’Expo Riva Schuh Innovation Village Retail, ideato e realizzato da Blum e RetailHub con il coordinamento scientifico di Alberto Mattiello. La soluzione più innovativa scelta da una giuria di esperti parteciperà poi all’edizione estiva, in programma a giugno 2022.

 

EXPO RIVA SCHUH & GARDABAGS, L’ANIMA BUSINESS-LEISURE DEL FASHION RETAIL

Organizzata da Riva del Garda Fierecongressi SpA, Expo Riva Schuh da anni rappresenta il punto di riferimento del mondo della calzatura e dell’accessorio, riconosciuto dai maggiori distretti produttivi mondiali come una piattaforma di incontro ideale per i principali attori del mercato internazionale. Nella cornice del Lago di Garda, Expo Riva Schuh & Gardabags propone un format che mette in mostra le eccellenze del territorio, suggerendo un modo diverso di vivere gli affari: attraverso incontri e scambi dall’anima business-leisure. Ed è proprio all’interno della manifestazione che Fierecongressi, in collaborazione con Blum e RetailHub, darà vita a Expo Riva Schuh Innovation Village Retail, un’area espositiva dedicata alle startup e all’innovazione, in cui sarà premiata la migliore realtà innovativa del settore.

«L’obiettivo è aiutare le nuove realtà imprenditoriali che contribuiscono all’innovazione del settore calzaturiero ad entrare velocemente in contatto con partner industriali in grado di accompagnarle sul mercato», spiega Alessandra Albarelli, Direttrice Generale di Riva del Garda Fierecongressi. «Per il settore la spinta innovativa di queste realtà è una vera e propria linfa vitale, fondamentale per rimanere al passo con le esigenze di un mercato globale in continua evoluzione».

 

UN VILLAGGIO PER L’INNOVAZIONE

Il progetto di innovazione presentato dovrà riguardare uno o più degli aspetti del sistema retail del settore moda, tanto nell’ambito B2B quanto nell’ambito B2C. Potranno dunque candidarsi innovazioni (prodotti e servizi) su tutti i temi legati alla gestione, movimentazione dei prodotti, analisi dei dati di vendita per la strategia, creazione e gestione delle relazioni con i clienti B2B e B2C.

Possono concorrere tutte le startup con sede nell’Unione Europea, nate non prima del 2016, che offrano soluzioni innovative applicabili al settore moda e nello specifico ai segmenti calzature, accessori e pelletteria. Per candidarsi bisogna compilare il form pubblicato sul sito della manifestazione (exporivaschuh.it) entro le 18 del 3 dicembre 2021. Entro il 15 dicembre 2021, un comitato tecnico selezionerà le startup finaliste del premio, chiamate ad esporre i propri servizi e prodotti all’interno di Expo Riva Schuh & Gardabags per tutta la durata della manifestazione. Non è richiesto alcun contributo economico.

Nel corso della manifestazione ciascuna delle startup finaliste parteciperà a pitch e momenti di presentazione alla giuria e al pubblico. A ognuna sarà inoltre garantita una vetrina virtuale all’interno della piattaforma digitale della fiera, oltre a una pubblicazione dedicata sul magazine ufficiale della manifestazione.

Roberto Troccoli : Un gioiello sull’acqua: lo yacht voluto da Steve Jobs incanta nel golfo della Spezia

La Spezia, 30 luglio 2019 – Crociera nel Mediterraneo per la famiglia del compianto papà della Apple: lo yacht che volle Steve Jobs, disegnato da Philippe Starck e costato cento milioni di euro, è comparso di fronte a Porto Venere. La pagina Facebook “Crociere La Spezia” ha postato una foto dell’imbarcazione, di grande impatto nella notte spezzina.

Lo yacht misura 82 metri e fu varato nel 2012. Il “Venus”, questo il nome dello yacht, viene usato dalla famiglia di Jobs, ovvero la moglie Laurene e i tre figli Reed, Erin ed Eve. Sei le cabine ospitate nello yacht. Jobs morì il 5 ottobre 2011 e non vide l’ultimazione dell’imbarcazione ma ne seguì personalmente la costruzione.

 

SELEZIONI PREMIO DONIDA – 10 ° EDIZIONE

Sono aperte le iscrizioni alla X edizione del PREMIO DONIDA, concorso musicale dedicato al ricordo
del Maestro Carlo Donida Labati, autore di numerosi successi della musica italiana e collaboratore, a
lungo, di Mogol. Il Premio è finalizzato a trasmettere messaggi di carattere culturale e artistico di esempio
per i giovani.
È proprio con la volontà di conservare la memoria del vasto patrimonio artistico di questo grande Maestro
che è nata nel 2008 l’Associazione Culturale La Compagnia di Donida, fondata dalla nipote Monica Donida
insieme alla sua mamma Laura Donida.
Presidente onorario dell’Associazione è Mogol.
Carlo Donida Labati è stato uno dei più importanti compositori italiani. Tra le sue innumerevoli
composizioni: “Al di la’”, “Le colline sono in fiore”, “Gli occhi miei”, “Vecchio scarpone”, “La spada
nel cuore” e la “Compagnia”, canzone reinterpretata da Vasco Rossi nel 2007.
Al Concorso possono partecipare compositori, cantautori ed interpreti che abbiano un’età minima di 18 anni.
Per iscriversi basterà inviare i documenti e il proprio brano online sul sito
http://www.premiodonida.it (dove è possibile trovare le informazioni relative alla X edizione e le
modalità di partecipazione).
La scadenza per le iscrizioni è il 6 Ottobre 2019.
Novità di questa X edizione: il cantautore può presentare un brano in lingua italiana o dialettale,
sottolineando in tal modo l’apertura e la rilevanza che lo stesso Donida ha sempre manifestato
verso le forme dialettali, in particolare lombarde e partenopee, nell’arco della sua intensa e ricca
carriera.
I brani pervenuti verranno esaminati da una commissione artistica composta da esperti del settore: Boris
Guertler ( direttore generale Saar Records ), Massimo Luca (compositore e autore, produttore discografico,
chitarrista acustico dei principali cantautori italiani tra cui Battisti, Mina, Fabrizio De Andrè, Lucio Dalla,
Ron…) , Laura Valente (cantante, musicista ed insegnante presso il Cet di Mogol) , Salvatore
Depsa (scrittore e autore musicale, televisivo, teatrale) , Simone Zani (giornalista musicale e collaboratore
di All Music Italia )
La commissione avrà il compito di selezionare i brani che accederanno alla semifinale del 19 ottobre 2019
che avrà luogo a Bologna presso il Fico Eataly World via Paolo Canali 8 , dove una commissione artistica,
composta da varie personalità della musica e dello spettacolo, ascolterà l’esibizione dei 30 semifinalisti per
decretare poi i 10 finalisti cantautori e 5 interpreti che accederanno alla serata finale della X Edizione del
Premio Donida che si terrà il 30 ottobre 2019 a Milano.
Il brano vincitore del Premio Donida sarà, sotto forma di singolo, distribuito in tutti i maggiori store digitali
con edizioni Saar Records / La Compagnia di Donida e avrà una promozione professionale di almeno 90
giorni in radio, tv, carta stampata, con interviste e passaggi per promuovere il brano. nasce una nuova
collaborazione
Tutti i 5 brani del M° Donida, interpretati dai finalisti, concorreranno all’assegnazione di borsa di studio per
interpreti al CET di Mogol. Inoltre, da quest’anno, tra l’Associazione Compagnia di Donida e l’Associazione Minuetto Mimì Sarà,
nasce una collaborazione, grazie alla quale 2 partecipanti del Premio Donida avranno l’opportunità di essere
selezionati durante la fase finale del Premio e accedere di diritto alla finale del Premio Mimì Sarà.
Il premio è patrocinato e sostenuto da SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori.
Vi aspettiamo numerosi!!!
Mail: iscrizioni@premiodonida.it – Cell.340.5548007
Facebook: https://www.facebook.com/premio.donid

Tutto pronto per la VII edizione de Premio La fescina – Super ospite Sandra Milo

Tanti volti noti giungeranno a Quarto giovedi 4 luglio per celebrare la VII edizione del Premio La fescina del Promoter Ugo Autuori . Con la regia di Walter g Bisogni e con la conduzione di Cinzia Profita e Diego Sanchez si vedra’ sfilare sul Red Carpet le testinonials di questa ricca edizione in primis con Francesca Giuliano volto di Avanti un altro , Maria Guerriero atrrice , la show girl e attrice Giulia Montanarini e Per finire Emanuela Tittocchia con la bellissima SaraTommasi oramai in grande pole position e accompagnata dalla sua Press Agent Debora Cattoni.
L evento vedra’ altri premiati e grande attesa sara’ per Sandra Milo che ricevera’ il riconoscimento alla carriera insieme a Luca Volpe , Il dott Mauro Iorio odontoiatra e il Dott Cesare La bianca fondatore di una societa’ in grande crescita per importare il made in italy in Albania.
Il premio sara’ consegnato anche allo chef flegreo Astro Speranza al Regista Rosario Errico e all Atrrice Antonella Ponziani . Lo spettacolo sara’ assicurato dalla diversita’ musicale in palcoscenico con un Rocker Plato , una singer JAZZ Jana Jeresa , Ilary Barnes pianista . Un momento ulteriormente di grande apple sara’ il ricordo al maestro Renato Carosone con la Dolcevita swing orchestra di Nestor Piacenti .

Jamal Taslaq sfila nella Coffee House di Palazzo Colonna per Mondo Solidale Onlus.

Queste parole di Madre Teresa di Calcutta esprimono pienamente il senso della serata in programma mercoledì 26 giugno p.v. alle ore 19,30 presso la barocca e scenografica Coffee House di Palazzo Colonna, luogo in cui si svolgerà il charity event di Mondo Solidale Onlus. L’associazione benefica, presieduta dalla Sig.ra Rita Leo Valentini, è stata accolta con entusiasmo da tutta la sua famiglia. Lo Studio Legale e Tributario Leo Associati, che ha anch’esso sede a Palazzo Colonna, è lieto di sostenere il fund raising in questa serata speciale dedicata ai bimbi africani. La Onlus Mondo Solidale opera in Africa fornendo un aiuto reale e concreto alla popolazione bisognosa. Nello specifico assiste i bambini e le persone che necessitano di cure mediche ed ospedaliere, portando un sostegno economico e morale. Si batte da anni in Kenya contro la violenza sulle donne, aderisce all’iniziativa One Billion Rising sulla Kenya Coast in un gioco di sponda con l’Associazione Italiana Hands Off Women ed è impegnata anche con la tutela dell’ambiente con iniziative legate al riciclo della plastica. L’ evento vuole sensibilizzare l’opinione pubblica su una realtà difficile e precaria che coinvolge largamente tutti gli Stati Europei. La serata sarà condotta da Elena Parmegiani, Direttore Eventi della Coffee House, e prevederà una suggestiva lettura di Gabriel Garcia Marquez affidata alla voce del talentuoso attore Vincenzo Bocciarelli. Lo stilista i

talo- palestinese Jamal Taslaq, dopo aver calcato le passerelle di Parigi, New York, Dubai, sfilerà nello storico palazzo capitolino con i capi iconici delle sue collezioni. Taslaq è presente a Roma dal 1999 con il suo storico atelier di Via Ludovisi, 44. La sua moda si contraddistingue per uno stile elegante, raffinato e senza tempo. La sua arte unisce perfettamente il mondo orientale a quello occidentale. Il rinomato designer presenterà nella Coffee House una collezione di alta moda con un’apertura dedicata alla parte giorno, in cui saranno presenti sofisticati tailleur dal taglio femminile di cady di seta dai toni caldi. Non mancheranno i sofisticati abiti da cocktail e da sera ispirati alla magia del mondo orientale e alla raffinatezza dell’occidente, realizzati con preziosi ricami dai disegni unici, realizzati con fili di seta, pietre e intarsi di tessuti di pelle, per una donna femminile e nello stesso tempo dalla forte personalità. Taslaq si distingue, nelle sue proposte, per la classe sartoriale degli abiti dal taglio unico (sbieco), che lascia libero il corpo della donna. In passerella sfilerà un suggestivo abito da sera rosso con ricami sul corpo ispirati ad un mosaico palestinese. Non mancherà un’uscita dedicata alla sposa, con una creazione dagli originali intarsi di legno d’ulivo e ricami in filo di seta. Il couturier ha vestito donne dal calibro della Regina Raina di Giordania, della Principessa del Medio Oriente, della Principessa della Famiglia Al Saud dell’Arabia Saudita e persino Patty Pravo, in occasione del Festival di Sanremo, Sharon Stone e Ornella Muti.

La serata prevederà inoltre una riffa il cui ricavato sarà devoluto a Mondo Solidale Onlus ed un cocktail finale sulla monumentale terrazza del Palazzo, realizzato in collaborazione con la storica e rinomata cantina laziale Casale del Giglio, situata a Le Ferriere, in Provincia di Latina. Questa importante realtà vinicola, capitanata dal Dottor Antonio Santarelli,  è divenuta il simbolo del Lazio enologico nel mondo, grazie ad un’attenta ricerca vitivinicola e all’opera dell’enologo Paolo Tiefenthaler. Le scenografie dell’evento saranno curate, come sempre, dalla Società All Com, leader nei servizi tecnici.

 

#MondoSolidaleOnlus #CoffeeHouse #PalazzoColonna #JamalTaslaq #altamoda

Elena Parmegiani Palazzo Colonna elenaparmegiani@coffeehousecolonna.it tel. 06/6794362

Event Summer – Cerchiamo un talento per ogni provincia per l’evento dell’anno Break moda

BREAK MAGAZINE, è un BLOG DI MODA online, che si occupa di moda, lusso, Reputation online. BREAK MAGAZINE è un BLOG che non ha come fine ultimo la sola divulgazione informazioni inerenti alla moda, ma si configura come una piattaforma promotrice di scambio e confronto culturale per incoraggiare il dialogo e la nascita di nuove idee tra ricerca, innovazione e creatività.  BREAK MAGAZINE, cerca per ogni provincia un talento uomo/donna che posso rappresentare la propria città, la candidata scelta verrà pubblicata in cover con una  in allegato .  Per presentare la tua candidatura scrivi a info@privacygarantita.it

AG Agrigento Sicilia
AL Alessandria Piemonte
AN Ancona Marche
AO Aosta Valle d’Aosta
AQ L’Aquila Abruzzo
AR Arezzo Toscana
AP Ascoli-Piceno Marche
AT Asti Piemonte
AV Avellino Campania
BA Bari Puglia
BT Barletta-Andria-Trani Puglia
BL Belluno Veneto
BN Benevento Campania
BG Bergamo Lombardia
BI Biella Piemonte
BO Bologna Emilia Romagna
BZ Bolzano Trentino Alto Adige
BS Brescia Lombardia
BR Brindisi Puglia
CA Cagliari Sardegna
CL Caltanissetta Sicilia
CB Campobasso Molise
CI Carbonia Iglesias Sardegna
CE Caserta Campania
CT Catania Sicilia
CZ Catanzaro Calabria
CH Chieti Abruzzo
CO Como Lombardia
CS Cosenza Calabria
CR Cremona Lombardia
KR Crotone Calabria
CN Cuneo Piemonte
EN Enna Sicilia
FM Fermo Marche
FE Ferrara Emilia Romagna
FI Firenze Toscana
FG Foggia Puglia
FC Forli-Cesena Emilia Romagna
FR Frosinone Lazio
GE Genova Liguria
GO Gorizia Friuli Venezia Giulia
GR Grosseto Toscana
IM Imperia Liguria
IS Isernia Molise
SP La-Spezia Liguria
LT Latina Lazio
LE Lecce Puglia
LC Lecco Lombardia
LI Livorno Toscana
LO Lodi Lombardia
LU Lucca Toscana
MC Macerata Marche
MN Mantova Lombardia
MS Massa-Carrara Toscana
MT Matera Basilicata
VS Medio Campidano Sardegna
ME Messina Sicilia
MI Milano Lombardia
MO Modena Emilia Romagna
MB Monza-Brianza Lombardia
NA Napoli Campania
NO Novara Piemonte
NU Nuoro Sardegna
OG Ogliastra Sardegna
OT Olbia Tempio Sardegna
OR Oristano Sardegna
PD Padova Veneto
PA Palermo Sicilia
PR Parma Emilia Romagna
PV Pavia Lombardia
PG Perugia Umbria
PU Pesaro-Urbino Marche
PE Pescara Abruzzo
PC Piacenza Emilia Romagna
PI Pisa Toscana
PT Pistoia Toscana
PN Pordenone Friuli Venezia Giulia
PZ Potenza Basilicata
PO Prato Toscana
RG Ragusa Sicilia
RA Ravenna Emilia Romagna
RC Reggio-Calabria Calabria
RE Reggio-Emilia Emilia Romagna
RI Rieti Lazio
RN Rimini Emilia Romagna
Roma Roma Lazio
RO Rovigo Veneto
SA Salerno Campania
SS Sassari Sardegna
SV Savona Liguria
SI Siena Toscana
SR Siracusa Sicilia
SO Sondrio Lombardia
TA Taranto Puglia
TE Teramo Abruzzo
TR Terni Umbria
TO Torino Piemonte
TP Trapani Sicilia
TN Trento Trentino Alto Adige
TV Treviso Veneto
TS Trieste Friuli Venezia Giulia
UD Udine Friuli Venezia Giulia
VA Varese Lombardia
VE Venezia Veneto
VB Verbania Piemonte
VC Vercelli Piemonte
VR Verona Veneto
VV Vibo-Valentia Calabria
VI Vicenza Veneto
VT Viterbo

A RiminiWellness le novità per stare bene e sentirsi in forma

La parola Anusara significa “fluire con la grazia” ma anche “fare un passo nella corrente della propria essenza”, ovvero entrare in sintonia con lo spirito pulsante della vita che si manifesta anche nel cuore e nel respiro individuale. Vuol dire abbandonarsi e affidarsi ad un potere più grande. Fondato da John Friend nel 1997, l’Anusara Yoga può essere praticato da studenti di tutte le età e livelli di esperienza, dai bambini agli adolescenti ai senior. È un approccio integrato alla pratica dello yoga che fonde la ricchezza della spiritualità dell’uomo con la scienza esatta della biomeccanica. E ancora, la Polar Room proposta da Boxeur Des Rues, in partnership con Thindown, permette di provare un breve allenamento fitness a -15° per consentire di testare una speciale giacca invernale resistente alle basse temperature; Dg-Skating, Jungleup, Krawfit e Reejam.

Sono solo alcune delle novità protagoniste al RiminiWellness, l’evento dedicato a fitness e benessere organizzata da Italian Exhibition Group che si apre oggi e fino al 2 giugno alla Fiera di Rimini che si articola tra Food Well Expo – fiera nella fiera tra convegni, alta cucina, showcooking e dibattiti che portano a esaltazione il rapporto alimentazione-allenamento-; WPRO, rivolta al settore b2b di aziende e professionisti; WFUN, per il pubblico active di giovani e adulti appassionati; RiminiSteel, per chi ama l’attività heavy – ospita sport da combattimento, arti marziali, body building e tutto ciò che fa “cultura fisica”- e Riabilitec ovvero l’innovazione tecnologica applicata alla riabilitazione e rieducazione motoria.

Un settore, quello del fitness, che in Italia riguarda un complesso di attività effettuate in 8.114 centri tra palestre, centri benessere, termali e spa; e che coinvolge circa 18 milioni di appassionati ogni anno – regalando al nostro Paese il secondo posto nella classificha europea, dopo la Germania – con un giro giro d’affari stimato di circa 10 miliardi di euro a cui se ne aggiungono altri 2 per il turismo del benessere, in particolare fra Trentino-Alto Adige, Toscana e Umbria, Veneto particolarmente vocate per l’offerta termale e del benessere. Una cifra che rappresenta oltre la metà della spesa complessiva dedicata dagli italiani ogni anno per attività sportive, pari a 22 miliardi e corrispondente al 2,3% dei consumi totali (fonti: Istat, Coni, Federazione Italiana Fitness).

Anche per il 2019 tutti i padiglioni del quartiere fieristico di Rimini sono pronti ad accogliere circa 400 aziende tra dirette e rappresentate con 46 i palchi attivi (5 per il pilates, 5 acqua, 6 danza, 4 indoor cycling, 17 fitness, 5 walking, 4 yoga) la più grande area acqua mai realizzata indoor con 350 mq di vasche, più di 500 presenter provenienti da tutto il mondo e oltre 1.500 ore di lezione.

Torna l’International Tattoo Expo Napoli 300 tatuatori da tutto il mondo

 

 

Torna l’International Tattoo Expo Napoli che richiama oltre 10 mila visitatori da tutta la Campania e regioni limitrofe: appuntamento con la 16esima edizione  dal 24 al 26 maggio alla Mostra d’Oltremare in una cornice di puro divertimento

Il tatuaggio oggi è espressione artistica, stile, moda. Gli italiani amano sempre di più tatuarsi: ne hanno almeno uno il 12,8%, prevalentemente nella fascia d’età tra i 18 e i 44 anni. La città di Napoli è da sempre affascinata da questo mondo, tant’è che da anni sono sempre in migliaia coloro che affollano la consueta convention cittadina.

Torna infatti dal 24 al 26 maggio l’International Tattoo Expo Napoli (www.tattoonapoliexpo.it) che porterà nella Mostra d’Oltremare (ingresso da Piazzale Tecchio, 52) circa 300 tatuatori, di fama nazionale ed internazionale, provenienti da Argentina (Artur Holykoi), Australia (Tyson Hennings), Nuova Zelanda (Brent McCown), Giappone (Horiei Shinshu, Shunsuke Akiyama, Tadasuke Homma), Brasile (Gabriel “Veiz” Moraes, Santa Tinta – Mychell Sales), da tutta Europa e gli attesissimi polynesiani (Ah lo Tainui, Heikua Kaiha, Tekiva, Tekuhei Kaiha) che metteranno in mostra la tecnica antica con le bacchette e i samoani (Kasala Sanele) che si esibiranno anche in balli tribali.

Una 16esima edizione attesa tanto da quelli che hanno già la pelle impreziosita da opere d’arte su inchiostro, sia dai tanti che ne subiscono il fascino ed hanno intenzione di decorare il proprio corpo. Il segnale che da sempre lancia il Tattoo Expo è quello di un approccio consapevole e culturale al tatuaggio, invitando al rispetto dei vincoli igienico-sanitari, valorizzando le opere degli artisti tatuatori.

Si attendono oltre 10 mila spettatori, provenienti da tutta la Campania e dalle regioni limitrofe, anche grazie ad una vasta offerta di intrattenimento. Sarà possibile ascoltare musica live e ballare con i djset nel giardino dei cedri, che si tramuterà quasi in un luna park grazie agli spettacoli di incantatori di serpenti, sputafuoco, trampolieri, tiro a bersaglio, danza acrobatica, e per i bambini giostrine e gonfiabili.

Si potrà trascorrere del tempo anche ascoltando interessanti iniziative sociali e assaggiando del buon cibo di strada partenopeo. In più verrà allestito un palco all’interno dedicato esclusivamente ai contest che premierà i migliori lavori della convention. Infine, una personale dell’artista e tatuatore Alfredo Mojo, riempirà 10 metri di parete con quadri olio a tela raffiguranti satiri tra inediti e opere già note. Tra gli appuntamenti speciali quello di domenica alle 17,30 con una esplosione di polveri colorate dell’Holi Color.

Grande novità di quest’anno uno spazio dedicato al mondo delle moto, un universo che da sempre va a braccetto con quello del tatuaggio. Nei giorni di fiera saranno presenti le concessionarie di marchi storici come Royal Enfield, Guzzi (con la concessionaria Dotoli M2) Thriumph Napoli, e customizzatori del calibro di Cafe Racer Napoli che porterà le Ducati scrambler e-bike, Roll Factory, e tanti altri che offriranno al pubblico dimostrazioni dal vivo. Spazio anche a raduni motociclistici, gadget e contest fotografici a tema.

Organizzato da Costattoo e Friz Tattoo, il festival è un evento dedicato alle nuove espressioni artistiche legate al mondo della body art e della body modification, in una cornice di puro divertimento.

Il prezzo di ingresso giornaliero è 15€, abbonamento per due giorni25€, mentre per tutta la durata della convention 35€. Ridotti di 12€ per i giovani tra i 15-18 anni, gli studenti con libretto universitario e i possessori tessere Federazione Motociclisti Italiani, Harley Owners Group e Fedel Cral. Biglietti in vendita sul circuito Go2 e Ticket One. 

www.facebook.com/tattoofestnapoli