Categoria: evento

Equilibri sopra la follia: l’8 ed il 9 aprile arriva la commedia musicale di Caterina Calvino Prina

Vi siete mai chiesti perché ci innamoriamo proprio di quella persona? E’ solo una mera questione di enzimi e ormoni o è una sinergia di anime? Ebbene, stiamo per addentrarci in uno dei misteri più oscuri e affascinanti nella storia dell’uomo. L’AMORE! Hanno cantato di lui poeti e bardi, lui ha scatenato guerre, lui ha riappacificato interi continenti, lui fu dolce, lui fu violento, proibito, agognato. Lui che muove il sole e le altre stelle. Amor, ch’a nullo amato amar perdona, mi prese del costui piacer sì forte che, come vedi, ancor…

Amoreeeeeeee, ma tutte le mie mutande le hai messe a lavare, perché non le trovooo!

Arriva, all’Ecoteatro di Milano, Equilibri sopra la follia, una commedia musicale totalmente inedita, ideata da Caterina Calvino Prina, che curerà anche le coreografie e la regia, che mette in scena, in maniera assolutamente comica, ma intelligente, il tema della vita di coppia.

Indagare l’amore in epoca post pandemia – dice l’autrice – vuol dire andare a mettere in scena tutti gli aspetti della vita a due, da quelli più romantici a quelli tragicomici. Dare al pubblico un nuovo spettacolo leggero e divertente, ma che unisca recitazione, canto e danza di altissimo livello, è un modo per far sorridere in un momento di grande crisi mondiale”.

Lo spettacolo, scritto a quattro mani da Caterina Calvino Prina e Alessio Ruaro, alternerà, come da tradizione della commedia musicale, canto, recitazione e danza.

Le musiche saranno delle hit della canzone italiana, da La Notte, la Cura, a Zitti e Buoni, Pedro e la Vasca, riarrangiate dal Maestro Giacomo Buccheri, e si alterneranno alla prosa e a momenti coreografici di grande appeal.

I numeri danzati saranno interpretati dai danzatori professionisti della Kei Ballet Company Milano.

Dirigendo l’Accademia Ucraina di Balletto, non potevo esimermi da inserire la danza di alto livello che ovviamente non sarà solo quella classica, ma vedrà in scena il modern, l’hip-hop, il contemporaneo ed anche un assaggio di tango argentino”.

Protagonisti, Laura Offen ed Alessio Ruaro, che, recitando e cantando, metteranno in scena situazioni della vita quotidiana, in cui ogni persona del pubblico potrà riconoscersi.

Si ride molto, ma si pensa altrettanto, assistendo ad una nuova commedia musicale inedita e tutta italiana, che non mancherà di lasciare il segno per la qualità della sua realizzazione.

E vissero tutti felici e contenti. Ma sicuri sicuri? E il figlio da portare a calcio? Le bollette da pagare? Il capo che ti chiede gli straordinari il venerdì sera? In tutta questa follia, la vita di coppia è come un funambolo, basta una minima disattenzione o un lieve folata di vento che si precipita in una disastrosa caduta libera. Ma forse se condiamo il tutto con i più grandi successi della musica italiana, tanto tragico non lo sarà. Mi sa che lo scoprirete solo venendoci a vedere”. (Alessio Ruaro)

Sceneggiatura di

Alessio Ruaro e Caterina Calvino Prina

Coreografie di Caterina Calvino Prina, Ariel Romero Koch

Arrangiamenti e direzione Musicale di Giacomo Buccheri

Prodotto da AUB

BIGLIETTI https://toptix1.mioticket.it/…/equilibri%20sopra…/events

VENERDÌ 8 Aprile ore 20.45

SABATO 9 Aprile ore 20.45

All’ @ecoteatromilano INFO LINE : 0282773651 www.ecoteatro.it

 

Speciale Sanremo: Marianna Bonavolontà tra Tg, radio e Casa Sanremo, ci racconta il Festival

Un Sanremo 2022 tutto da vivere e da raccontare. È la storia della conduttrice, giornalista ed inviata Tv Marianna Bonavolontà che al Festival dell’anno corrente è stata costantemente divisa anzi contesa tra eventi, serate, ospitate e programmi radio in diretta.

A Sanremo dal 31 gennaio al 5 febbraio, Marianna ha lavorato come inviata Tv ed è stata protagonista del Tg regionale in onda su canale 15 in Molise e Canale 17 in Abruzzo con la rubrica ‘Speciale Sanremo’. 

Presenza costante a Casa Sanremo che quest’anno ha compiuto 15 anni, la cosiddetta “casa degli addetti ai lavori” durante il Festival.   

La Casa è il luogo dove nascono iniziative artistiche e musicali in un ambiente ricercato accompagnato da momenti di intrattenimento e culturali. Con la  presenza dei numerosi ospiti del jet set discografico, dai cantanti, ai produttori, ai giornalisti e le televisioni che seguono attivamente le dirette. 

In questa edizione di Sanremo abbiamo visto, o meglio sentito Marianna anche nelle vesti di opinionista e speaker radiofonica. 

La giornalista e presentatrice è stata protagonista di dirette radio e video per Radio Sunrise Italia con Francesco Vitale insieme ad importanti ospiti di Radio Italia e All Together Now, per commentare le performance dei cantanti. 

È stata ospite negli Studi di Radio Musica Television, on air dalla Lombardia alla Campania con Luca Capacchione ed Edoardo Domenico Annunziata e per l’importante emittente campana 1stationradio, con il giornalista Michele Chianese. 

“I vincitori di questo Festival?” – 

Sottolinea Marianna – 

“Drusilla Foer e Casa Sanremo!

È sempre un’esperienza unica quella del Festival che è rappresentato per me non solo dalla gara in sé ma da tutta la cornice, località, eventi e personaggi ed io ho avuto la fortuna di poterla vivere da ‘addetta ai lavori.’

Avere la possibilità di incontrare da vicino i cantanti e assistere ai retroscena di questo evento mondiale, dona a tutto un sapore magico. Ho adorato le performance di  Mahmood e Blanco, Elisa e La Rappresentante di Lista ma il mio cuore appartiene a Drusilla Foer, per me vincitrice indiscussa del Festival. 

Sono solo terribilmente dispiaciuta di aver visto in prima serata monologhi obsoleti e irritanti come quelli di Checco Zalone e Fiorello, che invece di proteggere le minoranze addirittura le prendono in giro in mondovisione,  mentre quello di Drusilla, educativo e di alta caratura, è finito a tarda notte.”

Conclude Marianna: “Un ruolo importantissimo è quello di Casa Sanremo: con la sua impeccabile organizzazione, l’ospitalità  e l’ufficio stampa con Tommaso Martinelli, restano il fiore all’occhiello degli eventi durante il Festival”.

Marianna ha anche presenziato, in veste di responsabile delle pubbliche relazioni all’inaugurazione della Somnia Aura spa, la nuova Area Benessere targata Dream Massage che durante il Festival di Sanremo ospita vip e celebrità.

Progetti futuri? “Sono finalmente pronta a mettermi a nudo e pubblicare la mia autobiografia “La ragazza col Genio in Valigia”, scritta oramai da più di tre anni. E poi ho il mio progetto tv, sempre nel cassetto e un po’ di eventi a cui sicuramente parteciperò in veste di inviata, il primo sarà l’Eurovision 2022 che si terrà nel mese di maggio a Torino e non vedo l’ora di scatenarmi così come ho fatto a Sanremo in compagnia della mia partner in crime Patrizia Gaeta”.

GRANDE SUCCESSO DI PUBBLICO PER IL CONCERTO DI GIANMARCO GRIDELLI AL TEATRO GHIONE A FAVORE DELL’ASSOCIAZIONE CAROANTO AMELIO ONLUS

sono stati raccolti fondi a favore di questa associazione che sostiene le famiglie di ragazzi e bambini diversamente abili

Produzione Mauro Atturo e Dreaming the Future

Direzione esecutiva Studio Sound

Grande successo di pubblico al Teatro Ghione di Roma per il concerto di Gianmarco Gridelli dal titolo “Vicini”. Una serata che ha saputo coniugare la buona musica a un’iniziativa benefica di grande valore. Sono stati infatti raccolti fondi per la CaroAnto Amelio Onlus, organizzazione che si occupa di famiglie con bambini e ragazzi diversamente abili.

Il giovane Gridelli, cantautore romano con 18 primavere non ancora compiute, ma con una grande presenza scenica e un’importante formazione artistica, si sta formando da diversi anni al C.E.T. Scuola di alta specializzazione del M° Mogol.

Protagonisti dell’evento un artista emergente e volti affermati per una sera Vicini, nell’arte e nella solidarietà, tutti insieme.

Lo spettacolo, prodotto da Mauro Atturo e da Dreaming the Future, è stato affidato alla direzione esecutiva della Studio Sound di Leandro Iorio e alla conduzione dalla splendida Sofia Bruscoli.

All’evento, la sera di venerdì 17 dicembre, hanno partecipato, tra gli altri, oltre al produttore Mauro Atturo con la compagna Elena Impiccinni, il M° Adriano Pennino, Nello Daniele con la moglie e Lorenzo Flaherty (interprete della voce fuori campo). Era attesa anche Nika Paris, rivelazione di X Factor di quest’anno, che ha spopolato con il brano in francese “Tranquille (mon coeur)”. Assente per sopraggiunti impegni di lavoro, Nika ha inviato un sentitissimo video messaggio.

Presenti alla splendida serata di musica e solidarietà Mario Lavezzi con la scrittrice Margherita Enrico, Fausto Cogliati, produttore e arrangiatore musicale, la principessa Conny Caracciolo, Agostino Penna, il produttore discografico e vocal coach Gianni Testa, Gabriella Germani, Domenico Fortunato e Olivio Lozzi, primo presidente della Nazionale Calcio Attori e secondo fondatore della stessa. Hanno arricchito il parterre l’attrice Cecilia Taddei, Vincenzo Merli Furstenberg, la cantante-attrice Elena Bonelli, gli ori olimpici di scherma Arianna Errigo, Valerio Aspromonte, Camilla Mancini – insieme a Luca Simoncelli, altro campione di questa disciplina sportiva, e a Vincenzo De Bartolomeo (vice Presidente della Federazione Italiana Scherma) -, Fabrizio Palma, musicista e vocal coach di Gianmarco Gridelli, Enzo Longobardi, Marcelo Fuentes, Giulio Violati, imprenditore produttore cinematografico, la Sindaca di Rocca di Papa Veronica Cimino, Maria Tataro produttrice e manager musicale, l’editore Stefania Pilera.

Maria Grazia Cucinotta e Vittoria Belvedere, in scena contemporaneamente al teatro Quirino di Roma, hanno voluto partecipare comunque, inviando un’emozionante ed affettuoso video saluto. La Cucinotta è stata tra le prime a scoprire il talento del giovane Gridelli.

Sul palco del Ghione c’è stata non solo buona musica, ma anche una storia di amicizia, quella tra Gianmarco e Antoine, giovane e brillante pianista non vedente dell’associazione beneficiaria della raccolta fondi, che si è esibito insieme a lui. Gianmarco Gridelli ha al suo attivo già molte prestigiose partecipazioni live e, per due volte, ha sfiorato il palco del Festival di Sanremo, arrivando alle finali dei casting.

Vicini” è stata una serata ricca di emozioni nella quale il giovane talento si è esibito in alcuni suoi brani inediti, dei quali ha scritto sia la musica che i testi, oltre ad interpretare magistralmente alcune cover di brani di successo italiani e stranieri. La sua voce e le note della chitarra di Nello Daniele, fratello di Pino, hanno fatto vibrare di emozioni intense il pubblico, in una superlativa interpretazione della conosciutissima “Napule è”. Un altro momento toccante del concerto è stato l’esibizione con il Maestro Adriano Pennino nello storico pezzo di Gino Paoli “Una lunga storia di amore”.

Sul palco anche il corpo di ballo di Ateneo Arte e Danza di Grottaferrata, diretto da Francesca Raponi, con la direzione artistica del M° Raffaele Paganini e le coreografie del M° Emilio Zavatta.

Gianmarco è stato accompagnato dalla band Galileo composta da Dario Sgrò (tastiere), Fabio Pollastri (batteria), Andrea Casali (basso), Marco Giuliani (chitarra e voce) e il frontman Jordan Trey (chitarra e voce).

Ho conosciuto Gianmarco quasi per caso quando aveva solo nove anni, ma mostrava già un talento e una voglia di fare musica non comuni. Sin dalla sua prima esibizione mi ha subito colpito la sua capacità di esprimere emozione, sentimento e semplicità. Da allora lo ho seguito passo dopo passo, assistendo alla sua crescita musicale. È un artista nato e finché vorrà sarò al suo fianco”, ha raccontato Leandro Iorio, fondatore e Direttore della Scuola di musica Studio Sound di Rocca di Papa.

Il talento è un elemento che va coltivato e sostenuto attraverso la continua formazione. Credo che la musica, il cinema e il teatro siano potenti strumenti per portare all’attenzione del grande pubblico temi sociali rilevanti e trovare soluzioni. L’appuntamento con Gianmarco Gridelli al Teatro Ghione ha voluto riflettere questa filosofia, che mi ispira sia come imprenditore che come produttore artistico”, ha spiegato l’imprenditore Mauro Atturo, Ceo della Problem Solving. Alla sua attività di manager aziendale di successo, Atturo affianca quella di produttore teatrale e musicale e co-produttore cinematografico.

Shein e Fondazione de Marchi incantano tutta Milano: grande successo per l’esclusiva Charity Dinner a Palazzo Parigi

Presso la favolosa location di Palazzo Parigi si è tenuto qualche giorno fa un’esclusiva Charity Dinner per la Fondazione De Marchi onlus, che da anni si dedica alla ricerca scientifica e alla cura dei più piccoli. Milano, come ogni anno, si è unita per questa giusta causa.

Numerosi ospiti hanno presenziato la cena e sono stati attivi nelle donazioni. Nomi molto importanti sono saliti sul palco: dall’assessore Melania Rizzoli ed Alessia Cappello in rappresentanza della città meneghina.

La “padrona di casa” è  stata la tanto amata Mara Maionchi che ha presentato e condotto l’asta accanto a Carlo Agostini il Presidente della Fondazione De Marchi.

Molti gli ospiti in sala, tra cui spiccano personalità quali Dora Invernizzi, riconosciuta per la sua eleganza ed estrema generosità, e Paola Neri presente in veste di Madrina, entrambi personaggi molto influenti e riconosciuti a livello internazionale.

Tra i volti della TV degna di nota è stata la partecipazione della bellissima Martina Hamdy.

Come ogni anno tra le influencer la seguitissima Fradb (madrina del main sponsor) Taylor Mega – molto amata dal web e dalla TV – ed ancora, Silvia Berri, Flavia Arditi e Antonio Cabrini.

Tra gli sponsor della serata ad essere sotto i riflettori non si può non menzionare il colosso cinese Shein, rappresentato dall’Avv. Alessia Schepis e dalla nota Manager Patrizia Gaeta, affidato alla loro consulting per iniziare un percorso offline /online allo scopo di sostenere la Fondazione.

Nasce un nuovo Centro McFIT all’interno del Maximo Shopping Center

Nasce il 36esimo Centro McFIT, catena n.1 di palestre in Europa, all’interno del Maximo Shopping Center nel quartiere Laurentino della Capitale, uno dei più grandi centri commerciali in Italia con 160 negozi e 40 bar e ristoranti.

Dal 27 novembre, si apriranno al pubblico, con delle visite contingentate, le porte del nuovissimo Centro McFIT, il terzo presente a Roma.

Il Centro è pronto per aprire in sicurezza non appena sarà consentito (sarà aperto 365 giorni all’anno, compresi i giorni festivi), con l’adozione di tutte le misure igienico-sanitarie dei protocolli stabiliti per l’attività sportiva di base e motoria in generale.

In questa giornata ci sarà l’opportunità per tutti di apprezzare gli spazi di allenamento dall’esclusivo design, distribuiti su una superficie di quasi 2.100 mq.

Lo stile che caratterizza il centro McFIT Roma Laurentina va ben oltre il semplice aspetto funzionale di una palestra, e mira a creare un’atmosfera accogliente proponendosi come una vera e propria “HOME OF FITNESS”, grazie ad un mix inedito di stili che abbraccia l’industrial, gli elementi floreali e l’arte moderna.

Tra le varie aree di allenamento, dotate di numerosi macchinari all’avanguardia, troviamo l’Area Cardio, il Settore dedicato ai Pesi liberi e l’Area dedicata al Functional Training, un’attività che permette di allenare contemporaneamente diversi gruppi muscolari in modo intensivo.

Nel giorno dell’inaugurazione di Maximo Shopping Center, il 27 novembre, inoltre, tutte le persone che faranno visita agli spazi del centro McFIT, potranno ricevere in omaggio un voucher per allenarsi con la app “Cyberobics”: https://www.cyberobics.com/it/, che in questo momento di chiusura dei centri fitness, permette agli abbonati e non, di continuare ad allenarsi online.

Infatti, McFIT, in questo periodo di chiusura dei propri centri, offre agli abbonati la possibilità allenarsi in gruppo con i Corsi Live, e anche ai non abbonati è proposta la App Cyberobics, che già nella scorsa primavera aveva permesso a circa 2 milioni di persone nel mondo di allenarsi e tenersi in forma da casa. I corsi di Cyberobics sono stati rilanciati e potenziati e attualmente sulla app è possibile seguire 100 videocorsi fruibili on demand, tenuti dai migliori trainer del mondo in location mozzafiato. Inoltre, sono attivi 70 corsi live in tre lingue: italiano, inglese e tedesco.

L’attività di McFIT Italia non si è mai fermata: dagli investimenti realizzati per la messa a norma di tutte le strutture che hanno riaperto a fine maggio dopo il primo lockdown al potenziamento degli aspetti tecnologici e digitali. Parallelamente al piano di espansione sul territorio nazionale con l’apertura di 8 nuovi centri entro il 2021 (dei quali due a Roma, rispettivamente nelle zone Tiburtina e Prenestina), McFIT porta avanti l’opera di restyling e ammodernamento dei centri più datati.

McFIT Italia è la catena di palestre N°1 in Europa. Il brand McFIT è presente in Italia con 36 centri fitness e circa 300 dipendenti e in Europa con 300 centri fitness, 5000 dipendenti e milioni di abbonati.

RSG Group GmbH è gruppo global che oltre a McFIT detiene altri  17 brand. Lo scorso luglio il gruppo RSG ha acquisito, per mezzo di un’asta,la più nota e iconica catena di palestre al mondo: Gold’sGym. Con questa nuova acquisizione il Gruppo RSG può contare su quasi 1000 centri dislocati in sei continenti, oltre 41mila collaboratori e 6,4 milioni di abbonati ed è diventato di fatto il gruppo più importante nel settore del fitness a livello mondiale

la giunta del Senato respinge la richiesta di processo per Matteo Salvini Il leader della Lega

 

La giunta per le Elezioni e le Immunità del Senato ha respinto la richiesta di processo per Matteo Salvini sul caso Open Arms. Tredici i voti a favore della relazione del presidente della giunta Maurizio Gasparri, con cui si chiedeva di respingere la richiesta, 7 i no e 3 i senatori che non hanno partecipato al voto.

Salvini

Hanno votato contro il processo a Salvini, accusato dal tribunale dei ministri di Palermo di sequestro di persona e di rifiuto di atti di ufficio per la vicenda dei 150 migranti bloccati a largo per alcuni giorni sulla nave della Open Arms, la Lega, Forza Italia, Fratelli d`Italia, il senatore ex 5 stelle Mario Giarrusso, la senatrice pentastellata Alessandra Riccardi. I tre senatori di Italia Viva non hanno partecipato al voto.

Il presidente dei senatori di IV, Davide Faraone, ha spiegato la decisione: “Sono salito sulle navi per dare solidarietà ai migranti: per cui non accetto lezioni da nessuno e il giudizio politico su Salvini l’ho espresso abbondantemente in ogni occasione. Sono al tempo stesso un garantista ma non a corrente alternata e non ho mai pensato che procedure parlamentari e giustizia debbano essere usati politicamente. A decidere sarà il Senato e prima di esprimerci verificheremo scrupolosamente le carte”.

“Questi migranti raccolti in acque maltesi da una Ong spagnola vennero in Italia infrangendo qualunque regola – ha commentato l’ex ministro dell’Interno in diretta Facebook -. La giunta ha detto che avevo ragione, adesso la parola passa all’Aula, vedremo. Io non sono preoccupato, so di aver fatto il mio dovere”.

“E’ un segnale preoccupante che non ci aspettavamo”, è invece il commento della Open Arms, che ha sottolineato che “esistono diritti inalienabili che non possono essere messi in discussione, primo tra tutti quello alla vita”. Secondo la Ong spagnola, la decisione della Giunta “segna una battuta di arresto verso l’accertamento della verità e verso l’affermazione di un principio inderogabile, alla base della nostra Costituzione e di qualunque Convenzione internazionale, che stabilisce l’inviolabiltà della vita e della dignità delle persone, a prescindere dalla loro provenienza, dal loro sesso, dalla loro appartenenza politica o religiosa”. Open Arms si augura, infine, che “il Senato voglia compiere una scelta diversa”.

“Onorevole Sara CUNIAL accusa pubblicamente alla Camera con LIVE VIDEO, la falsita’ su tutto in Coronavirus”e dichiara Bill Gates criminale.

UNA STRATOSFERICA SARA CUNIAL TRASCINA BILL GATES, SOROS E TUTTI GLI ALTRI ALLA SBARRA IN PARLAMENTOUNA STRATOSFERICA SARA CUNIAL TRASCINA BILL GATES, SOROS E TUTTI GLI ALTRI ALLA SBARRA IN PARLAMENTO.
È forse l’intervento più difficile, per Sara Cunial, quello di oggi in Parlamento: in soli 7 minuti riesce a portare alla sbarra tutti, ma proprio tutti i nomi più intoccabili della regia di onnipotenti che governano le nostre sorti. Da Bill Gates a George Soros, dall’evocazione di Davos all’attacco finale a Giuseppe Conte (cui la Cunial chiede nientemeno di trascinare il magnate filantropo dinanzi alla Corte Penale) non c’è niente e nessuno che si salvi dai suoi micidiali affondi. Un intervento che suscita la reazione furibonda di quella parte del Parlamento, più vicina alle élite che agli elettori, che le indirizza urla e offese, ma che lei sopporta con stoico eroismo, terminando l’incontro in piedi, in fiera rappresentanza del popolo italiano, anche di quella parte che ancora non sa di doverla ringraziare.

“Siamo tutti sulla stessa barca”Quanto guadagna Giuseppe Conte: lo stipendio del Presidente del Consiglio.

Conte Giuseppe.jpg

Attenzione che ci sono diverse tipologie di Barche , CON MOTORE OPPURE A REMI.

Quanto guadagna Giuseppe Conte: lo stipendio del Presidente del Consiglio
Quanto guadagna il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte? Ciclicamente tantissimi cittadini italiani si pongono questa domanda. Soprattutto in queste settimane in cui il premier e il Governo sono alle prese con l’emergenza Coronavirus e la crisi economica che seguirà. Inoltre da quando il Movimento 5 Stelle è al governo, prima con la Lega e ora insieme a Partito Democratico e Liberi e Uguali, il tema dei costi della politica è sempre d’attualità visto anche che il referendum sul taglio dei parlamentari è slittato a causa dell’emergenza coronavirus. Ma qual è lo stipendio di Giuseppe Conte, presidente del Consiglio in carica?

Promote health. Save lives. Serve the vulnerable. Visit who.int
Il professore universitario e premier italiano, con il suo stipendio, rientra nella top ten dei funzionari di Stato più pagati al mondo. Lo scarto però con i primi della classifica è abissale. Il primo in classifica è infatti il primo ministro di Singapore, Lee Hsien Loong, che ha dichiarato ben 1,7 milioni di dollari. Al momento il Presidente del Consiglio italiano, Giuseppe Conte, guadagna infatti 80.000 euro all’anno netti, per uno stipendio mensile di 6.700 euro. Un bello stipendio, anche se in teoria può risultare anche inferiore rispetto a quello dei semplici deputati o senatori che arrivano a prendere anche il doppio.

Lo stipendio di Conte prima di diventare Presidente del Consiglio
Giuseppe Conte, prima del suo ingresso in politica, come avvocato civilista e professore nella dichiarazione dei redditi del 2018 e quindi in riferimento al periodo d’imposta 2017, ha dichiarato un reddito pari a 380.233 euro.

Nella dichiarazione dei redditi successiva, quella del 2019 relativa quindi al 2018 come periodo d’imposta anno in cui a giugno è diventato premier, il reddito complessivo è salito a 1.207.391 euro. Il perché di questo aumento? Semplice, il premier – ovviamente e giustamente – appena nominato Presidente del Consiglio ha chiuso tutti gli incarichi pendenti fatturando così in un breve lasso di tempo importi che invece altrimenti sarebbero stati diluiti nel tempo.

Di Anton Filippo Ferrari

Pubblicato il 23 Apr. 2020 alle 17:25 http://www.tpi.it

Sinergia perfetta tra moda e arte per “Art & Fashion Sensibility” firmato: “Le Salon de la Mode”

Grande successo per “Le Salon de la Mode” di Gabriella Chiarappa che ha presentato in occasione della Milano Fashion Week “Art & Fashion Sensibility” presso “Decorlab” una location esclusiva, un viaggio unico che ha come obiettivo primario la volontà di creare la giusta sinergia con la tradizione, con la moda non indifferente, l’arte, la musica, il design, il business e l’innovazione.

Un’organizzazione quella dell’intuitiva “manager del fashion” che non lascia mai nulla al caso e che sceglie di portare l’eccellenza italiana nel mondo, attraverso il passato, il futuro e la sensibilità intesa come rinascita. Molti gli ospiti di rilievo presenti a promuovere il progetto tra cui Irene PivettiLuciana Delle Donne, Simona Molinari, Vincenzo Linarello, Paolo Zanarella, Cinzia Rossi. 

Molto apprezzata la mostra d’arte, curata dal critico d’arte Pasquale Lettieri, coordinata da Letizia Bonelli, sostenuta e gradita dal fascino senza tempo di Daniela Javarone. Gli artisti: Afeltra Tony, Benzi Giovanna, Carta Giorgio, D’Aniello Pasquale, Fabio Ferretti De Virgilis, Gagliardi Giancarlo, Gardano Pietro, Pace Sara, Presciutti Monica, Virgili Federica.

La nota glamour dedicata agli appassionati dei cappelli, non è mancata, con lo sfoggio di cappellini indossati per l’occasione e per omaggiare la mostra “Tra Arte e Stravaganza” curata dalla modista internazionale Pamela Castiglia, in sinergia con il racconto della scrittrice Cristina Nughes ripreso dal libro “Quel suo profumo d’estate”. Espositori Hat designer: Lara Pontoni di OfficineLamour, Maria Teresa Conti di Maythé, Giulia Mio Millinery, Vimercati Hats 1953, Fabbrica Prezioso, Mode Liana Firenze. 

Sponsor Tecnici: OBERON Media Azienda Agricola Pilandro, Seven marketing lab, FriArte, Vor, La Production Team, Style Hunter  Milano, Foolish Design, ZAD Italy. 
Lo staff de Le Salon de la Mode 
Media Partner: Fabuk magazine International, Alpi Fashion Magazine, Break Magazine, Fashionluxury, ArchLove Magazine.

Patrocinanti:
Camera di Commercio Paesi America Latina Area Celac 
Confesercenti per l’Internazionalizzazione 
Camera di Commercio Dubai -Italia 
Camera di Commercio Camera Italo-Araba

“Le Salon de la Mode” un successo che si firma: “Art & Fashion Sensibility”

Grande successo per “Le Salon de la Mode” di Gabriella Chiarappa che ha presentato in occasione della Milano Fashion Week “Art & Fashion Sensibility” presso “Decorlab” una location esclusiva, un viaggio unico che ha come obiettivo primario la volontà di creare la giusta sinergia con la tradizione, con la moda non indifferente, l’arte, la musica, il design, il business e l’innovazione.

Un’organizzazione quella dell’intuitiva “manager del fashion” che non lascia mai nulla al caso e che sceglie di portare l’eccellenza italiana nel mondo, attraverso il passato, il futuro e la sensibilità intesa come rinascita. Un calendario di appuntamenti imperdibili, che hanno accolto le nuove tendenze e non solo per questa settimana della moda, a partire dall’apertura del 18 febbraio, che ha affrontato il tema “La moda in sinergia con la musica” con una delle grandi voci della nuova generazione jazz Simona Molinari  nei giorni a seguire l’affascinante percorso con “L’Arte dei Sapori” di Mila Sacchi che conquista i presenti non solo con lo sguardo, ma anche con il palato, nella giornata di Venerdì la performance esilarante del pianista internazionale “fuori posto” Paolo Zanarella. 

Un susseguirsi di momenti unici che hanno toccato le note inconfondibili della non indifferenza con Luciana Delle Donne, che ha emozionato il pubblico attraverso il racconto delle attività della Onlus «Made in Carcere» di cui è Lei corpo e anima, per poi passare all’esposizione commovente di Vincenzo Linarello, Presidente di GOEL- Gruppo Cooperativo proprietario del brand CANGIARI, il primo marchio di moda etica di fascia alta in Italiasuper ospite Irene Pivetti che ha sottolineato la forza ed il coraggio di chi non si arrende e che lotta per un “Paese” miglioreNon sono mancati i momenti rivolti al business e alle opportunità d’internazionalizzazione con la presenza di Cinzia Rossi Presidente di SIAMO IMPRESA PMI – FENAPI Group.

Un susseguirsi di entusiasmi che proseguono nella giornata di sabato con la voce vibrante e il ritmo coinvolgente di Leonardo Monteiro in armonia con l’intervento canoro della cantante pittrice Italia Vogna, il tutto in perfetto equilibrio con il cocktail coreografico della Chef Najada Frasheri

Tra i brands partecipanti: tra fantasia e realtà le calzature di Suèi, la magia del gioiello e dell’arte orafa di Adnan Talalini, l’arte da indossare con Hilabela, il designer Tore Oppes si ispira alle opere di Angelo Maggi, Inkanti di Valerie Cesaratto colei che interpreta l’antica arte della lavorazione della fibra d’Alpaca in Perù, l’eleganza moderna ed eclettica del brand “LaSantos”, lo stile Parisienne di Leonidè Mon, le sciarpe in seta colorata con il mirto di Sardegna di Antonella FiniPui Design linea prêt-à-porter che fa la differenza, Massimo Di Franco Milano  Luxury Bags, Doppia Esse T-Shirt di Simona Scalabrini. Uno sguardo rivolto alla bellezza con il tocco della make up artist internazionale Valeria Orlando.

Molto apprezzata la mostra d’arte, curata dal critico d’arte Pasquale Lettieri, coordinata da Letizia Bonelli, sostenuta e gradita dal fascino senza tempo di Daniela Iavarone. Gli artisti: Afeltra Tony, Benzi Giovanna, Carta Giorgio, D’Aniello Pasquale, Fabio Ferretti De Virgilis, Gagliardi Giancarlo, Gardano Pietro, Pace Sara, Presciutti Monica, Virgili Federica.

La nota glamour dedicata agli appassionati dei cappelli, non è mancata, con lo sfoggio di cappellini indossati per l’occasione e per omaggiare la mostra “Tra Arte e Stravaganza” curata dalla modista internazionale Pamela Castiglia, in sinergia con il racconto della scrittrice Cristina Nughes ripreso dal libro “Quel suo profumo d’estate”. Espositori Hat designer: Lara Pontoni di OfficineLamour, Maria Teresa Conti di Maythé, Giulia Mio Millinery, Vimercati Hats 1953, Fabbrica Prezioso, Mode Liana Firenze. 

Per concludere domenica si è tenuta la Presentazione della Maglia ufficiale Nazionale Influencer con la presenza di Stefano Chiodaroli di Zelig e Colorado. Scatti d’autore con il fotografo Alessandro Valori in collaborazione con la modella imprenditrice brasiliana Isabella Guerrato. Un angolo di piccole tentazioni con le dolcezze di Alice’s Noglù di Alice Mincone con il caffè al top NIMS spa Gruppo LAVAZZA.  

Si Ringrazia: lo Staff “Le Salon de la Mode”: Grazia Guccello:, Antonella Astero, Luca Di Carlo, Antonella Fini, Abraham Caprani.

Un grazie speciale a: Marta Zanini

Sponsor Tecnico: OBERON Media Azienda Agricola Pilandro, Seven marketing lab,  FriArte, Vor, La Production Team, Style Hunter  Milano, Foolish Design, ZAD Italy. 
Lo staff de Le Salon de la Mode 
Media Partner: Fabuk magazine International, Alpi Fashion Magazine, Break Magazine, Fashionluxury, ArchLove Magazine.

Patrocinanti:
Camera di Commercio Paesi America Latina Area Celac 
Confesercenti per l’Internazionalizzazione 
Camera di Commercio Dubai -Italia 
Camera di Commercio Camera Italo-Araba

Press Office
press.lesalondelamode@gmail.com