Categoria: Cinema

DA DOMANI su SKY CINEMA UNO NOTTI IN BIANCO, BACI A COLAZIONE di FRANCESCO MANDELLI CON ILARIA SPADA E ALESSIO VASSALLO

Presentato in anteprima come Evento Speciale

alla Festa di Roma

 

Prodotto da

Mario Rossini per Red Film con Rai Cinema

 

Un film di

FRANCESCO MANDELLI
con
ALESSIO VASSALLO e ILARIA SPADA

 

Tratto dall’omonimo libro di Matteo Bussola

 

Mercoledì 19 gennaio alle 21.15

prima visione su Sky Cinema Uno

in streaming su NOW e disponibile on demand

Arriverà mercoledì 19 gennaio su Sky Cinema Uno alle 21.15, in streaming su NOW e disponibile on demand, NOTTI IN BIANCO, BACI A COLAZIONE, il film diretto da Francesco Mandelli e scritto da Salvatore De Mola, tratto dall’omonimo best seller di Matteo Bussola, edito da Einaudi nel 2016.

NOTTI IN BIANCO, BACI A COLAZIONE è una commedia familiare che racconta la paternità in chiave originale e ironica. I protagonisti sono Alessio Vassallo, nel ruolo di Matteo e Ilaria Spada che interpreta Paola, due artisti divisi tra il cercare di essere dei bravi genitori e l’inseguire le proprie carriere.

SINOSSI

Matteo ha quarant’anni, tre figlie e due cani. La sua seconda vita, quella di padre e disegnatore di fumetti è iniziata quando si è innamorato di Paola, scrittrice che lo ha convinto a lasciare un lavoro come tecnico nell’amministrazione comunale e a seguirla in una casa in mezzo al verde. Il suo lavoro si può tranquillamente svolgere in casa, e questo gli consente di fare quello che più gli piace: il padre. Quando è nel suo studio, lavora instancabilmente al suo sogno: pubblicare un proprio fumetto, con un eroe di sua invenzione.

Paola, invece, è una bella donna, anche lei sui quarant’anni che ha sempre voluto scrivere storie forti. A differenza di Matteo, ama lavorare di notte rimanendo alzata fino a tardi. Finora, non le è stato difficile scrivere una mezza dozzina di romanzi thriller, che hanno ottenuto un discreto successo, ma da un po’ di tempo non riesce più a scrivere.

Il loro sgangherato equilibrio, raggiunto dopo dieci anni e tre figlie, comincia a traballare quando Sara, una vecchia conoscenza di Matteo, gli propone la possibilità di pubblicare il suo primo fumetto a patto che si trasferisca a Parigi. Nel mentre, Paola si avvicina a Max, prestante addestratore di cani dalla vita avventurosa che sembra essere un ottimo spunto per il suo prossimo romanzo.

Fino a che punto la coppia è disposta a rischiare, mettendo a repentaglio ciò che più ama?

 

NOTTI IN BIANCO, BACI A COLAZIONE – Mercoledì 19 gennaio alle 21.15 in prima visione su Sky Cinema Uno, in streaming su NOW e disponibile on demand

IL CLUB ZONTA ROMA CAPITOLIUM PRESENTA L’EVENTO “UN FARO PER LE DONNE DI KABUL”

Zonta Roma Capitolium si schiera a difesa e protezione delle donne afghane lunedì 29 novembre con la proiezione del film “The Orphanage” alla presenza della regista Shahrbanoo Sadat, testimone di come l’arte possa essere la strada per la libertà e l’emancipazione. La serata si aprirà con un dibattito che vedrà la partecipazione della giornalista Maria Clara Mussa, inviata di guerra, e l’On. Carla Ruocco, Presidente della Commissione Bilaterale Banche, e si promuoverà la raccolta fondi per la campagna internazionale “ZONTA SAYS NO” sostenuta da Zonta International.

Cinema Caravaggio – Via G. Paisiello, 24 – Roma

Ore 19.30 – Ingresso a offerta libera prenotazione obbligatoria

https://zontasaysno.com/

Richiesto green pass

Zonta Roma Capitolium è parte di Zonta International, l’organizzazione mondiale che opera per il riconoscimento dei diritti delle donne e per il miglioramento delle loro condizioni ed è riconosciuta dall’Unesco, dall’Unicef, dall’Unifem e presente al Consiglio d’Europa.

L’evento “Un faro per le donne di Kabul” è stato ideato sull’onda dell’emozione spontanea e del profondo sconcerto che la situazione umanitaria afghana ha suscitato in tutti i membri del Club Zonta Roma Capitolium. La condizione sempre più grave e intollerabile che il popolo e, in particolare, le donne stanno vivendo, non può e non deve passare sotto silenzio: con grande convinzione si è fatta strada la necessità di portare nella Capitale una testimonianza di questo sovvertimento, contribuendo a mantenere viva la coscienza della profonda ingiustizia che si sta perpetrando e mantenere salda la solidarietà verso le vittime dei talebani. L’iniziativa, curata dalla vicepresidente del Club, l’avv. Carmen Tiziana De Angelis, ha visto la collaborazione di tutte le socie, in particolare della Presidente, dr.ssa Graziella Maria Ida Coppa: tutte hanno voluto con vigore e determinazione dare corpo all’iniziativa proposta dalla socia più giovane, desiderando trovare un modo per reagire e combattere il nemico principe la rassegnazione!

Il film The Orphanage”, della regista Sharbahnoo Sadat è stato selezionato proprio per mostrare un mondo complesso e in evoluzione e la generosa disponibilità dell’artista con la sua storia e il suo film ha consentito di realizzare un tavolo di confronto comune.

Nata nel 1991 a Kabul, Sadat è scappata drammaticamente il 20 agosto scorso dall’aeroporto della capitale afghana con gran parte della sua famiglia e ora vive ad Amburgo. Il suo film “Wolf and Sheep” è stato presentato nel 2016 al Festival del Cinema di Cannes, Vincitore nella sezione Quinzaine des Rèalisateurs, ed è un viaggio nell’Afghanistan di ieri, di oggi e di domani come “The Orphanage”. Entrambi i lungometraggi sono parte di un racconto di formazione “a episodi”, inaugurato con l’infanzia del protagonista (messa in scena con Wolf and Sheep) e destinato a comporre un ideale ciclo di cinque film.

In questo quadro, con lo scorrere delle cronache dello scorso agosto, è stata una scelta obbligata sollevare una parola, una luce o un segno qualsiasi che potesse mostrare solidarietà e allo stesso tempo potesse testimoniare l’indignazione profonda per quanto stava accadendo. Lo spirito zontiano ha dato, come sempre, la forza di promuovere e realizzare l’evento perché le donne potranno considerarsi libere solamente quando tutte le donne del mondo lo saranno nessuna esclusa; molti sponsor non hanno esitato ad appoggiare l’iniziativa, condivisa anche da politici e giornalisti che, come le socie di Zonta Roma Capitolium, non intendono rimanere indifferenti e arrendevoli verso quanto sta accadendo.

Hanno sostenuto l’iniziativa la Cantina Poggio Le Volpi, MF Law – Mannocchi & Fioretti Studio Legale Associato, ACDMAE – Associazione Consorti Dipendenti Ministero Affari Esteri, Big Jellyfish, La Lampadina – Periodiche Illuminazioni, Tango In progress, Tiber Tennis, La casa del Dolce e Salon 105 Parrucchieri.

La serata è anche dedicata alla raccolta dei fondi per la campagna internazionale “ZONTA SAYS NO” promossa da Zonta International, alla quale il Club Zonta Roma Capitolium aderisce.

Programma

L’evento si aprirà con un aperitivo di benvenuto alle ore 19.30 nel foyer del Cinema Caravaggio e a seguire, comincerà il dibatto che vedrà sul palco la regista, Shahrbanoo Sadat, la giornalista Maria Clara Mussa e l’On. Carla Ruocco.

A seguire, verrà proiettata la pellicola “The Orphanage”.

Al termine ci saranno interventi e domande dal pubblico all’artista protagonista della serata.

Per informazioni e donazioni

Tiziana De Angelis – mob.  +39 3388510477 – mail. avv.tizianadeangelis@virgilio.it

Ufficio Stampa

Belinda Bortolan – 3357011993 – belinda@bortolancarnevali.com

Fino all’ultimo battito: l’attore pugliese Angelo Pignatelli nel cast

L’attore pugliese Angelo Pignatelli è in prima serata su Rai 1 con la serie tv “Fino all’ultimo battito” diretta dalla regista Cinzia TH Torrini. Si tratta di una coproduzione Rai Fiction ed Eliseo Multimedia.

La serie tv è stata girata tra il settembre 2020 e marzo 2021. La produzione è stata curata da Luca Barbareschi col contributo dell’Apulia Film Fund, Apulia Film Commission e Regione Puglia. Nel cast bravissimi attori pugliesi fra cui spicca il giovane attore pugliese (da Gravina in Puglia) Angelo Pignatelli, in un ruolo cucito alla perfezione su di lui, il malavitoso Cannavota, l’antagonista e supervisore del nipote del boss Cosimo Patruno.

Nella quarta puntata ha salvato il nipote del boss con una grinta pazzesca, sparando con grande maestria e dando luogo ad una scena a dir poco strepitosa.

Nell’ultima puntata il triste epilogo: Cannavota muore in una colluttazione con Mino, ma la sua morte dona vita a Vanessa.

Infatti lei sta male e si scopre che il cuore di Cannavota è compatibile.

Insomma, un colpo di scena straordinario che trasforma Cannavota da cattivo a “buono”; dona vita e diventa un eroe…

Davvero un personaggio controverso e dai mille risvolti, incredibilmente interpretato da Angelo Pignatelli.

Il grande e poliedrico Angelo Pignatelli, pizzaiolo di Gravina in Puglia, si è messo in luce con LA GUERRA DEI CAFONI e ancora con DUISBURG, LINEA DI SANGUE sempre per la Tv; ha lasciato tutti a bocca aperta con questa sua interpretazione di un “cattivo” dal cuore tenero.

Angelo Pignatelli, lo ricordiamo, è testimonial dell’Atelier Fantasy sposi di Letizia Dugo.

Nonostante tutto, Angelo rimane un ragazzo semplice ed umile, coi piedi per terra.

Complimenti Angelo…!Se dovesse esserci un seguito di questa serie TV, come si vocifera, pensiamo proprio che mancherai al pubblico… Ci si era ormai affezionati al tuo personaggio!

Tappeto Rosso a Roma per Agata Fortis. Vi racconto un pò del “mio” Bla Bla Baby

Riflettori, sorrisi, emozioni. Questa la “passerella” di Agata Fortis ospite alla Festa del Cinema di Roma lo scorso 17 ottobre. Una sfilata lenta preceduta da foto e seguita da interviste. Eh sì, come ammette lei stessa, la Capitale ha un fascino tutto suo. Venezia – ricorda Agata Fortis – è stata però magica e senza paragoni.

Ph. Matteo Mignani
Prima del Red Carpet insieme all’hairstylist Mario easy chic.

A proposito di progetti cinematografici, la redazione di City Milano si è soffermata a chiacchierare con Agata del suo recente set e partecipazione nel cast di Bla Bla Baby.

Bla Bla Baby. Agata, qual’è la caratteristica del tuo personaggio nel film? 

Io sono la segretaria di Mattia De Bortoli (Cristiano Caccamo), l’affascinante amministratore delegato della “Green Light”, un’azienda multinazionale.
Elegante ed impeccabile nel suo lavoro con una cotta segreta, ma al tempo stesso più che evidente, per il suo capo.

Un aneddoto divertente dal set.

Un aneddoto divertente è stato quando abbiamo girato la scena dell’incendio e dell’evacuazione dagli uffici. Io da segretaria innamorata del suo datore di lavoro, appena sento l’allarme dell’incendio cerco di raggiunge Mattia per assicurarmi che anche lui si metta in salvo. Lui a sua volta viene raggiunto dalla sua guardia del corpo. La scena prevedeva soltanto che io li seguissi fuori dall’edificio ma, dal momento che cercavo di essere letteralmente “appiccicata come una cozza” a Mattia, la super diligente guardia del corpo, interpretata dal simpaticissimo Fabrizio Nardi, che aveva come obiettivo principale la sicurezza del capo, si gira verso di me, improvvisando, e mi dice qualcosa tipo: “Ma che vole questa!” ( o : “ma spostate!” non mi ricordo, ad ogni modo in romano).  Io chiaramente faccio un’espressione un po’ allibita, ma nonostante tutto incasso e continuo a seguirli fuori. La scena è stata davvero comica e io stessa ho fatto fatica a trattenermi dal ridere. Al regista è piaciuta al punto da tenerla.

Ph. Matteo Mignani
Ph. Matteo Mignani

Cast e regia?

La regia è di Fausto Brizzi (aiuto regia Nicola Marzano). Gli attori del cast sono: Alessandro Preziosi, Matilde Gioli, Massimo De Lorenzo, Maria Di Biase, Chiara Noschese, Cristiano Caccamo, Nicolas Vaporidis, Nina Torresi, Nico Di Rienzo, Fabrizio Nardi.

Foto Red Carpet – Getty Images 

Preparazione Area Stile 

ENIF ACADEMY #MAKEUP

MARIO EASY CHIC #HAIRSTYLIST

Abito Giordana Varon

Gioielli Lmp Accessori di Petrana Colesanti

Marianna Bonavolontà alla Festa del Cinema di Roma

Il Festival del Cinema di Venezia è stato per lei un’esperienza emozionante ma Roma, si sa, ha sempre un fascino tutto suo.

Così, tornata dalla laguna, dopo la favola del red carpet alla Mostra del Cinema di Venezia, abbiamo visto Marianna su di un “nuovo” tappeto rosso, quello della Festa del Cinema di Roma.

Sul carpet di Venezia ricordiamo che lei ha voluto portare un messaggio di vicinanza e solidarietà verso le donne afghane e in generale tutte le donne che troppo spesso vengono private della libertà di poter essere se stesse e relegate ad un ruolo di maschera. Qui su Roma, noi della redazione, Le abbiamo chiesto qualche curiosità riguardo il film per il quale ha ricevuto l’invito.

Marianna, qual’era secondo te il film più idoneo al calendario del cinema in questa edizione?

Ho visto alla Festa del Cinema di Roma la presentazione della serie animata ‘Strappare lungo i bordi’, che sarà in onda dal 17 novembre su Netflix; il fumettista approda al mondo dei cartoni animati, attraverso le storie del suo protagonista che percorre un viaggio in treno con gli amici di sempre.

Abbiamo sentito dire che si parla un linguaggio “differente”?

Sì, in un certo senso. Infatti Michele Rech ha dichiarato che gli era venuta l’idea qualche anno fa di scrivere una storia non a fumetti ma a cartoni, perché il linguaggio era diverso, più accessibile.

Emozioni dal red carpet. A parole tue come lo descriveresti.

Il red carpet è stato una passeggiata tra le stelle. Mai come questa volta ho percepito la grandezza del cinema, di personaggi immensi come Quentin Tarantino e Tim Burton la cui energia aleggiava nell’aria. Sarà stata la magica cornice del cielo di Roma ma…Ecco, mi sono emozionata particolarmente.

Cinema bendato: proiezione con reading e musica al “Premio Fausto Rossano”

Appuntamento venerdì 22 ottobre al Teatro AvaNposto Numero Zero  con il cortometraggio “Mis Ecce Homo” di Marco Rossano

Una serata per immergersi nel grande schermo soltanto attraverso l’udito. Il “Premio Fausto Rossano” ha in programma venerdì 22 alle ore 20,30 al Teatro AvaNposto Numero Zero (via Sedile di Porto 55) il Cinema Bendato in collaborazione con il Lucania Film Festival e l’Unione Ciechi Italiani sedi di Napoli e di Matera (ingresso gratuito, prenotazioni su info@premiofaustorossano.it).

Si tratta di una iniziativa di inclusione socio-culturale ideata da Rocco Calandriello, direttore del Lucania Film Festival, al quale parteciperà un pubblico misto di persone vedenti che verrà bendato e non vedenti che ascolterà l’attrice Roberta Laguardia narrare il cortometraggio “Mis Ecce Homo” di Marco Rossano con le musiche dal vivo del musicista Gianluca Rovinello, autore delle composizioni del cortometraggio. Presenta la serata Carmine Cassino, giurato della sezione documentari del Premio Fausto Rossano e uno degli organizzatori del Lucania Film Festival. Interviene Mario Mirabile, presidente della sezione napoletana dell’Unione Ciechi Italiana a presentare le iniziative dell’associazione.

La benda che verrà utilizzata realizzata da Temporary Roots il brand della cooperativa Action Women un progetto di sartoria sociale che si pone l’obiettivo di attivare processi di autonomia e autodeterminazione che coinvolgano principalmente donne migranti vittime di tratta o di violenza e donne italiane in situazioni di fragilità. La stoffa è stata messa a disposizione dalla sartoria Argenio.

La giornata verrà aperta alle ore 17 nel centro interculturale Officine Gomitoli per l’iniziativa “Migrazione, Sport e Inclusione” con la proiezione del cortometraggio “Klod” di Giuseppe Marco Albano seguito dall’intervento del giornalista Michele Pettene dal cui libro “La morte è certa, la vita no” è tratta l’opera che narra la storia del giocatore di basket albanese Claudio Ndoja. Prenderanno parte al dibattito anche l’ex pallanuotista Andrea Scotti Galletti e Franco Cossu della società Waterpolo Lions, una realtà sportiva che si adopera anche in campo sociale, Valeria Alinei responsabile di comunicazione del Tam Tam Basket un’associazione sportiva di Castelvolturno fondata dall’ex cestista Massimo Antonelli per generare un impatto positivo sulla vita dei ragazzi e delle ragazze, nati in Italia da genitori provenienti per lo più dalla Nigeria, Vincenzo Allocco tecnico della Nazionale di Nuoto Paralimpico e Luigi Paola capitano della squadra A.S.D. Centro Sportivo Portici Waterpolo.

La settima edizione del “Premio Fausto Rossano” si concluderà con la consegna dei riconoscimenti sabato 23 ottobre nella Sala Dumas dell’Istituto Francese di Napoli alle ore 11.

Per info premiofaustorossano.it.

Grande successo per Area Stile alla sedicesima edizione della festa del Cinema di Roma: in prima linea Enif MakeUp Academy

Enif MakeUp Academy è in prima linea accanto ad Area Stile alla festa del Cinema di Roma. Sponsor, Vip e ospiti sono infatti da sempre presenti nell’Hospitality Area Stile Beauty Roma che partecipa con successo – dopo Venezia 78 -, anche a questa sedicesima Festa del Cinema nella Capitale.

In effetti, in questi giorni nella Capitale si stanno svolgendo sessioni di make-up “firmate” Enif Academy con Susanna Savarese al coordinamento finalizzate alle preparazioni dei vari look del festival.
Accanto a loro, nel preparare bellissime modelle e attrici, un plauso va ad alcuni tra i migliori hairstylist del panorama nazionale (dal grande Enzo Chiantia all’hairstylist Damiano Brandoni a Mario di Easychic a Tony Scaffidi a Floriana Casaccia). Il tutto si sta svolgendo in concomitanza con le presentazioni dei film e gli eventi.
La favolosa location che ospita quest’anno Area Stile e tutti i suoi partners e sponsor è l’Hotel Relais dei Papi, a Roma in via dei Gracchi 161.
Un posto spettacolare con una meravigliosa terrazza con una vista sopra la città. L’accoglienza che hanno riservato allo staff – va detto – è davvero unica.
Abbiamo già visto Enif in altre kermesse come Venezia e Sanremo. Nei grandi eventi spiccano sempre loro per la grande professionalità e attenzione ai dettagli.

Per rimanere sempre aggiornati sulle iniziative di Enif Academy, potete consultare il loro sito internet https://enifmakeupacademy.it/

Quello che propongono sono non semplici corsi ma veri e propri per-corsi che conducono dall’aula al lavoro. Non con una sola insegnante, ma più insegnanti, ognuno di loro professionista del suo specifico settore.

Area stile beauty Eau de milano hospitality d’autore porta per la decima volta la bellezza naturale sul red carpet di Venezia e incanta tutti

Area stile porta la bellezza naturale sul carpet di Venezia in occasione del più noto festival internazionale. Dopo Sanremo ed il grande concerto di Bocelli, Area Stile è stato presente e protagonista al lido di Venezia per la decima volta in occasione della Mostra del Cinema.

 

In Area Stile convergono attori, registi, cantanti e blogger per parlare di festival e scambiarsi idee lavorative inerenti al mondo del fashion e del cinema.

 

Sulla passerella più ambita d’Italia e con i suoi red carpet d’autore, tutti in Laguna sono rimasti affascinati ed entusiasti dal lavoro svolto dal brand Area Stile Eau De Milano sia quanto alla qualità a livello d’immagine sia sul fronte dei servizi offerti.

Eau De Milano https://eaudemilano.it/ è un marchio di profumeria 100% made in Italy dedicato a tutti coloro che, nel mondo, apprezzano lo stile unico e contemporaneo e che condividono uno stesso desiderio di esclusività da sempre legato alla scintillante immagine della città meneghina.

Celebrities, blogger, modelle e attori…Tutti apprezzano questo ambiente di livello internazionale e sono protagonisti dei numerosi red carpet coordinati da Marco Lanfranchi e con l’ufficio stampa Roberta Nardi.

Numerosi i brand che hanno supportato l’area. Dichiara Marco “La parte food è seguita del brand Zushi Japanese Restaurants, un marchio affermato nella ristorazione giapponese. Caffe Ravasio, storico brand bergamasco, profuma quotidianamente i palati degli ospiti della nostra area con i chicchi pregiati. La parte fashion è stata diretta dal nostro responsabile MaxEnio, prestigioso Salone che ha sede nella Capitale, ed è stata supportata dal noto brand Schwarzopf Professional. La storia parla da sola: prodotti specifici per capelli che hanno supportato da più di 100 anni tutti i migliori Hair Stylist. Gli outifit dei talent sono stati curati da vari brand di abbigliamento: Anna Re’ per la donna. La famosa scuola di moda Luisa Scivales ha vestito le modelle sul carpet”.

Il reparto trucco è stato gestito da Enif Academy di Napoli dove la responsabile Susanna Savarese ha coordinato il make up Enif: un team qualificato ed un brand emergente per dare così il giusto premio ai giovani make up Artist che partecipano a numerosi corsi di formazione; la make up room è stata coordinata dalla make up Artist internazionale Marisol Campos e da Sara Bolzani.

Tutto il backstage, le partnership e le sfilate in passerella sono state immortalate dal fotografo Matteo Mignani, noto per lavorare ormai da oltre 15 anni con le aziende di maggior rilievo nel panorama mondiale oltre che con i più importanti eventi e festival di respiro internazionale.

Marco Lanfranchi, il direttore artistico di Area Stile, è il fautore di questo format veramente esclusivo che mette a disposizione del festival. E mentre ci saluta ci svela che tra poco Area Stile inizierà i preparativi per il festival di Sanremo 2022.

Area Stile, come ci ricorda Roberta Nardi, sarà presente ancor prima alla Festa del cinema di Roma con il suo straordinario ed inimitabile format d’autore.

Ritorno al Cinema: bellissima la presentazione di Come un Gatto in Tangenziale – Ritorno a Coccia di Morto all’Uci di Parco Leonardo

Grande successo per la presentazione di domenica del film commedia Come un Gatto in Tangenziale – Ritorno a Coccia di Morto all’Uci di Parco Leonardo.

Ariadna Romero accompagnata dal manager Alex Pacifico

Molta felicità da parte del pubblico nel vedere arrivare Paola Cortellesi ed il regista Riccardo Milani accolti dal padrone di casa Edoardo Francesco Caltagirone.

L’attrice prima di entrare in sala si è concessa a saluti, foto ed autografi con i fan tutti emozionatissimi di poter nuovamente rivedere la loro attrice preferita in persona.

Paola si è soffermata anche ad asciugare le lacrime ad una piccola fan che le porgeva il suo diario per un autografo e le ha detto “dai non fare cosi che io sono più emozionata di te!”

In effetti trovandosi la sala cinematografica piena, al microfono ha confessato di rivivere questo evento come un nuovo inizio. “L’emozione è la stessa che avevo quando ho calcato i primi passi sul palco”, “vi ringrazio tutti di essere qui oggi questo è un segnale importante, è la voglia di voler tornare a stare insieme nelle abitudini che una volta davamo per scontate, voglia di tornare a vivere nella normalità.” Un messaggio importante per il rilancio del cinema che ha molto sofferto in questo periodo. A dare ancor più importanza al messaggio è stato il gesto spontaneo, fatto dall’attrice ed il regista che si sono avvicinati al pubblico in sala per una foto con “ola” tutti insieme.

Entusiasti anche i colleghi Vip presenti invitati da Antonio Flamini e Marzia Caltagirone, ecco arrivare l’attrice Nadia Rinaldi, sempre più in forma con mise rochettara , una super sexy Ariadna Romero accompagnata dal manager Alex Pacifico, l’attrice Lucia Stara, il tenebroso attore dai profondi occhi blu Cristiano D’Altiero, gli attori Valter D’Errico e Bruno Bilotta, l’attrice Erika Marconi, Maria Grazia Nazzari, Marika Coco, Giada Benedetti , la pallavolista Alessandra Camarda l’agente Paolo Fidemi, Sabina Russillo , l’imprenditore Emidio Pacini ed il conduttore radiofonico sportivo Emanuele Giorgini.

Porte del successo aperte per Elena Izzo: con Area Stile a Venezia 78

La 78’ Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica si avvicina e quest’anno il direttore generale della Società Area Stile Marco Lanfranchi ha scelto il brand di abbigliamento Kigili per la vestizione della prestigiosa area stile beauty del Festival del Cinema di Venezia ‘78; il Main sponsor selezionato è invece Eau De Milano.
Area stile ha scelto poi di collaborare con Accademia Enif per la parte make up al Festival Del Cinema di Venezia. “Nel settore beauty loro rappresentano una garanzia” – Afferma Roberta Nardi la giornalista, presentatrice e micro influencer ufficio stampa di Area Stile.

Marco Lanfranchi dichiara “Forte dell’esperienza nei vari backstage, abbiamo iniziato la collaborazione con loro sull’evento di Andrea Bocelli dove le ragazze dell’Academy hanno dato grande prova di professionalità”.

Noi di City Milano abbiamo appreso proprio oggi che sul prestigioso red carpet del Festival del Cinema di Venezia sfilerà Elena Izzo, Miss Model Italia, la diciottenne bergamasca che sta letteralmente bruciando tutte le tappe da quando collabora con il manager Marco Lanfranchi.
L’abbiamo vista sabato scorso prepararsi per uno shooting presso il salone romano MaxEnio, un’istituzione vera e propria nella Capitale, ubicato in via Francesco Crispigni 19.
Ph. Carlo Piersanti
Ph. Carlo Piersanti 
I brand che accompagneranno la ragazza – dichiara Marco – saranno il marchio Ago Riccione oltre chiaramente ad Eau De Milano.
Le porte del successo si stanno aprendo velocemente per lei – spiega Roberta, ufficio stampa di Area Stile – e la bella Elena è la testimonial perfetta per il prestigioso profumo d’autore.
“Non è tutto” – anticipano Marco e Roberta – “è giunto il momento di svelare che il salto finale di Elena avverrà al concorso mondiale The look off the year
dove la bellissima modella con la fascia Gold rappresenterà l’Italia. La sua umiltà e freschezza ne fanno le sue virtù di vita e la sua voglia di emergere nel mondo della moda ha fatto sì che diventasse la nostra punta di diamante”.