Categoria: ANTEPIRMA

GF Vip, Paolo Brosio: “Baci tra donne e tra uomini: è un’ipocrisia”

gf-vip,-paolo-brosio:-“baci-tra-donne-e-tra-uomini:-e-un’ipocrisia”

Brosio

Paolo Brosio si scaglia contro il Grande Fratello Vip 5 e lo attacca per i baci omosessuali trasmessi in tv: “Ipocrisia, perché allora il mio amore è scandaloso?“. Ecco le sue parole pronunciate per le pagine di Novella 2000. Probabilmente a Paolo Brosio ancora scottava la sua eliminazione dal Grande Fratello Vip 5 ed infatti […]

L’articolo GF Vip, Paolo Brosio: “Baci tra donne e tra uomini: è un’ipocrisia” proviene da Leggilo.org.

published truffleat https://store.truffleat.com/

Coming back soon 2021 Trufflebar Bangkok. Powered by trufflebar.com

Urbani Tartufi in tre anni ha consolidato la sua esperienza anche nella ristorazione grazie all Urbani Truffle Bar & Restaurant Bangkok.

 

FOR IMMEDIATE RELEASE: 07/10/2020

 

Travel & Hospitality Awards
+44 (0) 800 048 8265
pr@thawards.com

 

Urbani Truffle Bar & Restaurant has been nominated
By the Travel & Hospitality Awards for 2020

 

United Kingdom, 07/10/2020: The Travel & Hospitality Awards is proud to announce that Urbani Truffle Bar & Restaurant has been nominated for the Food & Restaurant awards programme.

Nominations remain open for further entrants for the Food and Restaurants Awards with winners to be announced early 2021.

Recipients of Travel & Hospitality awards were scrupulously selected based on the aggregation of reviews from multiple third-party sources. Selected by a panel of experts who analyze submission material, review customer feedback and compare each entrant on their given specialty, each winner is awarded for the details that make them distinct.

For more details on Travel & Hospitality awards, go to http://www.thawards.com

 

Ends.

About the Company: THE TRAVEL & HOSPITALITY AWARDS is an annual celebration of excellence across all sectors of travel. The independent awards programme is an annual celebration of excellence for the best hotels, spas, restaurants and tour operators.

Media Contact:

Stanley Lucas | Public Relations
Travel & Hospitality Awards | +44 (0) 800 048 8265 | Stanley@thawards.com

Related Links:
http://www.trufflebar.com
39335304243

Roberto Ugolini

robertougolini@me.com

SAMSUNG’S THE FRAME TV RIDEFINISCE L’ARTE E LA TECNOLOGIA PER LA CASA – ugolini.co.th

La Frame TV di Samsung è una delle sue ultime invenzioni, che dà vita sia all’arte che alla tecnologia.

Sono sicuro che ormai tutti conoscono Samsung e i suoi dispositivi smartphone di punta, il Galaxy S e la serie Galaxy Note. È ciò che li ha resi famosi combinando tecnologie innovative e design innovativi. Ma non si tratta degli smartphone Samsung Galaxy; ci concentreremo invece sulla sua elettronica di consumo. E, cosa ancora più importante, le sue celeberrime TV QLED lifestyle.

The Frame è uno dei tre televisori lifestyle di Samsung.
The Frame di Samsung è uno dei tre di tutta la collezione, che comprende anche il Serif e il Sero. Samsung ha adottato un approccio più moderno con i suoi televisori, dandogli una personalità più grande con l’aiuto dell’intelligenza artificiale. Visto che è difficile distinguere un televisore perché è molto simile, Samsung gli dà anche un tocco di eleganza per distinguerlo dalla massa.

Avendo avuto questo televisore per quasi un mese, posso tranquillamente dire che non c’è niente che vorrei di più che tornare a casa e sedermi davanti ad esso per ore e ore.

L’allestimento

The Frame è fantastico sia che si trovi nel suo stand in studio.

O appeso a una parete con un montaggio a parete senza intercapedine.
Direttamente dalla scatola, scoprirete che è piuttosto semplice montare The Frame. Vale anche la pena notare che un paio di mani in più sarebbero la scommessa più sicura; non si vorrebbe far cadere un televisore che può arrivare fino a RM10.000 o più a seconda degli accessori. Assicuratevi di pianificare anche il luogo in cui volete installare The Frame a causa del suo grande ingombro.

Per fortuna, Samsung vi offre un sacco di opzioni su come volete che sia impostato. L’opzione standard sarebbe con il suo supporto a due gambe su due estremità opposte del televisore. Naturalmente, si può sempre optare per un montaggio a parete no-gap o anche il suo supporto da studio, che assomiglia a un cavalletto.

Il bello di The Frame è che non richiede molti cavi; ha solo un singolo cavo che può essere nascosto e nascosto dietro il televisore per dare un aspetto senza soluzione di continuità, pulito e senza ingombri. Il suddetto cavo è collegato al OneConnect box che è essenzialmente il cuore della TV. Qui si trovano tutte le porte HDMI e simili, permettendo a The Frame di brillare veramente.

Progettato con gusto

È in grado di fondersi perfettamente con qualsiasi arredamento.
Dato che Samsung pone una grande enfasi sul suo design, non è una sorpresa scoprire che The Frame è un televisore di straordinaria bellezza. A differenza degli altri televisori del marchio, The Frame mette il design e l’estetica al primo posto. L’intero corpo di The Frame è realizzato in metallo nero lucido, che gli conferisce un aspetto molto pulito e contemporaneo. Ma se non è quello che cercate, potete anche personalizzare la lunetta in base al vostro arredamento. Per addolcire l’offerta, questi accessori aggiuntivi sono magnetici, quindi basta semplicemente inserirli nelle sezioni giuste e voilà.

Ma il vero ragionamento alla base del suo design ha a che fare con il suo nome. La cornice assomiglia molto a un’opera d’arte; un’opera d’arte che appenderete con orgoglio alla vostra parete. Con il suo montaggio a parete senza spazi, The Frame si integrerà perfettamente nella vostra casa quando sarà appesa al muro. Ma come si fa a farla assomigliare a un’opera d’arte?

Dare vita all’arte

Abbinatelo al vostro background per un look senza soluzione di continuità.

Presenta oltre 12.000 opere d’arte su una singola cornice.
Il Frame utilizza il sistema operativo Tizen di Samsung, lo stesso sistema operativo che troverete sul Galaxy Smart Watch. Dal momento in cui lo si accende, The Frame fornisce un’esperienza utente come nessun altro, rendendo facile e senza sforzo quando si sta cercando di guardare la TV. Con The Frame, ora siete in grado di impostare screen saver che sono opere d’arte, così ogni volta che non usate la TV, sembra letteralmente un’opera d’arte appesa al muro. Questo è conosciuto come Art Mode.

Ma non è tutto.

Con l’app SmartThings, è anche possibile impostare The Frame in modo che si mimetizzi con l’ambiente circostante. Per esempio – la mia casa ha pareti beige scuro e con una semplice immagine dello sfondo di The Frame è stata in grado di ricreare i colori delle pareti di casa mia per essere il salvaschermo.

Un solo telecomando controlla tutti
Il telecomando che si ottiene con The Frame non è come il dispositivo tradizionale. Prima di tutto, è disponibile in un morbido colore bianco con due manopole argentate per il canale e i pulsanti del volume. Ha anche un pulsante dedicato per Netflix, Amazon Prime Video e HBO Go, rendendo la visione di film e serie molto più facile.

Il bello del telecomando è che può fungere da telecomando universale che va avanti. Se avete un sistema di gioco come una PlayStation o una Xbox, ora potete sintonizzare il telecomando per darvi il controllo diretto su di esso. Funziona anche con i vostri televisori, ma purtroppo non funziona con Astro. Tuttavia, supporta vari altri TV box satellitari provenienti dall’America.

Un’altra caratteristica degna di nota del telecomando è l’accesso diretto alla modalità Art Mode. Basta premere una volta il pulsante di accensione per passare all’Art Mode e, tenendolo premuto per tre secondi, il Frame si spegne. Il telecomando è dotato anche di un microfono incorporato se si intende utilizzare Bixby come ricerca vocale.

Non vi fermerete mai

E’ abbastanza grande da non essere ignorato, ma abbastanza di classe da potersi sedere in disparte senza richiedere attenzione.
Avendo avuto The Frame per oltre un mese, si può dire che sono rimasto incantato fin dal primo momento in cui l’ho acceso. Tanto per cominciare, ha reso la visione di film e serie TV così facile con una vasta gamma di opzioni tra cui scegliere. Oltre ai tre partner di streaming citati, anche YouTube, così come Apple TV, sono facilmente disponibili con The Frame.

Passando alla qualità dell’immagine, sarete lieti di sapere che The Frame è dotato del nuovo Quantum Processor 4K di Samsung. Questo permette un maggiore upscaling a 4K, il che significa che qualsiasi cosa guardiate sarà in qualità 4K-like. Il telaio viene fornito anche con pannelli QLED, che consente di ottenere i neri più veri e i bianchi più croccanti in qualsiasi cosa si sta guardando. HDR10 è anche prontamente disponibile in TV, il che rende gli spettacoli di Netflix e Prime Video molto migliori.

L’ho messo alla prova con una miriade di spettacoli provenienti da diverse piattaforme di streaming e i risultati non sono variati molto. Mettere su ‘Black Mirror’ da Netflix è stata una gioia da guardare anche se l’ho visto innumerevoli volte; recuperare il tempo con ‘The Boys’ su Prime Video ha reso le sequenze d’azione ancora più divertenti grazie alla modalità Picture Clarity; ‘Game of Thrones’ su HBO Go è stato molto divertente anche in un ambiente solitamente buio, e anche Apple TV con la sua serie in 8 parti di ‘See’.

La Cornice è ottima sia come opera d’arte decorativa che come smart TV.
I colori erano luminosi, vividi e pieni di vita dall’inizio alla fine, non importa cosa stavate guardando.

L’unico aspetto negativo che ho potuto trovare con The Frame è stato quando giocavo con la mia PlayStation 4. Anche con la modalità di gioco attivata, The Frame continua a balbettare e a rimanere in ritardo, soprattutto se è su giochi che richiedono molta più potenza di elaborazione come Red Dead Redemption 2 o anche Call of Duty: Warzone.

Verdetto
Ci sono due dimensioni per The Frame – 55- e 65-inch. Abbiamo avuto la fortuna di avere il 65 pollici per la nostra recensione per metterlo davvero alla prova e, per fortuna, ha superato a pieni voti. L’unica grande differenza tra le due taglie è però il suo prezzo. A 55 pollici, pagherai RM6.479 mentre il suo 65 pollici è a RM10.749.

Mentre quest’ultimo potrebbe essere un po’ troppo, data l’attuale pandemia globale, il 55 pollici è più che sufficiente per soddisfare la vostra casa. Ha ancora tutte le stesse caratteristiche e specifiche in un telaio leggermente più piccolo. Ma in fin dei conti, una TV intelligente è una necessità in casa propria, data la sua tecnologia a prova di futuro che migliorerà solo con il tempo. Se siete preoccupati di sapere se si adatta all’arredamento della vostra casa, non preoccupatevi, perché Samsung vi ha coperto con i suoi accessori.

Anche se questo non bastasse, The Frame è abbastanza intelligente da adattarsi all’ambiente circostante.

Tutte le immagini per gentile concessione di Samsung.

https://ugolini.co.th/review-samsungs-the-frame-tv-redefines-art-and-technology-for-the-home/

“TARTUFLANGHE SNACKS” HAZELNUTS, CASHEWS AND CORN COATED WITH SALTED TRUFFLE JUICE Truffleat

ugolini
JUST PRESENTED THE NEW “TARTUFLANGHE SNACKS”, INNOVATIVE FOR HOTELS MINI BAR AND AIRLINES AND TRAVEL. HAZELNUTS, CASHEWS AND CORN COATED WITH SALTED TRUFFLE JUICE

Snacks-ugolini

Hazelnuts
TRUFFLE SNACKS: Hazelnuts, Cashews and Corn coated with salted truffle juice

•Ideal for the Happy Hour

•Great on salads and appetizers

Snacks1-ugolini

Cashews
KEY STRENGHTS:

•Premium ingredients: “Nocciola Piemonte PGI”, Corn and Cashews and finely Truffle Juice

•The first dried fruit coated and glazed with Truffle Juice

•Crispy and crunchy texture

•Perfect product for Food Service (Hotel mini bar) and airlines -competitive price point

•“Grab & go” packaging –Travel snacks

•Ideal over the counter product. With functional colorful shelf ready display box

Snacks2-ugolini

Corn coated with salted truffle juice

https://store.truffleat.com/category/catalog-truffe-tartufi-truffles/tartuflanghe-tartufi-truffles/. +66811331337 mr Toom Bangkok Thailand

la thailandia sta lavorando per la fine di Giugno quando tutto sara riaperto al turismo. thailandaily.com

Tourism Authority of Thailand si sta muovendo molto rapidamente per definire una strategia post COVID 19 a sostegno della terza fase annunciata dal governo lo scorso 1° giugno che prevede l’allentamento delle restrizioni imposte dal lockdown, e la ripresa operativa delle attività commerciali.

Questo nuovo passaggio aiuterà alcune aziende legate al turismo, mentre altri operatori locali dovranno attendere e continuare a seguire le linee guida emesse dal Dipartimento della Salute del Ministero della Sanità pubblica. Inoltre, tutti i voli internazionali per la Thailandia saranno ancora vietati fino al 30 giugno 2020, a seguito dell’annuncio dell’Autorità per l’aviazione civile della Thailandia (CAAT).
1569482383_1-org
Yuthasak Supasorn, Governatore TAT, ha dichiarato: “TAT sta lavorando attivamente con i suoi partner turistici per identificare nuove opportunità. Abbiamo formulato una strategia per supportare, in una prima fase sperimentale, il turismo domestico e fare velocemente tesoro dall’esperienza in modo da poter garantire la massima sicurezza ai visitatori di tutto il mondo”.

FASE UNO

Per poter ricominciare, l’industria del turismo dovrà essere sottoposta a misure di controllo fino a quando non verrà trovato un vaccino per bloccare il virus. Ciò influenzerà e cambierà tutti i comportamenti e i modelli delle tradizionali attività di viaggio e turismo a partire dal viaggio aereo

L’industria del turismo thailandese si è dimostrata incredibilmente resistente nel corso degli anni, sopravvivendo a innumerevoli esperienze negative. Però questa volta è diverso perché non si tratta di un evento domestico ma di una condizione che sta colpendo tutto il mondo, compresi tutti quei preziosi mercati turistici internazionali fondamentali per la Thailandia. Tutto deve mutare per sopravvivere, e tutto dipende da misure di controllo della malattia altamente efficaci e adattabili. Ai turisti deve essere fornita ogni assistenza, in modo che possano proteggersi e aiutare anche a proteggere gli altri impedendo la diffusione del virus.

Solo i più forti viaggeranno a differenza di quei turisti che devono concentrarsi maggiormente sulla loro salute e sicurezza. Si prevede che la Gen Y o i Millennial saranno i primi a tornare a visitare il mondo. I servizi dovranno, quindi, adeguarsi alle esigenze di questi gruppi specifici con innovazioni che consentano la tenuta della situazione sanitaria.

La cosiddetta “nuova normalità” per il turismo thailandese si concentrerà su un minor numero di viaggi, gruppi più piccoli, l’assoluto divieto di assembramento e due principi fondamentali:

Tutti i mercati, sia tradizionali che di nicchia, saranno valutati per le opportunità. Tuttavia, l’industria turistica thailandese è fortemente dipendente dagli arrivi internazionali e alla fine saranno i consumatori a decidere se e quando si sentiranno abbastanza a loro agio da viaggiare all’estero.

A livello operativo, i prodotti e i servizi saranno tutti ri-adattati alla nuova condizione e il numero di potenziali clienti sarà notevolmente ridotto.

FASE DUE E TRE

La seconda fase inizierà quando i prodotti a livello operativo funzioneranno e dopo che i voli internazionali saranno autorizzati. La “nuova normalità” del turismo sarà garantita sulla base della sicurezza e dell’igiene:

– Sarà promosso il turismo in ogni provincia e in quelle province vicine senza casi segnalati, sotto forma di turismo di prossimità.

– Verrà rilanciare una campagna legata alle attività culturali, alla salute e alla bellezza delle attrazioni naturali. Il numero di turisti dovrà essere limitato per evitare la congestione.

– Durante il soggiorno in Thailandia, i turisti saranno tenuti a installare e utilizzare un’applicazione di localizzazione sul proprio smartphone.

I punti cardine del programma TAT sono quindi:

Aprire le città e il paese alla sostenibilità stimolando dapprima il turismo domestico sicuro per la salute e con servizi di qualità.

Concentrarsi sui turisti internazionali di fascia alta promuovendo l’immagine della Thailandia come destinazione turistica di classe mondiale.

Il Governatore della TAT ha inoltre dichiarato: “Incoraggeremo i turisti internazionali a viaggiare in Thailandia e renderemo accessibili hotel e tour operator sovvenzionandoli direttamente in modo che, a loro volta, possano ridurre il prezzo dei biglietti di trasporto e alloggio per i turisti internazionali e alimentare una ripresa sostenibile a lungo termine “.

Gli uffici TAT in Thailandia e nel mondo sono a disposizione di tutti i viaggiatori che desiderino aggiornamenti sulla situazione COVID-19 in Thailandia.
info@whitebox.co.th

Furto live presso Louis Vuitton in USA…da chi non ha più soldi?

 

Questo è quando la gente con la scusa della povertà decide di fare i furti sostenendo di non avere piu i soldi per mangiare o forse no?Louis Vuitton Portland (TEMPORARILY CLOSED) negozio - Stati Uniti ...Le borse di Louis Vuitton non sono commestibili.

La scusa però viene attribuita alla protesta

According to a report by Breitbart, the rioters broke into Pioneer Place mall, a high-end shopping center, and raided the Louis Vuitton store there. Hundreds of people looted almost Rs 64,19,472 worth LV bags.

La Cina investe un miliardo di euro in Italia per costruire Auto “FAW”

Oltre un miliardo di euro, è questo il poderoso investimento nel settore delle auto elettriche in arrivo in Italia dall’Oriente. Faw, il più grande produttore di auto cinese con quasi 4 milioni di veicoli venduti in Cina, ha stretto un accordo (il primo fuori dalla Cina) con la società emiliana specializzata nell’ingegneria e nel design di auto Silk EV finalizzato alla progettazione, ingegnerizzazione e produzione di vetture di alta gamma full electric e plug-in. Un accordo quello FAW/ Silk EV che si propone di rafforzare ulteriormente lo sviluppo economico e industriale globale attraverso l’unione tra l’ingegneria automobilistica all’avanguardia Made in China e le competenze e la cultura italiana nel segmento premium e super premium.

“Siamo orgogliosi di dare ufficialmente il via a questo grande progetto internazionale, che si compone della lunga tradizione italiana, in particolare della Motor Valley, nel Design, Ricerca e Sviluppo, da capitali internazionali e dalla solidità di un partner come FAW”, dichiara in una nota Jonathan Krane, presidente di Silk EV. “Il progetto contribuirà a sostenere importanti investimenti in Italia, creare innovazione e garantire opportunità occupazionali. Ci auguriamo che questa grande alleanza possa rappresentare un’occasione di crescita dei due Paesi e un passo avanti dell’Italia nell’elettrificazione”,

Da questa joint venture, siglata lo scorso 23 aprile, nascerà il centro di Innovazione, Ricerca & Sviluppo e quello dedicato al Design che saranno basati in Italia, nel cuore della Motor Valley, in Emilia-Romagna, simbolo dell’eccellenza nel settore. La localizzazione degli impianti produttivi avverrà nei prossimi mesi. L’accordo permetterà di creare migliaia di posti di lavoro in Italia, Europa e Cina. Le prime assunzioni sono in piano entro la fine del primo semestre 2020. La scelta italiana fa parte di un più ampio piano di investimenti che prevede un ulteriore miliardo e trecento milioni di euro allocati in Cina, dove verrà aperto il secondo centro di Innovazione e dove si capitalizzerà sul marchio Hongqi, che ha registrato una crescita record del 111% nel primo trimestre 2020.

Accordo FAW-Silk per una nuova serie di vetture sportive e berline di lusso full electric e plug-in

L’accordo tra FAW e Silk EV ha l’obiettivo di combinare un’esperienza di guida emozionante e unica, con l’utilizzo di tecnologia all’avanguardia, materiali innovativi, un ecosistema globale di partners e fornitori di primissimo livello, materiali innovativi, per una driver experience del tutto nuova, in cui la persona è al centro dello sviluppo della vettura e connettività e digitalizzazione al suo servizio. Il progetto punta anche a una presenza o investimento nel mondo delle corse sportive, per cui si stanno valutando le serie ideali per supportare R&D e sviluppo del marchio.

Da lunedì 18 maggio riaprono le banche, non più uno alla volta

Da Lunedì 18 maggio riapriranno le banche anche senza appuntamento. Alla base di questa decisione un accordo tra le banche e i sindacati. Sono previste ovviamente limitazioni: gli ingressi saranno contingentati con rapporto di uno a uno tra numero di clienti e lavoratori. Nelle zone in cui dovesse risalire il contagio, ovviamente, scatterà in modo immediato l’obbligo di prenotazione telefonica e sarà stabilità una riduzione dell’operatività delle agenzie bancarie.

Le banche durante il lockdown
Anche durante il lockdown deciso per contenere la diffusione del Coronavirus, le banche non hanno mai chiuso, garantendo una turnazione tra filiali, in modo da ottenere un servizio continuo per il cliente. Nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, era consentito l’accesso agli sportelli una persona alla volta.

LEGGI ANCHE: Fase 2, cosa cambia dal 18 maggio?
Banche riaperte senza appuntamento: modalità
Da lunedì 18 maggio, grazie a questo nuovo accordo, sarà possibile quindi effettuare operazioni in maggiore velocità, pur rimanendo alle condizioni richieste dal decreto per la Fase 2.

Secondo quanto definito nel nuovo protocollo siglato tra le diverse parti, infatti, sarà rispettato sempre il mantenimento della distanza di sicurezza. Inoltre, sarà garantita la disponibilità di dispositivi di protezione individuale per tutte le lavoratrici e i lavoratori bancari.

Le sigle valuteranno in accordo con l’Associazione bancaria la possibilità di effettuare i test sierologici per i dipendenti.
Una buona notizia
Una notizia che mira a superare tutte le problematiche avvenute nel corso di questo lockdown, una su tutte quelle scaturite dall’assembramento avvenuto fuori da diverse filiali. Numerosi infatti i cittadini che, malgrado la quarantena imposta dai diversi decreti emanati dal Governo italiano, si sono recati agli sportelli per effettuare operazioni bancarie. Al tempo stesso, un progressivo incremento dell’utilizzo della moneta elettronica a scapito dei contanti, ha facilitato la velocità del servizio.

“Di fronte alla crisi di Covid-19, le mafie italiane si sfregano le mani”

La città di Locri, nella regione italiana della Calabria, dove è installato il clan Cataldo, da ‘Ndrangheta, l’8 aprile 2020. © Gianluca Chininea,
I clan mafiosi in Italia sembrano approfittare dell’epidemia di coronavirus e del disagio economico, come nelle crisi precedenti. Tra opportunistica assistenza sociale, prestiti utili e nuovi settori di investimento, le autorità italiane sono in allerta.
Nel 1980 il terremoto che colpì Napoli e la regione Campania, uccidendo quasi 2.700 persone, aveva permesso alla mafia napoletana, la Camorra, di affrontare l’arroganza nei lavori di ricostruzione. Nel 2009, l’ex direttore dell’Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e il crimine (UNODC), Antonio Maria Costa, ha affermato di avere prove del fatto che il denaro delle organizzazioni criminali era stato l’unico capitale di investimento liquido utilizzato dalle banche durante la crisi economica. Un decennio più tardi, in una rubrica del quotidiano La Repubblica , il giornalista Roberto Saviano sta ora allertando la “opportunità redditizia” offerta da questo contesto di crisi sanitaria per la mafia nel 2020.

Ai primi di aprile, la polizia italiana ha sequestrato mezzo milione di euro in contanti nascosti in un furgone guidato dai calabresi legati all’organizzazione ‘Ndrangheta. Il veicolo è stato fermato al confine settentrionale da un paese orientale, secondo il quotidiano Il Fatto Quotidiano .

“È un fatto capitale”, commenta per la Francia 24 Fabrice Rizzoli, specialista in reati gravi e autore di “La mafia dalla A alla Z” (ed. Tim Buctu) . “In generale, vengono sequestrate molte droghe ma raramente denaro, e ancor meno denaro immagazzinato all’esterno e che viene rimpatriato in Italia. Ciò significa che i clan cercano di alimentare gli aiuti popolazione “.

Vedi i nostri giornalisti: “A Napoli, il quartiere di Scampia vuole dimenticare la mafia”
Cestini alimentari e prestiti alle PMI

Di fronte all’aumento della povertà nel Paese, lo Stato italiano ha annunciato la distribuzione di buoni alimentari per 400 milioni di euro. Secondo le informazioni del sindacato agricolo italiano Coldiretti, trasmesse da AFP, le richieste di aiuti alimentari da parte di associazioni come la Caritas e le banche alimentari sono aumentate del 30% a marzo.

Allo stesso tempo, le autorità e diversi media hanno notato che le mafie offrivano aiuti e distribuivano cesti alimentari, già a marzo, alle famiglie in difficoltà finanziarie. Una strategia di reclutamento ma anche un consenso sociale, mentre le misure sanitarie hanno consentito ad alcuni sponsor incarcerati di beneficiare degli arresti domiciliari e di tornare nei territori che controllano .

Nel famoso quartiere Zen di Palermo, il fratello del capo di Cosa Nostra, Giuseppe Cusimano, è stato visto mentre distribuiva cibo attraverso un’organizzazione benefica vicino al cartello. “Mostra ma non conta”, ha detto Fabrice Rizzoli, per il quale tale generosità acquista lealtà. “In cambio, la mafia chiede” servizi “: nascondere armi o un fuggitivo, impiegare un cugino, mettere sugli scaffali la mozzarella degli affari del clan e non quella del concorrente.”

Le statistiche pubblicate alla fine di aprile dal Ministero degli Interni hanno mostrato un calo del 66% dei reati rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Tuttavia, un tasso sembrava aumentare: quello dei prestiti usurabili, in aumento del 9,1%. Come nella crisi del 2009 e mentre il parto ha comportato il rischio di fallimento per le piccole imprese, “ci troviamo in un contesto in cui le banche prestano poco alle PMI, per poi passare a un sistema paralegale. le mafie portano soldi freschi ma sporchi “, spiega alla Francia 24 Clotilde Champeyrache, docente all’Università di Parigi 8, specialista in mafie e autrice di” The Hidden Face of the Economy “(PUF).

“In tempi normali, un tasso usurabile è estremamente difficile da rimborsare”, spiega il ricercatore. “Oggi la crisi è enorme, quindi c’è un vero terreno fertile: durante Covid-19, i tassi saranno ragionevoli per consentire al maggior numero di cadere sotto il taglio della mafia”.

Secondo Amedeo Scaramella, della Fondazione San Giuseppe Moscato, che lotta contro il prestito di clan, le mafie intrappolano successivamente i mutuatari aumentando gli interessi fino al 300%.

Vecchi affari e nuovi affari

Mentre i controlli alle frontiere e allo spazio pubblico sono stati inaspriti in Europa, l’industria della droga non sembra aver subito misure di contenimento. In ogni caso, non nel mercato all’ingrosso. “Il commercio al dettaglio è limitato ma la produzione di cocaina ed eroina non si è fermata. Sembra che ci sia stato un boom nel mercato della droga prima del parto. I consumatori e le mafie hanno fatto rifornimenti” , dice Clotilde Champeyrache. Alla fine di marzo, il figlio di un grande capo della ‘Ndrangheta calabrese fu arrestato mentre stava scavando mezza tonnellata di cocaina immagazzinata in un giardino . La polizia lo ha individuato per aver violato il parto.

Storicamente, le mafie italiane hanno anche investito in diverse aree di attività legale. La salute è quindi un obiettivo. Nel 2010, un’indagine della Commissione Antimafia ha fatto cadere il direttore dell’agenzia sanitaria Pavia, Carlo Antonio Chiriaco. Era il rappresentante della ‘Ndrangheta in questa città lombarda.

“Inoltre, le famiglie criminali si infiltrano nella salute fornendo servizi legali attraverso società di pulizia, lavanderia, sicurezza o materiali”, ha dichiarato Fabrice Rizzoli. “In questi tempi di Covid-19, è possibile che gli ospedali possano fare scorta di attrezzature dove possono, in caso di emergenza. Potremo in seguito scoprire che alcuni fornitori sono collegati alla mafia.”

In un articolo su Elle , Roberto Saviano andò oltre e disse: “La Camorra sembra già aver investito nel business più redditizio del momento: il commercio di maschere, guanti e gel idroalcolico”.

Post-crisi: gare d’appalto e “corona bond”

Gli esperti concordano su un punto: è nel riavvio che le organizzazioni criminali trarranno il massimo beneficio. “Distribuendo cestini alimentari, entrando nelle case delle famiglie povere, la mafia non sta solo cercando di reclutare. Fornisce anche istruzioni di voto, che sono in parte rispettate”, ha dichiarato Fabrice Rizzoli. Rafforza così la sua attività principale: gare d’appalto.

“Non appena ci sono gare d’appalto nel settore delle costruzioni, almeno nel sud Italia, le mafie cercano di catturarle con le loro attività legali”, afferma Clotilde Champeyrache. Nel 1980, dopo il terremoto, la Camorra era diventata il “vero partner nella ricostruzione”, secondo le parole del fondatore dell’Osservatorio sulla Camorra .

Per Roberto Saviano, anche le organizzazioni criminali italiane trarranno vantaggio dai settori falliti per investire in nuovi mercati. “Chi acquisterà i complessi turistici della Costa Azzurra o della Costa del Sol danneggiati dalla crisi del turismo del 2020?”, Scherza.

In un editoriale del quotidiano tedesco Die Welt , la giornalista Christoph B. Schiltz ha invitato il cancelliere Angela Markel a “rimanere fermi” nel suo rifiuto di distribuire “titoli a corona” da parte dell’Unione europea. Ha insistito sulla “pioggia di soldi da Bruxelles” che sarebbe caduta sulle mafie italiane. Luigi di Maio, ministro degli Affari esteri, ha reagito descrivendo questo forum come “vergognoso e inaccettabile”.

Fabrice Rizzoli riconosce che “le mafie cercheranno il più possibile di silurare gli aiuti pubblici”. Lo scorso gennaio, la polizia italiana ha smantellato una rete mafiosa a Tortorici, in Sicilia, che aveva sottratto 10 milioni di euro dai fondi europei destinati all’agricoltura.

“Questi fatti si verificano anche altrove che in Italia”, ha sfumato. In Corsica, tra il 2015 e il 2019 è stata stimata una presunta frode nel settore agricolo a 36 milioni di euro. L’ associazione anticorruzione Anticor ha presentato una denuncia . Allo stesso modo, la giornalista Petra Reski ha avvertito per molti anni le reti calabresi installate in Germania. Ritiene che la giustizia tedesca sia poco equipaggiata per combatterli.

Il riassunto della Francia 24 settimane ti invita a tornare alle notizie che hanno segnato la settimana. L’Italia è afflitta dal crimine organizzato. Il suo sistema di difesa antimafia è il più sofisticato al mondo. A differenza della Francia o della Germania, l’Italia ha tre grandi organi istituzionali dedicati alla lotta contro le organizzazioni criminali, all’interno del sistema giudiziario, il Ministero dell’Interno e il Parlamento
https://www.france24.com/fr/20200501-face-%C3%A0-la-crise-du-covid-19-les-mafias-italiennes-se-frottent-les-mains