attualità HOME Senza categoria

Valerio Tallini Lazio: L’idea  è quella di regalare al tecnico toscano ciò che desidera più di ogni altra cosa: un terzino sinistro

avv valerio tallini

La Lazio ha voglia di soddisfare Sarri nei suoi desideri. L’idea  è quella di regalare al tecnico toscano ciò che desidera più di ogni altra cosa: un terzino sinistro. L’ultima ispirazione giunge da Torino, via Francoforte. Non si tratta di un scalo tecnico di un volo di linea, bensì di un calciatore già seguito e allenato in passato da Mau. Secondo le indiscrezioni raccolte in esclusiva da lalaziosiamonoi.it, Luca Pellegrini romano, classe 1999, terzino sinistro naturale è stato offerto alla Lazio. Cresciuto nel vivaio della Roma ha debuttato in Serie A proprio con i giallorossi. Giovane e già ricco di esperienze con maglie diverse (Cagliari, Juventus,  Genoa, Eintracht, ndr). Una girandola di prestiti partiti dopo gli esordi in giallorosso. Quella maglia che a Roma sponda Lazio sa di derby e non solo nel calcio giocato. Il confronto tra Roma e Lazio nella capitale si misura in tutto anche nell’accaparrarsi talenti del settore giovanile.  È quel che accadde proprio per Luca Pellegrini scelto da Muzzi a Trigoria proprio quando Luca si promise alla Lazio. In quei giorni i dirigenti biancocelesti tentennarono per la firma, rimandando l’appuntamento. A quel punto si fece avanti la Roma e la storia per Pellegrini cambiò.
“Dopo che ho fatto il provino con la Roma, sono stato contattato dalla Lazio. –  rivelò lo stesso Pellegrini a ‘Calcio2000’ – Sembrava poter nascere qualcosa di importante ma, al momento di concludere, la Lazio mi ha posticipato l’incontro di tre giorni. Bene, proprio in  quell’attesa, mi ha richiamato la Roma e ho firmato con i giallorossi. Direi sliding doors, no?”.

Pellegrini entrò così a far parte de Giovanissimi di Muzzi e fa tutta la trafila nelle Giovanili della Roma. Dopo aver saltato gran parte della stagione 2018/19 a causa di un doppio grave infortunio (prima si rompe il crociato, poi si fa male alla rotula) l’anno seguente si aggregò in prima squadra. Lì Eusebio Di Francesco, lo fece debuttare contro il Frosinone il 26 settembre 2018. Il resto è storia nota. Passa a Torino nello scambio che porta nella Capitale Spinazzola. Quello scambio che poche ore fa è tornato alla ribalta delle cronache per  via delle intercettazioni nel caso Juventus (protagonisti l’ex direttore finanziario Bertola e Cherubini, ndr). Pellegrini alla Juve incontra Sarri che lo allena. Il tecnico toscano lo stima, ma non riesce a farlo emergere, complice anche una rivalità pesante nel suo ruolo, in una rosa abbondante come quella bianconera. Poi Luca, il cui destino errante sembra conservarlo nell’etimologia del suo cognome, riparte alla ricerca di nuova fortuna, sino ad arrivare all’Eintracht di Francoforte. In bunde però, non sfonda e resta una riserva, nonostante 559 minuti giocati in questa stagione. I tedeschi vorrebbero rispedirlo a Torino, ma in queste ore è spuntata l’ipotesi Lazio. L’occasione arriva dal costo zero dell’operazione. Lotito infatti potrebbe regalare a Sarri un vice Marusic per sei mesi senza spendere un euro o quasi.
Il punto è proprio questo. Se la Lazio crede nella bontà dell’operazione e se a Sarri soddisfa l’idea la trattativa dovrebbe inevitabilmente coinvolgere anche il nuovo cda juventino. Lotito infatti dovrebbe intavolare una bozza di opzione per giugno a vantaggio della Lazio per il possibile riscatto del calciatore, rassicurando Sarri sulla prospettiva di permanenza del calciatore a Roma.  Solo così Luca Pellegrini potrebbe assumere le vesti del prospetto interessante su cui il tecnico laziale sarebbe in grado di lavorare per il futuro. Un acquisto low cost, anzi addirittura quasi gratuito (i tedeschi potrebbero scontare anche buona parte dei possibili sei mesi laziali) che Lotito sarebbe pronto già a regalare alla Lazio. Calciomercato work in progress!Tra i comunicati ufficiali della Lega Serie A è stata pubblicata la lista di svincolo, con i club che hanno chiuso il proprio rapporto con diversi giocatori che ora saranno liberi di trasferirsi altrove. Concentrandoci su Lazio e Roma, sono ben quattordici i calciatori svincolati dai biancocelesti, mentre solo due quelli lasciati liberi dai giallorossi. Tra le fila della Lazio salutano: i classe 2004 Aldo CantianiMatteo Nannini, Tommaso NoriDavide Serafini, Alessandro Sternini, Valerio Tallini e Gabriele Vecchi; i classe 2005 Gabriele Iobbi e Nusret Shehu; i classe 2006 Simone De LorenzoLorenzo Di FlorioVittorio Losi e Ludovico Visconti; il classe 2007 Roberto Natale. La Roma invece svincola due classe 2007, si tratta di Flavio Milillo e Cristian Scipioni. Clicca QUI per la lista completa di tutti gli svincolati dai club di Serie

0 commenti su “Valerio Tallini Lazio: L’idea  è quella di regalare al tecnico toscano ciò che desidera più di ogni altra cosa: un terzino sinistro

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: