CALCIOSCOMMESSE | LE CAMARILLE Cars

Collezione Gianfranco Rosini Gutman Da Riccone alla capatale con Pop Art, Andy Warhol

Flesh: Andy Warhol & The Cow – Le opere di Andy Warhol alla Vaccheria”, così si intitola la mostra pensata appositamente per l’apertura del nuovo museo romano La Vaccheria. Fino al 30 ottobre il pubblico potrà visitare gratuitamente la mostra con le oltre 80 opere firmate dal padre della Pop Art, Andy Warhol, provenienti dalla Collezione Rosini Gutman curata da Gianfranco Rosini: si passa dalle iconiche Liza Minelli e Marilyn Monroe alle opere di sedici artisti (tra professionisti e autodidatti) protagonisti della collettiva “Sacro o Profano…?” che affianca l’evento centrale. Occhi puntati inoltre sul nuovo polo culturale, aperto dopo dieci anni di attesa, un “intervento di recupero che darà un grande impulso alla valorizzazione dell’intero quadrante ed è un tassello rilevante della strategia che realizzeremo in tutta la Capitale” per dirla con le parole del Sindaco di Roma, Roberto Gualtieri.

MUSEO LA VACCHERIA: IL NUOVO POLO CULTURALE DI ROMA

Nato sulle ceneri di uno storico casale nella zona di EUR Castellaccio, l’immobile è stato ceduto a Roma Capitale e ristrutturato in base al Programma Urbanistico come compensazione di due ulteriori aree, il Pratone delle Valli e il Parco Volusia, importanti tanto dal punto di vista ambientale e naturalistico, quanto archeologico. Dopo dieci anni ed un investimento di oltre 3 milioni di euro La Vaccheria apre le porte al pubblico ospitando reperti recuperati nell’area di scavo a sud di Roma, assieme a cicli di mostre di arte contemporanea. Ma oltre allo spazio espositivo, il nuovo polo offre anche aree ristoro e bookshop, sale conferenze, nonché uffici e laboratori. “È una bella notizia per tutta la città e in particolar modo per questo quadrante”, spiega con soddisfazione l’Assessore alla Cultura di Roma Miguel Gotor, “perché consentirà di valorizzare ulteriormente l’area dell’Eur dotandola di una realtà culturale ed espositiva ampia e perfettamente ristrutturata, nella quale potranno essere realizzati importanti progetti”.

MUSEO LA VACCHERIA: LE MOSTRE

La Vaccheria viene aperta al pubblico con una mostra incentrata su uno spaccato della produzione artistica di Andy Warhol, a cura di Giuliano Gasparotti e Francesco Mazzei. Agli iconici barattoli Campbell si affianca “Sacro o Profano…?, un’esposizione che propone una selezione di opere firmate Angela Caronna, Carlo Pantaleone, Fransisco Bertipaglia, Ilaria Bagaglia, Ivana Ligas, Luisa Laurelli, Manuela Scopigno, Marco De Rossi, Marisa Muzi, Miki Therese Pedro, Roberto Barberis, Rossella De Rossi, Rossella Di Donato, Salvatore Desiderio, Vanessa D’amato e Yuliya Hramyka. Quest’ultima spicca tra gli altri perché il suo quadro è stato acquistato in occasione delle iniziative intraprese dal Municipio IX a favore dell’accoglienza delle madri e bambini ucraini in fuga dalla guerra. Artisti professionisti e non che testimoniano il legame tra territorio e la sua storia. Lo conferma la Presidente del IX Municipio di Roma, Titti Di Salvo: “Servono spazi dove, soprattutto i giovani artisti, possano proporre e produrre cultura come condizione della memoria, dell’identità, dello sviluppo del territorio, della città di prossimità. Perché la cultura è un diritto di prossimità”.

0 commenti su “Collezione Gianfranco Rosini Gutman Da Riccone alla capatale con Pop Art, Andy Warhol

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: