Senza categoria

Next Mobility Exhibition, tre giorni sulla mobilità collettiva a basso impatto ambientale

next-mobility-exhibition,-tre-giorni-sulla-mobilita-collettiva-a-basso-impatto-ambientale

L’appuntamento è dal 12 al 14 ottobre, presso il quartiere Rho di Milano. Debutta la NME- Next Mobility Exhibition, il nuovo progetto lanciato da Fiera Milano che intende raccontare potenzialità, vantaggi, inclusività della mobilità collettiva a basso impatto.
Dal door-to-door nel centro storico alle lunghe percorrenze tra le principali città europee: il trasporto collettivo evolve in chiave green e coinvolge i mezzi, autobus di piccole e grandi dimensioni, ma anche i servizi e fa sue nuove modalità, come lo sharing e la micromobilità, che si stanno sviluppando sempre più nelle nostre città.
Saranno questi i protagonisti della fiera, tra esposizioni e più di 20 convegni in soli 3 giorni. A partecipare saranno più di 110 aziende, tra cui Industria Italiana Autobus, Irizar e-mobility, Isuzu Bus Italia, Iveco Bus, Karsan, MAN Truck & Bus Italia, Otokar Europe, Rampini Carlo, Solaris Bus & Coach, Tecnobus, ZF Italia.
La proposta delle case anticipa il futuro e racconta una mobilità collettiva che sta evolvendo in chiave sostenibile e si propone come alternativa importante e concreta al trasporto privato.
In mostra ci saranno anteprime europee e nazionali di veicoli pensati per la viabilità nel prossimo futuro, interessanti proposte a trazione alternativa in grado di raggiungere nuovi traguardi di autonomia, ma non mancheranno i mezzi diesel di ultima generazione che consentono un abbattimento importante delle emissioni.
Tra i mezzi presenti, ci saranno anche molti veicoli premiati per le loro performance sostenibili e per il contributo dato all’evoluzione del settore, veicoli in grado di garantire un abbattimento quasi assoluto delle emissioni di ossido di azoto e di particolato, che in più vantano una silenziosità notevole rispetto ai mezzi alimentati a gasolio.
L’offerta di NME riguarderà bus di ogni dimensione, tutte le soluzioni oggi possibili per districarsi tra le vie dei piccoli centri, ma anche raggiungere le città italiane ed europee attraverso coach ampi e comodi come aerei.

foto: nextmobilityexhibition.com

La transizione ecologica necessita di una riorganizzazione sul piano infrastrutturale e di approvvigionamento energetico. Per questo, grandi realtà a livello globale – Eni, A2A E-Mobility, ABB, FNM, SEA Aeroporti di Milano – hanno scelto Next Mobility Exhibition per presentare il proprio contributo alla evoluzione sostenibile della mobilità collettiva.
In fiera ci sarà così spazio per il biocarburante che nasce dalla trasformazione di oli vegetali e biomasse di scarto in HVO (olio vegetale idrogenato), destinato ai bus già omologati, a quelli per cui non sono disponibili ancora alternative sostenibili mature e alla maggior parte dei veicoli Euro 5 e 6.
Dai biocarburanti alla trazione elettrica. Il processo di elettrificazione passa attraverso soluzioni innovative: a NME non mancheranno le tecnologie per garantire l’alimentazione e la manutenzione dei veicoli elettrici, gestire le stazioni di ricarica, le infrastrutture elettriche in cabina e a deposito, ma ci saranno anche i software per il monitoraggio da remoto delle operazioni di ricarica per evitare picchi di consumo di energia.
“Grazie alle aziende e ai partner di prestigio che hanno scelto di abbracciare il progetto, NME potrà offrire risposte concrete alla domanda di mobilità sostenibile delle persone – dichiara Luca Palermo, amministratore delegato di Fiera Milano –. Fiera Milano per tre giorni accenderà i riflettori su transizione energetica, nuovi mezzi, innovativi sistemi di mobilità attuali e futuribili, dunque temi e tecnologie in grado di realizzare soluzioni più inclusive, efficienti e sostenibili. L’obiettivo è un vero e proprio cambio culturale di cui il nostro evento vuole essere propulsore e aggregatore. Una proposta che il mercato ha accolto con entusiasmo: già in questa prima edizione NME può contare sulla presenza di più di 90 brand, tra cui importanti realtà che stanno guidando questo cambiamento”.
È possibile consultare QUI il programma completo di Next Mobility Exhibition 2022.

L’articolo Next Mobility Exhibition, tre giorni sulla mobilità collettiva a basso impatto ambientale proviene da The Map Report.

0 commenti su “Next Mobility Exhibition, tre giorni sulla mobilità collettiva a basso impatto ambientale

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: