Senza categoria

La deforestazione in Amazzonia segna un nuovo record

la-deforestazione-in-amazzonia-segna-un-nuovo-record

A poche settimane dalla seconda corsa presidenziale che vede Lula contro Bolsonaro, le autorità brasiliane hanno registrato un nuovo record di disboscamento nel mese di settembre, tra l’elevato numero di incendi e l’intensa attività di deforestazione.
A rivelarlo è l’INPE, l’agenzia nazionale brasiliana per la ricerca spaziale, che monitora la foresta pluviale via satellite, secondo la quale, solo nel mese scorso, sono andati distrutti 1.455 chilometri quadrati di foresta amazzonica, un’area grande quasi il doppio di New York. In un aumento del aumento del 48% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso, è il dato più alto da quando sono cominciate le rilevazioni nel 2015. Batte perfino il record di deforestazione registrato nel 2019.
Negli ultimi tre anni, in cui l’Amazzonia ha perso un’area più grande del Belgio, ambientalisti e difensori dei popoli indigeni, e dei loro diritti territoriali, hanno avanzato molte critiche nei confronti del governo Bolsonaro, che nel 2021 è stato denunciato alla Corte penale internazionale (Cpi) per crimini contro l’umanità in quanto responsabile della deforestazione accelerata dell’Amazzonia, causa di un aumento delle emissioni di CO2 su scala mondiale.
Cristiane Mazzetti, portavoce di Greenpeace Brasile, ha dichiarato: “Negli ultimi anni il governo Bolsonaro ha mostrato un totale noncuranza per la sicurezza climatica e per la foresta pluviale amazzonica, i popoli indigeni e le comunità tradizionali. La sua amministrazione ha attivamente promosso un’agenda anti-ambientale, anti-indigena e anti-democratica che ha portato a un forte aumento delle emissioni di carbonio e consegna al Brasile uno scenario grave. Questo progetto distruttivo non può continuare”.
Un’eredità, quella di Bolsonaro, che pesa inevitabilmente sulle imminenti elezioni. Se da un lato il Trump brasiliano si è sempre scettico sulla crisi climatica, scoraggiando la collaborazione internazionale in materia di clima, il suo rivale, Luiz Inácio Lula da Silva, si dice pronto a rinvigorire le istituzioni di salvaguardia della foresta amazzonica e di combattere la deforestazione e le attività minerarie illegali.

L’articolo La deforestazione in Amazzonia segna un nuovo record proviene da The Map Report.

0 commenti su “La deforestazione in Amazzonia segna un nuovo record

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: