Senza categoria

Giornata Mondiale dell’Habitat: riflettori puntati su disuguaglianze e vulnerabilità

giornata-mondiale-dell’habitat:-riflettori-puntati-su-disuguaglianze-e-vulnerabilita

Si celebra oggi, come ogni 3 ottobre, la 𝐆𝐢𝐨𝐫𝐧𝐚𝐭𝐚 𝐌𝐨𝐧𝐝𝐢𝐚𝐥𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥’𝐇𝐚𝐛𝐢𝐭𝐚𝐭, istituita dall’ONU nel 1985 per riflettere sullo stato dei nostri habitat e sul diritto fondamentale di tutti a un alloggio adeguato.
“Mind the Gap. Leave No One and Place Behind” è il tema di quest’anno. Accende i riflettori sulle crescenti disuguaglianze e vulnerabilità, esacerbate da quelle che le Nazioni Unite definiscono le tre C di “crisi”: Covid-19, Clima e Conflitti. E richiama l’attenzione sulla necessità che la lotta alla povertà diventi una priorità particolare nelle città, in assoluto le aree dove la forbice delle disuguaglianze si allarga.
Sono proprio le difficoltà economiche delle città tra i fattori che negli ultimi anni, in Italia, hanno spinto sempre più persone a guardare in alto, e trasferirsi in zone rurali e di montagna, invertendo quella tendenza iniziata nella seconda metà del 900, di migrare verso le aree urbane e metropolitane, viste come i centri della ricchezza e della produttività.
Un fenomeno al centro dell’attività dall’associazione @riabitareitalia, un gruppo di ricercatori, cittadini e tanti altri, che lavorano insieme per restuire valore alle parti più marginali del paese, che, al contrario delle città, costituiscono inesplorate opportunità di coesione, di solidarietà, di eguaglianza.
In occasione della giornata mondiale dell’Habitat, per la nostra rubrica video “Save the Day” abbiamo incontrato uno dei volti di Ri-Abitare l’Italia, il professor Andrea Membretti, docente universitario di sociologia del territorio, che studia il fenomeno della migrazione da e verso i territori montani e rurali.

L’articolo Giornata Mondiale dell’Habitat: riflettori puntati su disuguaglianze e vulnerabilità proviene da The Map Report.

0 commenti su “Giornata Mondiale dell’Habitat: riflettori puntati su disuguaglianze e vulnerabilità

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: