attualità

“Da veri mascalzoni”: Sallusti smaschera Letta, gioco sporco sulle bollette

“da-veri-mascalzoni”:-sallusti-smaschera-letta,-gioco-sporco-sulle-bollette

La cosa più vigliacca che possa fare un politico è agire contro il proprio Paese. Tecnicamente si potrebbe parlare di “alto tradimento” ma non addentriamoci in terreni giuridici. Quando Matteo Salvini dice che «la sinistra sta mettendo le cose in modo che chi governerà, cioè noi, si troverà a camminare tra le macerie», quando Giorgia Meloni dice che «rilasciare interviste a mezzi di comunicazione all’estero per dire che l’Italia con noi sarà destinata a fallire è da criminali», ecco quando sentite queste cose non pensiate che si tratti di propaganda elettorale. No, purtroppo le cose stanno proprio così: «Tanto peggio tanto meglio» è purtroppo l’unico progetto politico di una sinistra disperata e allo sbando. Seguiranno, siatene certi, mobilitazioni di piazza per provare a dare spallate al nuovo governo “incapace di risolvere i problemi”, i giornali complici faranno da grancassa e via con un film purtroppo già visto.

 

 

 

È proprio vero: il potere- come ebbe a dire Giulio Andreotti – logora chi non ce l’ha. In questo caso ha logorato il cervello di Enrico Letta che, stando al curriculum, un po’ di materia grigia dovrebbe invece avercela. Dietro quella maschera moderata e rassicurante, simile a quella di Giuseppe Conte, si nasconde un mostro cinico e baro pronto a tutto pur di salvare la sua poltrona di segretario. Non vuole prendere atto, Letta, che quella poltrona già non è più sua, che è inutile che giri l’Italia con un un funereo furgone perché il suo partito più che a vincere le elezioni – cosa impossibile – sta già pensando a come e con chi sostituirlo e nulla potrà cambiare il corso delle cose.

 

 

 

Tutto questo per dire: se dopo settimane di discussioni e studi, se dopo che Spagna, Germania, Francia e Regno Unito hanno approvato manovre per congelare gli aumenti in bolletta, da noi ancora nulla accade non è un caso, non è che improvvisamente siamo rimbambiti. È che non lo si vuole fare- su regia del Pd per lasciare la patata bollente nelle mani del prossimo governo di Centrodestra. Il quale – nella speranza dei complottisti si potrebbe trovare in una situazione talmente complessa da optare per un nuovo governo di solidarietà nazionale. Insomma, voi pagate quello che state pagando per energia e gas per provare a salvare Enrico Letta. Roba da veri mascalzoni. 

 

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: