Senza categoria

20 curiosità sulla regina Elisabetta II che non avresti mai immaginato

20-curiosita-sulla-regina-elisabetta-ii-che-non-avresti-mai-immaginato

20 curiosità sulla regina Elisabetta II che non avresti mai immaginato

Età e compleanno
Elisabetta è nata a Londra il 21 aprile 1926, ma festeggiava ben due compleanni. Uno in forma privata il 21 aprile, il giorno effettivo della sua nascita, e l’altro in forma ufficiale, a giugno, quando si svolge la parata Trooping the Colour.

Il look
Uno dei diktat di Sua Maestà era senza dubbio ‘Mai il mascara‘: “Quello serve alle star del cinema per farsi notare, io non ne ho bisogno”, rivelò una volta alla sua dama di compagnia. Vuoi sapere un segreto sul rossetto indossato dalla Regina? Una volta all’anno Elisabetta cambiava la tonalità del suo lipstick preferito color cherry bossom. Si tratta della cerimonia di inaugurazione del Parlamento che si tiene nella Camera dei Lord nel mese di novembre. La scelta risale al giorno della sua incoronazione quando il Parlamento commissionò un rossetto che si abbinasse perfettamente alla tunica da cerimonia. Era il 1952 e il rossetto, di una sfumatura fra il rosso e il blu, ha preso il nome di ‘The Balmoral Lipstick’.

Non doveva diventare regina
Fu un colpo di scena a cambiare il suo futuro: era l’11 dicembre del 1936 quando suo zio, re Edoardo VIII, abdicò alla corona per sposare l’americana pluridivorziata Wallis Simpson. Suo fratello, Giorgio VI, aveva due figlie: Elisabetta, che in qualità di primogenita divenne l’erede al trono dopo di lui, e Margaret.

Non era in patria al momento della successione al trono
Elisabetta si trovava in Kenya il 6 febbraio 1952 quando venne informata con un telegramma della morte del padre. Per rispetto del precedente monarca e rispettare il periodo di lutto, l’incoronazione si svolse più di un anno dopo, il 2 giugno 1953 all’Abbazia di Westminster e trasmessa per la prima volta in Eurovisione.

Elisabetta è nata in casa
Esattamente al civico 17 di Bruton Street, nel quartiere di Mayfair, a Londra, nella residenza cittadina dei nonni materni (e al suo posto ora c’è un ristorante cinese).

Battezzata a Buckingham Palace
Il 29 maggio 1926 la piccola Elisabetta venne battezzata a Buckingham Palace con l’acqua proveniente dalla Terra Santa.

La borsetta per inviare messaggi in codice
Quando voleva essere aiutata a liberarsi di un interlocutore passava la borsetta sul braccio destro, se voleva semplicemente andarsene la posava a terra, se invece teneva la borsa a sinistra significava che tutto filava liscio, se poi si sfilava i guanti e li teneva nella mano destra significava che la conversazione si faceva importante e non desiderava essere disturbata.

Mai toccare la Regina
L’incontro con la regina richiede il rispetto di norme precise: non puoi baciarla (a meno di non essere un altro regnante), non puoi toccarla, ti devi inchinare quando si avvicina e quando saluta e tocca a lei la prima parola. Per risponderle, la prima volta devi utilizzare “Sua Altezza Reale” e poi “Signora” durante la conversazione.

La patente della Regina
Elisabetta guidava benissimo, anche oggi che ha 90 anni ma, nonostante la passione per la guida, non ha mai avuto la patente. Era una dei pochi a non averne bisogno: in Gran Bretagna il documento viene rilasciato in nome di Sua Maestà e non avrebbe senso che la Regina la conferisse a se stessa.

I corgi della regina
Era il 1933 quando il duca di York donò a ciascuna figlia un cane di razza pembroke, una variante dei welsh corgi: da allora Elisabetta ha avuto più di 30 corgis.

I cigni di proprietà
La Regina possedeva tecnicamente tutti i cigni, gli storioni, i delfini e le balene nelle acque del Regno Unito. Ognuna di queste catturate entro tre miglia di coste del Regno Unito può quindi essere rivendicata come proprietà della Corona.

Matrimonio
A causa della profonda crisi successiva alla Seconda Guerra Mondiale, il matrimonio tra Elisabetta e Filippo nel 1947 era stato organizzato con un budget davvero ridotto. Pensa che per acquistare il tessuto per il suo abito da sposa ha usato le tessere annonarie mentre gli ingredienti della torta nuziale sono stati un regalo di nozze.

Il soprannome
Il suo soprannome da bambina era Lilibet, perché non riusciva a pronunciare correttamente Elizabeth.

Patrimonio
Alla Regina non veniva chiesto di rendere pubbliche le sue finanze private quindi si possono solo fare delle stime. Come quella pubblicata nel 2015 dal Sunday Times dove la fortuna della regina è stata stimata in 340 milioni di sterline.

Quando si svegliava
Ogni mattina la Regina si svegliava alle 6.45 e inizia la giornata con una tazza di tè.

La copertina del Time
È stata la prima sovrana che a tre anni conquistò la copertina del Time.

L’orlo della gonna
Per evitare che le gonne si alzassero e le giocassero brutti scherzi in pubblico Elisabetta da sempre faceva cucire dei piccoli pesi all’interno dell’orlo.

La prima email
Sai che Sua Maestà è stata una delle prime persone ad inviare una e-mail? È successo nel 1976 da una base dell’esercito britannico.

Amava i gialli
Sua Maestà era una grandissima appassionata di libri gialli e i suoi autori preferiti erano P.D. James, Agatha Christie e Dick Francis.

Il segretario privato
Sir Christopher Edward Wollaston MacKenzie Geidt, attuale segretario privato di Elisabetta, era il primo visitatore ad essere ammesso dalla Regina al mattino e l’ultima persona a poterla vedere prima che si ritirasse. Il suo compito era quello di organizzare le visite reali e i viaggi, preparare i discorsi, organizzare gli archivi reali, la segreteria del palazzo e l’ufficio stampa. Era l’uomo con maggiore influenza sulla sovrana perché aveva in mano il suo calendario.

20 curiosità sulla regina Elisabetta II che non avresti mai immaginato scritto su Oroscopo Più da Redazione.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: