attualità

“Elkann infuriato con Molinari, la Meloni….”: voce-terremoto su “Repubblica”, spifferi al veleno

“elkann-infuriato-con-molinari,-la-meloni….”:-voce-terremoto-su-“repubblica”,-spifferi-al-veleno

Voci velenose. Secondo quanto racconta Giovanna Predoni su Tag43.it, a quanto pare John Elkann non avrebbe gardito i continui attacchi di Repubblica alla leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. La retorica degli attacchi per la “fiamma”, ma soprattutto la campagna d’odio lanciata dal quotidiano romano che ogni giorno attacca a testa bassa la Meloni. Gli osservatori hanno notato un vero e proprio sorpasso di Repubblica su La Stampa nella corsa all’odio contro la Meloni.

 

 

 

Una circostanza che avrebbe irritato i piani alti di Gedi scatenando la reazione Elkann con il direttore Maurizio Molinari. E i maligni dicono che questa reazione sia dovuta anche a un insegnamento che avrebbe lasciato il nonno Gianni Agnelli al nipote. L’Avvocato infatti amava ripetere: “Noi siamo filogovernativi per definizione”.

 

 

Insomma con Fratelli d’Italia al 25 per cento, da qualche parte si incominciano a fare i conti con quello che può accadere dopo il 25 settembre. Ma di certo la campagna d’odio di Repubblica sulla Meloni non ha precedenti e finalmente anche qualcuno, oltre a noi, se n’è accorto. Chissà se da qui alla data del voto Repubblica abbasserà i toni e racconterà la campagna elettorale basandosi solo sui fatti. 
 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: