attualità

“Perché preferiscono la Meloni”: Mannhiemer, una bomba su Cav e Salvini

“perche-preferiscono-la-meloni”:-mannhiemer,-una-bomba-su-cav-e-salvini

Il 25 settembre si avvicina e la “situazione rimane mutevole”. Al momento, come spiega Renato Mannheimer, “il centrodestra in vantaggio”, ma potrebbero non mancare sorprese. “I dati confermano dei trend che già conosciamo – spiega il sociologo e sondaggista – la crescita della Meloni, la difficoltà Lega e Forza Italia da una parte, dall’altra la forza del Pd e il calo ormai irrefrenabile dei Cinque Stelle. Vedremo nei prossimi giorni col cambiare dell’offerta politica, se la scelta di Calenda e degli altri movimenti cambieranno le cose. Per ora ci sono molti astenuti. Quello che è significativo è che Draghi continua ad avere molta popolarità, mentre Conte, una volta primo in popolarità, è crollato”.

 

 

Raggiunto dall’Adnkronos, Mannheimer ribadisce che la partita alle urne è apertissima. Di più, “la campagna elettorale è tutta da fare, l’offerta politica tutta da delinearsi e può succedere di tutto“. A premiare Giorgia Meloni, con Fratelli d’Italia primo partito in tutte le rilevazioni, la coerenza. “Un atteggiamento e un percorso – precisa – assunto già da mesi e su cui lei non ha tentennato”.

 

 

La numero uno di FdI era ed è rimasta all’opposizione prendendo i voti degli scontenti del governo Draghi. Eppure “non si è mai lanciata in polemiche troppo roventi contro il governo”. La sua è stata “un’opposizione ragionevole, appare più seria di persone più tentennanti o mutevoli come Salvini o come Berlusconi, che pur essendo stato lealmente nel governo per molti mesi, ha fatto quel voltafaccia quando non ha votato la fiducia a Draghi”.

 

 

0 commenti su ““Perché preferiscono la Meloni”: Mannhiemer, una bomba su Cav e Salvini

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: