HOME

Prosegue a ritmo serrato la raccolta fondi grazie al “Monopoly- Forte dei Marmi”, iniziativa lanciata dall’imprenditore Michael Rothling

Prosegue a ritmo serrato sul romantico percorso tracciato dai
giocattoli, la campagna di solidarietà per la Croce Verde e la Misericordia
di Forte dei Marmi lanciata dall’imprenditore Michael Rothling,
 che si concluderà a fine settembre con la consegna della
raccolta fondi. Intanto nei giorni scorsi il re delle bambole e
inventore del progetto “Monopoly”– “Un giorno a Forte dei Marmi” ha donato
alcune scatole gioco e una miriade di Nena, la bambola ufficiale del
Forte, alla Croce Verde come ulteriore canale per mettere insieme
risorse per sostenere le proprie attività nel campo socio-assistenziale .

Nena è disponibile anche al charity shop gestito dall’Auser Verde
Soccorso Argento in via Spinetti _ in collaborazione con l’assessorato
al sociale _ sempre per dare un aiuto alle realtà di volontariato.
Un’azione ad ampio raggio che sta mobilitando tutti gli sponsor presenti
nel Monopoly: nei giorni scorsi,infatti, sono state raccolte donazioni in
occasione di un cocktail che si è tenuto alla boutique Aspesi e alla
presentazione della special edition del Monopoly e della bambola Nena
mascotte del bagno La Fenice all’aperitivo al tramonto allo stabilimento
balneare.

Tutti gli eventi organizzati come il prossimo che si terrà all’agenzia
“Roma real estate advisor” il 5 agosto alle 19.00 sono creati per favorire
la connection tra vip e imprenditori locali tra cui la società di Molinari Simone,
titolare di www.ilsognobellagio.it, per l’ esponenziale visibilità che
il gioco “Monopoly” sta dando a tutti.
“Sono davvero felice dice Michael Rothling di aver lanciato non solo
un divertente gioco che racconta il paese, ma sono riuscito con i vari eventi a  dare visibilità e facilitare il dialogo tra le realtà di zona.
Ad esempio al bagno Felice 1 è nata una rete di contatti insieme al mio
event manager Andrea Lima che porta sul mare ogni venerdì più di 300
persone. Questo per il paese è molto importante: creare occasioni di
aggregazione tra giovani e non disperdere una risorsa così importante
per il nostro turismo.”

 

                

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: