attualità

“Carlo Ancelotti? E’ stato…”. Bobo Vieri a valanga: demolisce il mister con queste tre parole

“carlo-ancelotti?-e’-stato…”.-bobo-vieri-a-valanga:-demolisce-il-mister-con-queste-tre-parole

Con la sua BoboTv ha riscritto le regole del calcio parlato. Bobo Vieri, insieme agli amiconi Cassano, Adani e Ventola, ha abituato gli appassionati di calcio a giudizi tanto brutali quanto sinceri, spesso controcorrente, quasi sempre provocatori. Tra chiacchiere da bar e voci di corridoio, pardon spogliatoio, il bomber ex Inter e Nazionale (ma con trascorsi in quasi tutte le big italiane, dalla Juve al Milan, dalla Lazio al Torino e l’Atalanta) non risparmia nessuno degli “intoccabili” del pallone italiano, da Max Allegri a Carlo Ancelotti. Ma sempre con un sorriso beffardo sulla faccia. 

Intervistato da Panorama, ribadisce quello che da mesi va dicendo sui social: la Juventus di Allegri “gioca male, non si può vedere”. E il Real Madrid di Ancelotti ha trionfato ancora una volta in Champions League contro il Liverpool (da sfavorita) “grazie al Fattore C“, cioè il c***o sacchiano, che ha accompagnato il mister di Reggiolo “dagli ottavi di finale”. Stefano Pioli, invece, scudettato con il Milan, è il migliore di tutti perché “ha fatto le nozze con i fichi secchi”. 

“Lele Adani è lo studioso, sa tutto dei giocatori ed è il commentatore più preparato che esista – analizza i co-protagonisti Vieri -, Nick Ventola è il buono del gruppo, Antonio è il fuoco: le spara grosse, era così anche quando giocava. Parla la lingua dei calciatori”. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: