attualità

“Dove mando mio figlio Nathan a 14 anni”: la scelta estrema di Flavio Briatore

“dove-mando-mio-figlio-nathan-a-14-anni”:-la-scelta-estrema-di-flavio-briatore

Flavio Briatore si è raccontato in un’intervista molto intima rilasciata a Sette del Corriere della Sera dove ha parlato di suo figlio Nathan Falco, avuto dalla precedente relazione con Elisabetta Gregoraci. L’imprenditore piemontese si è raccontato a cuore aperto sulla persona a lui più cara nella sua vita: suo figlio. Briatore ha spiegato di tenere molto a seguirlo personalmente sia nella sua istruzione sia nella sua formazione date le responsabilità che lo attenderanno in futuro diventando di fatto il suo erede.

 

 

“L’unica storia affettiva per ora è quella con mio figlio. Ho solo necessità di passare tempo con Falco e con Elisabetta. Perché anche se siamo separati, resta la madre di mio figlio. Non mi interessa altro, ho le giornate piene. Poi magari fra qualche anno mio figlio andrà in collegio e mi mancherà” ha spiegato l’imprenditore. E ancora, ha anticipato una sua decisione piuttosto radicale: “Quando avrà 14 anni, frequenterà il liceo in Svizzera, per crescere. Dopo spero che studi “Food & Beverage administration” per seguire le orme del papà e prendere in mano tutto quello che ho creato in questi anni. Se poi decidesse di diventare matematico…” Briatore sembra quindi avere le idee molto chiare sul futuro del figlio pur riconoscendo la fortuna che possiede ad avere un padre che gli permette di avere tutto ciò che desidera. 

 

 

“In lui vedo un piccolo Briatore con molto più culo di me. Io non avevo un papà come Flavio Briatore, purtroppo o per fortuna. Ma è una bella differenza. Cerco sempre di farglielo capire, perché essendo un predestinato deve lavorare più degli altri. Perché ha molte più responsabilità di quante ne avevo io alla sua età. Dovevo solo pensare ad andare a scuola, poi a casa il sabato per far festa mangiavamo il pollo. Durante la settimana invece ci toccava la polenta con le castagne. Non avevo la bicicletta… Sia io che Elisabetta speriamo che il privilegio di Falco si trasformi in rabbia e determinazione, in voglia di emergere ancora di più” ha continuato l’imprenditore. Briatore durante tutta l’intervista ha sottolineato quanto suo figlio sia la sua unica priorità e di come riesca in ogni modo a conciliare lavoro e famiglia per poter trascorrere più tempo possibile con il suo Nathan Falco.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: