Senza categoria

Consumi alimentari: quasi la metà degli italiani sceglie prodotti a Km 0

consumi-alimentari:-quasi-la-meta-degli-italiani-sceglie-prodotti-a-km-0

Un nuovo sondaggio la tendenza dei consumatori italiani a privilegiare l’acquisto di prodotti alimentari più sostenibili. L’indagine, condotta da Pulsee Luce & Gas Index, osservatorio sulle abitudini degli italiani realizzato da Pulsee, fornitore di energia green (offre anche servizi che permettono di compensare le emissioni di CO2 conseguenti alla fornitura di gas e in generale allo stile di vita dei suoi clienti), in collaborazione con la società di ricerche di mercato NielsenIQ, ha riguardato un campione di uomini e donne di età compresa tra i 18 e i 65 anni.
Il sondaggio rileva che il 51% degli italiani è attento a comprare prodotti da filiera controllata, l’83% acquista frutta e verdura di stagione, mentre il 44% li sceglie “a chilometro zero”.
Risultano apprezzati anche gli alimenti privi di Ogm (42%), quelli biologici (37%) e quelli compatibili con diete vegetariane e vegane (24%), riducendo così il consumo di carne e di cibi d’origine animale.
Un italiano su cinque è inoltre disposto a spendere di più in nome della sostenibilità e di una maggiore qualità degli alimenti, mentre un sesto lo fa con l’intenzione di retribuire equamente i produttori. La percentuale sale al 74% nel caso dei proprietari di animali domestici che intendono soddisfare anche il loro fabbisogno alimentare in modo “green”.

©iStockphoto/AlenaPaulus

Per l’acquisto di frutta e verdura, secondo un trend crescente di preferenza di acquisto di alimenti a filiera corta, il 30% degli intervistati dichiara di rivolgersi a piccoli commercianti, come fruttivendoli e ortolani, l’1% acquista direttamente dai produttori, mentre il 69% si rivolge ai supermercati dove, tra l’altro, risulta in crescita la presenza di frutta e verdura a produzione locale.
Più in generale il 79% degli intervistati è consapevole del legame tra alimentazione e impatto ambientale e sono molteplici i comportamenti messi in atto per diminuirlo. In particolare, il 68% dichiara di prestare attenzione a sprecare meno cibo, il 41% indica di aver ridotto il consumo di carne rossa, mentre il 37% ha incrementato il consumo di alimenti di origine vegetale. Nel caso di prodotti confezionati, l’impegno per la sostenibilità si manifesta tramite la scelta di packaging riciclati (56% del campione analizzato), così come la corretta raccolta differenziata (94%). I dati sull’acqua di Pulsee Luce & Gas Index non sono invece particolarmente incoraggianti rispetto all’obiettivo sostenibilità: il 49% degli intervistati ha ammesso di comprarla imbottigliata dalla Gdo (di cui l’85% in recipienti di plastica), mentre l’8% provvede personalmente a riempire le proprie bottiglie di acqua presso i distributori. Il 42% utilizza l’acqua del rubinetto (con o senza trattamento di depurazione).

L’articolo Consumi alimentari: quasi la metà degli italiani sceglie prodotti a Km 0 proviene da The Map Report.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: