Senza categoria

Una nuova piattaforma permette di denunciare irregolarità nella gestione delle bioplastiche

una-nuova-piattaforma-permette-di-denunciare-irregolarita-nella-gestione-delle-bioplastiche

È stata presentata a Roma all’assemblea annuale di Assobioplastiche, l’Associazione Italiana delle Bioplastiche e dei Materiali Biodegradabili e Compostabili, una piattaforma per segnalare irregolarità e potenziali illeciti nella gestione delle bioplastiche, come imballaggi e prodotti non a norma.
Il nuovo strumento, realizzato da Assobioplastiche con il supporto del Consorzio Biorepack, è accessibile dal sito www.assobioplastiche.org e permette a chiunque di segnalare imballaggi e prodotti potenzialmente non a norma, in modo molto semplice: una volta collegatisi al sito, è sufficiente fare click su “Segnala casi di illegalità”, e accedere così a un form finalizzato alla raccolta delle informazioni necessarie. Fatto questo, verrà verificata la violazione con i supporto di tecnici specializzati. Se confermata, Assobioplastiche invierà un esposto presso le autorità competenti.
Un grande aiuto al processo di contenimento dei contraffattori, visto il crescente numero di irregolarità e le frodi del settore bioplastiche: dai sacchetti per alimenti sfusi con diciture elusive ma etichette in plastica tradizionale, alle certificazioni contraffatte.
La piattaforma rafforza l’impegno per la tutela della filiera delle plastiche biodegradabili e compostabili dagli illeciti e va ad affiancarsi al Protocollo d’intesa tra Assobioplastiche e la Commissione Ecomafie, attivo dall’aprile 2021, nonché alle collaborazioni già in essere con le Forze dell’Ordine, nazionali e locali, cui spetta il fondamentale compito di accertare le irregolarità e sanzionare i trasgressori.
Come evidenziato da Luca Bianconi, presidente di Assobioplastiche: “Il fenomeno dell’illegalità non risente della recessione causata dalla pandemia o dalla crisi determinata dal caro energia e dalle difficoltà di approvvigionamento delle materie prime. Anzi se ne alimenta. Per questo occorre tutelare ancor di più gli operatori onesti che lavorano in questo periodo complicato e i cittadini”.
L’obiettivo è quello di tutelare il settore delle bioplastiche e al tempo stesso favorirne la crescita: “I numeri appena presentati all’assemblea del Consorzio Biorepack sul riciclo delle bioplastiche confermano che queste ultime sono un valido alleato nell’ottica della costruzione di una bioeconomia circolare che aiuti a restituire salubrità e sostanza organica ai terreni sotto forma di compost. La diffusione di prodotti illegali, che non rispondono ai rigorosi criteri previsti per le bioplastiche, non solo danneggiano il settore ma ostacolano quel processo virtuoso e creano danni agli impianti di trattamento”, ha detto Marco Versari, presidente di Biorepack. “Strumenti come questa nuova piattaforma sono pertanto più che benvenuti. Confidiamo che possa essere usato con convinzione perché solo con l’aiuto di tutti possiamo sconfiggere i contraffattori”

L’articolo Una nuova piattaforma permette di denunciare irregolarità nella gestione delle bioplastiche proviene da The Map Report.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: