attualità

“Ammazzato…”. David Rossi non si è suicidato, l’intercettazione decisiva: la frase chiave al telefono

“ammazzato…”.-david-rossi-non-si-e-suicidato,-l’intercettazione-decisiva:-la-frase-chiave-al-telefono

Nuova svolta sul caso della morte di David Rossi. Ieri il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri, durante l’audizione durante la commissione parlamentare d’inchiesta sulla morte del manager Mps, ha detto che venne intercettata nel 2018 una telefonata tra Giancarlo Pittelli, ex parlamentare di Forza Italia e l’avvocato Guido Contestabile (ora suo difensore nel processo Rinascita Scott, David Rossi all’epoca non era il legale di Pittelli). Nella telefonata, i due parlavano della morte di David Rossi. Nella conversazione intercettata, Pittelli si esprime così: «E se riaprono l’indagine sulla morte di Rossi succederà un casino grosso. Se si sa chi lo ha ammazzato!».

 

 

«Ma perché, secondo te è morto per overdose di sostanze stupefacenti?». «Non si è suicidato! Non si è suicidato! Rossi non si è suicidato!». «Rossi è stato ucciso!». E quando Contestabile gli chiede «ma stai scherzando?», Pittelli risponde parlando di Rossi «e se riaprono la… l’indagine sulla morte di Rossi succederà un casino grosso…». «Sistema! pure Calvi all’epoca si suicidò… con le tasche piene di pietre… te lo ricordi?» dice Contestabile. «Eh! Calvi! che epoca quella!». «Sindona che si è auto-suicidato in carcere con un caffè…» aggiunge Contestabile, al che Pittelli gli risponde “bravo!”.

 

 

Poi, dopo un ultima affermazione di Contestabile – «è notorio che in carcere entri la stricnina!» – i due cambiano argomento. Subito dopo la rivelazione, la commissione è stata secretata. L’intercettazione è emersa durante altre indagini condotte dalla Procura. Successivamente, in data 2 luglio 2018 – spiega Gratteri – «Pittelli intratteneva una conversazione con l’avvocato Mussari, soffermandosi, in tal caso, sulla vicenda Mps». La morte di David Rossi, allora capo della comunicazione di Mps avvenne a Siena il 6 marzo 2013: il corpo venne trovato sulla strada su cui si affacciava il suo ufficio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: