attualità

“Non l’avevo mai mostrata”: la foto choc di Francesca De Andrè che svela il suo inferno

“non-l’avevo-mai-mostrata”:-la-foto-choc-di-francesca-de-andre-che-svela-il-suo-inferno

Francesca de Andrè ha preso coraggio e ha deciso di rendere pubblica la foto dell’aggressione subita, una delle tante, per mano del suo ex fidanzato. La nipote di Fabrizio de Andrè ha reso noto sul suo profilo Instagram un’immagine che testimonia le brutali violenze subite da parte del manesco fidanzato, frutto di un amore tossico dal quale non riusciva a liberarsi. La showgirl si era anche sfogata in una recente intervista pubblicata a Chi.

 

 

“Questa foto mostra una piccolissima parte di come erano le mie condizioni quel giorno, circa un mese fa…” ha scritto nel post Instagram sotto la foto del suo volto tumefatto. Francesca ha ricondiviso il post dal profilo del giornalista Gabriele Parpiglia, e qui ha raccontato: “Appena successo ho passato tempo piena di vergogna, mi sentivo persa e questo mi ha impedito di condividerla pubblicamente”. C’è voluto molto tempo per la showgirl prima che denunciasse le violenze subite ma ora ha deciso di non stare più in silenzio: “Adesso non è più una vergogna, ma il mio urlo al mondo: NESSUNO si permetta di addossare colpe a chi è stata VITTIMA di tali violenze. Sapete quanto anche le accuse che fate siano incisive sulla PAURA di non essere creduta e quindi di reagire, denunciare e raccontare la verità uscendo da determinati meccanismi dove si rischia troppo facilmente la vita?”

 

Ecco il post condiviso da Francesca de Andrè:

 

 

La de Andrè ha spiegato che non ha mai denunciato prima in quanto l’ex ragazzo aveva già precedenti con le forze dell’ordine e non voleva compromettere la sua situazione. “Io lo amavo” ha confessato. Il punto di non ritorno è stato l’ultimo episodio quando, dopo l’ennesimo pestaggio, la ragazza si è rifugiata da una vicina di casa la quale ha chiamato i Carabinieri facendo partire la denuncia d’ufficio. Una volta portata all’ospedale le è stato constatato un trauma cranico, oltre ai vari lividi su tutto il corpo: “Ero irriconoscibile”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: