attualità

“Sbatteva la testa sull’armadio. Poi…”. Waima, attrice a luci rosse italiana: l’orrore estremo, nel privato

“sbatteva-la-testa-sull’armadio-poi…”.-waima,-attrice-a-luci-rosse-italiana:-l’orrore-estremo,-nel-privato

“Non vivo, non dormo più, mi tormenta, non mangio”: a parlare è la pornostar Waima Vitullo, vittima di stalking da parte del suo ex fidanzato. Sono circa cinque mesi, infatti, che l’uomo le invia anche 600 messaggi al giorno minacciandola di morte. Cosa che l’ha spinta a lasciare la sua casa a Cinecittà per trasferirsi in un’abitazione protetta. “Ho paura che quell’uomo mi uccida, chiedo al gip di accelerare i tempi. Ascoltatemi, lui è libero e io sono dovuta scappare“, questo lo sfogo della donna raccolto da Repubblica.

 

 

 

Purtroppo, nonostante la denuncia regolarmente presentata, il tribunale non avrebbe ancora preso nessun tipo di provvedimento nei confronti dell’ex fidanzato, che quindi risulta essere a piede libero. Tutto inizia nel maggio del 2021. Wilma, nota anche per aver partecipato al reality I Mammoni, incontra quello che poi sarebbe stato il suo stalker durante una serata a Italia Uno. I due poi hanno iniziato a conoscersi e a vedersi anche in altri contesti.

 

 

 

Tutto sarebbe filato liscio fino a una sera. “Ho dovuto chiamare la polizia perché per un motivo stupido ha iniziato a sbattere la testa sull’armadio e ha cominciato a scendere e a salire dal letto – ha raccontato la Vitullo -. Lì ho capito che alcuni segnali che avevo colto in passato avevano un senso”.

 

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: