Senza categoria

La cura della terra: l’importanza di ricostituire sistemi alimentari sani

la-cura-della-terra:-l’importanza-di-ricostituire-sistemi-alimentari-sani

Si è chiusa il 20 maggio la 15esima sessione della COP (Conference of the Parties) della Convenzione ONU contro la desertificazione (UNCCD). Tenutasi ad Abidjan, in Costa d’Avorio, questa COP15 è il primo dei tre incontri della Convenzione di Rio che si svolgono nel 2022, con la COP15 sulla biodiversità (Kunming, Cina) e la COP27 sui cambiamenti climatici (Sharm El-Sheikh, Egitto) che si riuniranno entro la fine dell’anno. La COP15, il cui tema è stato Land. Life. Legacy: From scarsity to prosperity, si è concentrata sul ruolo e l’importanza del suolo e delle azioni necessarie per migliorarne la protezione, la conservazione e la sostenibilità. Momento importante nella lotta contro la desertificazione, il degrado del suolo e le siccità, la COP15 ha, inoltre, esplorato i legami tra la terra e altri temi della sostenibilità, avendo tra gli obiettivi anche fornire risposte e soluzioni concrete alle sfide interconnesse del degrado del suolo, della crisi climatica e della biodiversità. Iniziative come la Great Green Wall, per esempio, veicolano un messaggio di azione collettiva finalizzato a costruire una cintura verde che protegga i più vulnerabili e le loro famiglie dalla fame.

Chad. © WFP

Il WFP ha partecipato alla COP15 perché la costruzione della resilienza per le comunità più fragili è uno dei pilastri della sua strategia di lotta alla fame, in uno scambio continuo di best practices, di formazione, di ascolto dei bisogni e di offerta di soluzioni idonee a seconda dei contesti. Il Summit sui Sistemi Alimentari dello scorso anno ci ha lasciato in eredità una maggiore consapevolezza di quanto tutta la nostra vita sia legata ai sistemi alimentari che, purtroppo, non versano in buone condizioni. La desertificazione, che è tra le cause ma anche conseguenza del cambiamento climatico, è una delle minacce più insidiose e trascurate alla sicurezza alimentare, alla nutrizione e ai sistemi alimentari sostenibili. Insieme a conflitti e crisi economiche, contribuisce alla crescita senza precedenti del numero di persone che vivono nell’insicurezza alimentare nel mondo. Per questo, il WFP lavora per espandere soluzioni efficaci a ricostituire dei sani sistemi alimentari e a rendere le comunità colpite dal degrado del suolo più resistenti agli shock. Nel Sahel, ad esempio, sosteniamo le comunità nella riabilitazione dei terreni per la produzione di colture e foraggi, e nel collegarli ai pasti scolastici, ai programmi nutrizionali e al sostegno ai piccoli agricoltori.

Chad. © WFP

In soli tre anni sono stati riabilitati circa 110.000 ettari di terra arida, a beneficio di oltre 2,5 milioni di persone in più di 2.000 comunità. Un’ampia percentuale di persone con problemi di accesso e approvvigionamento di cibo abita in aree degradate che affrontano una desertificazione accelerata, generando concorrenza e tensioni per le scarse risorse. Il cambiamento dei sistemi alimentari inizia dalla terra e dal modo in cui la utilizziamo. Ricordiamocelo, la prossima volta che vediamo una distesa di terra, un campo arato o un terreno abbandonato.

RAFA, School Garden, Nigeria. © WFP

L’articolo La cura della terra: l’importanza di ricostituire sistemi alimentari sani proviene da The Map Report.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: