attualità

Il Milan espugna Verona per 3-1 e torna primo in classifica, Tonali show

il-milan-espugna-verona-per-3-1-e-torna-primo-in-classifica,-tonali-show

Il Milan sfata l’incubo della Fatal Verona, espugna per 3-1 il Bentegodi e torna in vetta alla classifica davanti ai cugini dell’Inter. A 180′ minuti dalla fine del campionato, i rossoneri hanno ancora due punti di vantaggio e potenzialmente già dopo la prossima partita in caso di vittoria contro l’Atalanta potrebbero laurearsi campioni d’Italia. L’Inter, infatti, sarà di scena in casa del disperato Cagliari e avrà un solo risultato a disposizione: i tre punti.

A Verona partita bella e giocata a viso aperto, con la squadra di Tudor che non ha regalato nulla come dimostra il vantaggio iniziale di Faraoni. Troppo affamato, però, il Milan di Pioli che ha trovato in Tonali il suo trascinatore. Proprio una doppietta del giovane centrocampista (già cinque i gol in campionato) consentono di ribaltare il risultato a cavallo dei due tempi, poi l’esperto Florenzi chiude i conti. Nelle file gialloblù, Tudor si affida come di consueto alla coppia formata da Barák e Caprari a supporto di Simeone. Nel Milan, due sorprese per Pioli: sulla trequarti giocano Saelemaekers e Krunic al fianco di Leão con Giroud unica punta. A centrocampo confermati Tonali e Kessie, con Bennacer in panchina. Bentegodi colorato quasi per intero di rossonero, spinto dai suoi tifosi Milan subito aggressivo con Leao e Theo sulla sinistra.

 

 

Proprio il francese è il primo a rendersi pericoloso con un tiro dalla distanza di poco a lato. Il Verona, come prevedibile, se la gioca a viso aperto e senza timori reverenziali. La squadra di Tudor regge sul piano della fisicità e soprattutto sulle fasce è sempre pericoloso con Lazetic e Caprari. Il Milan insiste e poco prima del quarto d’ora sfiora il vantaggio con un colpo di testa di Krunic deviato in angolo da un ottimo Montipò. Il gol rossonero è rimandato solo di un minuto, lo firma Tonali con una azione insistita direttamente su rinvio di Maignan. Il Var però strozza in gola l’esultanza milanista per un fuorigioco del centrocampista. I ragazzi di Pioli sono scatenati e continuano a martellare l’area scaligera, ancora un super Montipò tiene in piedi il Verona su una conclusione di Calabria. Ci prova poi Giroud di testa, debole e centrale. Improvvisa la replica del Verona, con un destro di Caprari su cross di Simeone di un soffio a lato. Maignan graziato.

La gara si accende, ci prova ancora il Verona con Simeone. La replica del Milan ancora con Krunic dal limite. Ma non è finita, perchè Barak si rende ancora insidioso per il Verona. Il gol è nell’aria e arriva al 38′ firmato da Faraoni con un colpo di testa da centro area, su cross di Lazetic da sinistra. Micidiale la ripartenza gialloblù, sorpresa la difesa del Milan. La squadra di Pioli però reagisce di rabbia e nel recupero del primo tempo, al 48′, trova il pareggio in mischia con Tonali su assist di Leao. In avvio di ripresa il Milan ribalta il risultato con un’azione quasi in fotocopia, ancora progressione irresistibile di Leao a sinistra e assist al bacio per l’accorrente Tonali che a porta vuota fa 2-1. Colpito a freddo, il Verona sbanda per qualche minuto poi si ricompatta e torna in partita.

 

 

Scaligeri pericolosi dalla distanza con Tameze. Pioli rimescola le carte, inserendo uno dopo l’altro Messias, Rebic e Bennacer al posto di Saelemaekers, Giroud e Krunic con Kessie che si alza sulla trequarti. Il Milan prova a controllare i ritmi e il possesso palla, ma il Verona non ci sta e continua a spingere. Intorno alla mezzora padroni di casa pericolosi con un colpo di testa alto del neo entrato Lasagna. La replica rossonera con un destro dalla distanza di Calabria, smanacciato in angolo da Montipò. Ancora Verona pericoloso con Gunter di testa su angolo, palla alta. Nel finale Pioli manda in campo anche Ibra e Florenzi per dare esperienza nella gestione della gara, fuori Leao e Calabria. Proprio l’ex terzino della Roma, al primo pallone toccato, firma all’86’ il gol del 3-1 con uno splendido diagonale sul secondo palo. E’ il colpo del ko per il Verona, il Milan si riprende la vetta del campionato.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: