Senza categoria

Bonus Bici, l’adempimento che in pochi conoscono: senza, si rischia di perderlo

bonus-bici,-l’adempimento-che-in-pochi-conoscono:-senza,-si-rischia-di-perderlo

Un altro degli importanti bonus che stanno alleggerendo le famiglie in questo periodo è quello per la bici elettrica. Attenzione a questo dettaglio

Bicicletta elettrica
Bicicletta elettrica (Pexels)

Il periodo che stiamo vivendo non è affatto favorevole. Da un lato, infatti, il clima si sta surriscaldando sempre di più, causando inquinamento e conseguenze ambientali. Dall’altro, la situazione economica crolla di giorno in giorno, con l’aumento del costo della vita e una immobilità del mercato del lavoro.

In tutto ciò, fortunatamente, si inserisce la novità dei bonus. Il governo, infatti, ha stanziato dei “premi” economici per chi compie determinate azioni, volte al miglioramento della situazione climatica e alla riduzione dell’inquinamento. Uno di questi è il bonus per la bicicletta elettrica: ecco cosa fare per ottenerlo. Attenzione, però: sta per scadere.

Bonus bici elettrica: cosa fare per averlo

Bicicletta Elettrica
Bicicletta Elettrica (pexels)

Nel bonus pensato dal governo rientrano più mezzi: le biciclette elettriche, quelle normali, a pedalata assistita o la micromobilità elettrica (monopattini, hoverboard e segway) . Se avete acquistato uno di questi dispositivi tra il 1° agosto e il 31 dicembre 2020, potete ricevere di diritto un credito di imposta di importo massimo di € 750. Questo dovrà essere usato entro tre annualità.

L’obiettivo di questo bonus è quello di sostenere l’acquisto di mezzi di trasporto a basso impatto inquinante. Questo sostegno economico spetta a tutti coloro che hanno consegnato per la rottamazione e, al tempo stesso, hanno acquistato un veicolo con emissioni di Co2 comprese tra 0 e 110 g/km. Il bonus, inoltre, vale anche per chi ha acquistato abbonamenti per il trasporto pubblico o ha usato sistemi di car sharing. In particolare, questo credito di imposta vuole sostenere la mobilità leggera a basso impatto ambientale soprattutto in seguito alla limitazione dei posti su autobus e tram a causa della pandemia.

Il bonus sulle biciclette può essere usato come credito di imposta, quindi per ridurre le imposte che si devono durante la dichiarazione dei redditi. Chi ne ha diritto, quindi, nella dichiarazione deve segnalare l’importo del credito che gli spetta. Se il credito a disposizione non viene completamente usato nella dichiarazione del 2021, si può riportare il residuo l’anno successivo.

Per ottenerlo, chi rientra nei canoni di richiesta può eseguire la domanda in via telematica attraverso due modalità: o tramite i canali telematici dell’Agenzia delle entrate, o sul loro sito web. La domanda, però, si può fare solo fino al 13 maggio 2022: è necessario quindi sbrigarsi se si vuole provare ad ottenerlo.

The post Bonus Bici, l’adempimento che in pochi conoscono: senza, si rischia di perderlo appeared first on Ck12 Giornale.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: