attualità

Roma ripresa dal Leicester: la sblocca Pellegrini, ma non basta. Mou si gioca la finale tra 7 giorni

roma-ripresa-dal-leicester:-la-sblocca-pellegrini,-ma-non-basta.-mou-si-gioca-la-finale-tra-7-giorni

Termina in parità sul punteggio di 1-1 la semifinale d’andata di Conference League tra Leicester e Roma, disputata al King Power Stadium della città inglese. Al vantaggio giallorosso con Pellegrini al 15′ replicano gli inglesi grazie a un’autorete di Mancini al 67′. Tra sette giorni il ritorno allo stadio Olimpico.

La gara prevista dai due allenatori è evidente sin dalle primissime battute, con i padroni di casa che hanno il pallino del gioco in mano e gli ospiti attenti in difesa. La squadra giallorossa soffre in avvio il ritmo imposto dai padroni di casa che vanno vicini al gol con Castagne ma poi guadagna campo e realizza la rete del vantaggio con Zalewski che serve un gran pallone a Pellegrini il quale incrocia battendo Schmeichel.

Dopo il gol subito il Leicester prova a riversarsi nella trequarti romanista. Ci provano Maddison e Albrighton soprattutto ma la retroguardia di Mourinho tiene botta. Qualche protesta della formazione inglese per un contatto sospetto nell’area romanista alla fine della prima frazione di gara: nulla per l’arbitro Carlos del Cerro Grande.

In avvio di ripresa, al 6′, Leicester pericoloso dagli sviluppi di un angolo, colpo di testa di Lookman con palla che termina alta non di molto. Pochi minuti dopo la Roma perde Mkhitaryan per un problema muscolare, al suo posto Veretout. Al 22′ il pari dei ragazzi di Rodgers: azione in percussione sulla sinistra da parte di Barnes che vince un contrasto e poi riesce a mettere un pallone in mezzo per Lookman che, a sua volta, vince il contrasto con Mancini e manda in rete.

Trovato il pari spinge forte il Leicester, al 27′ Maddison ci prova e calcia, la palla si impenna e arriva Iheanacho che tenta il colpo di testa ma viene contrastato e manda fuori. Al 34′ altro tentativo da parte degli inglesi ancora con Iheanacho che prova a piazzarla, molto bravo in tuffo Rui Patricio a deviare in angolo. Poco dopo fiammata giallorossa con Sergio Oliveira ben servito di tacco da Abraham, il portoghese calcia sul primo palo, gran riflesso di Schmeichel che ci mette le mani e manda in corner.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: