attualità

Al via oggi la 4°edizione del Gic

al-via-oggi-la-4°edizione-del-gic

Roma, 28 apr. (Adnkronos) – Grande affluenza di pubblico e addetti ai lavori oggi all’apertura dei cancelli della prima giornata della 4ª edizione del Gic, le Giornate Italiane del Calcestruzzo, in programma da 28 al 30 aprile 2022 nei padiglioni del Piacenza Expo. Con 234 espositori confermati per una superficie espositiva di oltre 15 mila metri quadri, la tre giorni piacentina si conferma, fin dalle prime battute, la principale mostra-convegno a livello europeo espressamente dedicata alle macchine, alle attrezzature e alle tecnologie per la filiera del calcestruzzo, alla prefabbricazione, ma anche alla demolizione delle strutture in cemento armato, al riciclaggio e trasporto degli inerti, alle pavimentazioni continue e ai massetti.

A tagliare il nastro della manifestazione, oggi, il Sindaco di Piacenza, Patrizia Barbieri, accompagnata da Nicola Parenti, vicepresidente di confindustria piacenza, Giuseppe Cavalli, presidente di piacenza expo e Fabio Potestà, direttore di mediapoint & exhibitions, società organizzatrice del Gic.

“Il comparto dell’edilizia è strategico per noi”, ha commentato durante l’inaugurazione il sindaco di Piacenza, Patrizia Barbieri. “Inoltre, avere una fiera come il Gic sul nostro territorio – che è stato duramente colpito dalla crisi e che ha visto una ripresa proprio grazie al settore della ricostruzione – è fondamentale. Siamo contenti di poter ospitare operatori nazionali e internazionali. E anche per le nostre imprese è un elemento importante, per far capire il valore della terra piacentina, ricca di grandi imprese”.

Oltre alle principali novità del mercato, il Gic 2022 offrire ai primari attori della filiera un momento di confronto e riflessione sulle sfide che sta affrontando il settore del calcestruzzo: dalla sicurezza sul lavoro, alla transizione ecologica, fino alle prospettive del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) e alle ricadute della crisi ucraina.

Il 2022, commenta il vicepresidente di Confindustria Piacenza, Nicola Parenti, “era iniziato con buone prospettive, grazie alle possibilità offerte da 110% e Pnrr. Da febbraio è cambiato il mondo e c’è stata impennata dei costi energetici. Oggi vediamo che i cantieri, a causa dei prezzi delle materie prime, si stanno fermando, perché i costi degli appalti pubblici sono diventati così alti che non si possono fronteggiare”. Per Parenti, quindi, è necessario procedere da una parte con un “abbassamento dei costi energetici», dall’altra con «la revisione delle normative per avere un sistema flessibile sugli appalti pubblici, altrimenti si rischia di fermare le imprese”.

Il tema principale oggi, rileva Fabio Potestà, Direttore di Mediapoint & Exhibitions, società organizzatrice del Gic “è l’ecosostenibilità. Sappiamo che il calcestruzzo è a base di cemento e che il cemento è fatto da imprese energivore, le quali stanno cercando di produrre a più bassa percentuale di Co2. È una sfida tecnologica. Ovviamente stiamo vivendo un momento dove, grazie anche agli eco-bonus, il mercato sta rispondendo. Il Pnrr, sebbene depotenziato dalle conseguenze del rincaro della bolletta energetica, fa sì che l’Italia sarà uno dei Paesi più attivi a livello di infrastrutture nei prossimi anni”. Grande soddisfazione è stata poi espressa da Giuseppe Cavalli, Presidente di Piacenza Expo: “Per Piacenza Expo il Gic rappresenta un appuntamento di primaria importanza. A Piacenza ha trovato la sua collocazione ottimale. Grazie al Gic, la kermesse dedicata all’edilizia pesante, al Gis – le Giornate Italiane del Sollevamento – e al nostro Geofluid, Piacenza Expo si sta connotando tra le prime fiere a livello europeo”.

La rilevanza nazionale e internazionale del Gic è testimoniata anche dai 65 patrocini ricevuti dalla manifestazione, tra i quali quelli del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Conferenza delle regioni e province autonome, Anas, Comune di Piacenza e Confindustria Piacenza. Come tradizione nella giornata di apertura si è tenuto collateralmente al Gic l’evento Icta-Italian concrete technology awards, la premiazione delle aziende, degli imprenditori e dei professionisti italiani del settore che si sono dimostrati particolarmente meritevoli negli ultimi 36 mesi.

La seconda giornata del Gic prevede, tra gli altri, il convegno “Nuove frontiere per calcestruzzi speciali”, organizzato da Tekna Chem SPA, che vedrà la partecipazione, tra gli altri, del Prof. Giovanni Cardinale Vice-Presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri, del Prof. Paolo Mannella Direzione Operation e Coordinamento Territoriale Ponti, Viadotti e Gallerie di Anas spa e di Gianluigi Pesenti, direttore commerciale delle imprese Pesenti e dell’amministratore di Tekna Chem, Silvio Cocco.

0 commenti su “Al via oggi la 4°edizione del Gic

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: