GOSSIP

L’arte dell’investimento immobiliare secondo l’agente genovese Davide Storniolo

l’arte-dell’investimento-immobiliare-secondo-l’agente-genovese-davide-storniolo

“Per le persone come me, è solo attraverso questo eccesso, questo continuo spingersi al di fuori della propria zona di comfort, che è possibile ‘vedere’ e realizzare se stessi”. È su queste basi che inizia la carriera nel settore immobiliare di Davide Storniolo, uno degli agenti immobiliari più attivi in Italia.

Da assistente immobiliare alla sua società

Classe 1988, genovese d’origine, si avvicina al mondo immobiliare per la prima volta mentre cerca una casa da acquistare, grazie all’incontro con un agente immobiliare. Nel 2010, A 22 anni, firma il suo primo contratto con un’agenzia immobiliare e inizia il suo viaggio in questo mondo. Da semplice assistente immobiliare, è riuscito a diventare consulente, riuscendo poi a costituire un team di collaboratori.  Storniolo apre così la sua prima società immobiliare che si occupa di investimenti, diventando formatore nazionale per agenti immobiliari e investitori.

Tra le chiavi per diventare un consulente di successo, spiega Storniolo “è necessario investire sulla propria formazione, per iniziare con il piede giusto senza demotivarsi”. Tutto ciò va unito a degli aspetti caratteriali fondamentali: “La chiave del successo è la fame”, continua il team leader, “il non essere mai soddisfatti, il desiderio di imparare e migliorarsi. La crescita è tutto. Bisogna darsi da fare oggi per crearsi un futuro sereno”.

Oggi Davide Storniolo, dopo 12 anni nel settore immobiliare, è il team leader più giovane ad aver ottenuto i migliori risultati nella storia degli oltre 20 anni di RE/MAX in italia, raggiugendo il primato italiano nel 2017, il primo posto come fatturato nel 2021 e sempre il gradino più alto del podio per maggior numero di compravendite concluse nel 2020 (superando le 110 transazioni). Si posiziona tra i migliori 45 agenti al mondo su circa 144.000 colleghi collocati in 90 paesi e 5 continenti. Viene premiato alla carriera per ben 2 volte con il premio nazionale “hall of fame” per aver superato 1 milione di dollari di fatturato.

L’abilità di diversificare

Tutto questo avviene a Genova, dove acquisisce quote di mercato importanti grazie alle pubbliche relazioni e alle continue campagne pubblicitarie online e offline, da Facebook ai grandi cartelloni nelle strade della città. A contribuire al suo successo l’abilità nel diversificare le sue entrate, erogando corsi di formazione, facendo intermediazione, investendo in immobili, preziosi, arte e finanza. Oggi gestisce un team di professionisti ed aiuta le famiglie a comprare e vendere casa, si occupa di investimenti immobiliari , e ha sviluppato due corsi: “Level up” e “club z”: Il primo per aumentare le performance degli agenti immobiliari con un marketing strategico online e una mirata lead generation e offline con le migliori tecniche di comunicazione, gestione del tempo, della pre qualifica dei cliente che dopo anni di perfezionamento lo ha confezionato in questo prodotto super efficiente; il secondo corso per tutti quelli che vogliono imparare ad investire negli immobili con il supporto di vari professionisti, contratti e tecniche per acquistare immobili in saldo e stralcio, aste, cessioni preliminare, rent to rent, accesso al credito, finanziamenti tra privati e/o società e tanto altro ancora generando guadagni importanti, dal neofita al più esperto.  Nonostante le diverse crisi del settore immobiliare ha continuato ad aumentare il fatturato e ad incrementare il numero dei componenti del suo team e degli studenti dei suoi corsi, che in meno di un anno sono diventati oltre 200.

La sua analisi per gli investimenti immobiliari

Storniolo pone l’attenzione sulle dinamiche strettamente legate all’attualità per spiegare alcune tendenze del mercato. “Grazie ai bonus”, afferma Storniolo, “si crea un indotto importante tra imprese e professionisti e i benefici fiscali/bonus ristrutturazione a favore del committente”. Dall’altro lato però ci sono da considerare altri aspetti più negativi: “L’inflazione sale”, continua il team leader, “gli eventi socio-politici ed economici fanno aumentare il costo di materie prime, servizi e materiali per ristrutturare case, e anche i tassi dei mutui”. Secondo il consulente immobiliare infatti le case ristrutturate saranno sempre più ambite e al corretto valore di mercato si venderanno in pochi giorni, mentre quelle da ristrutturare soffriranno un po’.

E Storniolo spiega tutto ciò attraverso i numeri: “Nel 2021 un potenziale acquirente che aveva un potere di acquisto di 200.000 per una casa da ristrutturare a cui aggiungere 50.000 euro per i lavori di ristrutturazione, con l’aumento del costo delle materie prime tra febbraio e marzo 2022 (+20% in un mese) vede diminuire il budget del potenziale acquirente per l’acquisto della casa, penalizzando sia lui che il venditore che avrà un’offerta del suo immobile inferiore. Sarà quindi una stoccata per le case da ristrutturare”.

Altro aspetto fondamentale riguarda i mutui: “Le banche”, conclude Storniolo “saranno più attente e prudenziali nell’erogazione dei mutui, anche perché negli ultimi anni 10 anni sono stati pignorati decine di migliaia di immobili in tutta Italia e gli istituti di credito non possono permettersi di ritrovarsi nella medesima situazione. In questo caso il sistema bancario crollerebbe, con la consequenziale svendita dei crediti a multinazionali o fondi esteri”. Inoltre, tutte le incertezze dovute al periodo, fanno si che vi sia una selezione più attenta da parte delle banche.

L’articolo L’arte dell’investimento immobiliare secondo l’agente genovese Davide Storniolo è tratto da Forbes Italia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: