attualità

“Gas russo? Sottobanco si può tutto”: l’inquietante confessione del senatore ad Enrico Lucci

“gas-russo?-sottobanco-si-puo-tutto”:-l’inquietante-confessione-del-senatore-ad-enrico-lucci

E ora, che si fa? Già, il gas russo presto potrebbe non arrivare più in Italia: o per le sanzioni, se arrivassero alla rinuncia, oppure perché Vladimir Putin chiuderà i rubinetti. Le ipotesi sono drammaticamente sul tavolo. E la circostanza aprirebbe una profonda crisi energetica, in Europa le nazioni più colpite sarebbero Italia e Germania. Certo, anche Mosca pagherebbe un prezzo altissimo: di fatto, con i soldi incassati quotidianamente dalla vendita del gas, sta finanziando l’invasione in Ucraina.

 

 

E proprio di gas si occupa Enrico Lucci a Striscia la Notizia, in un servizio in onda nella puntata del tg satirico di Canale 5 di mercoledì 6 aprile. Lucci va in missione fuori dal Parlamento, laddove interroga i politici sullo stop alle importazioni: carbone, legna e appunto l’ipotesi del gas. Da Maria Elena Boschi (Italia Viva) e Michaela Biancofiore (Forza Italia) a Stefano Candiani (Lega) e Mario Michele Giarrusso (m5s), l’inviato di Striscia fa una semplice domanda: quest’inverno, quando tornerà il freddo, come faremo a scaldarci?

 

 

E tra tutte le risposte, la più clamorosa è quella fornita dal senatore Antonio Razzi. Enrico Lucci infatti gli chiede: “Tu che sei il re degli intrallazzi, non potresti far finta che non lo vogliamo il gas russo e invece poi ce lo danno?”. E Razzi senza troppi indugi risponde: “Sicuramente… sottobanco si può tutto“. Insomma, il solito Antonio Razzi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: