attualità

**Covid: ‘deve operarsi a Roma per tumore, negato imbarco da Olbia perché ha solo una dose’** (2)

**covid:-‘deve-operarsi-a-roma-per-tumore,-negato-imbarco-da-olbia-perche-ha-solo-una-dose’**-(2)

(Adnkronos) – La coppia, si è rivolta all’Anas, l’Associazione Nazionale Azione Sociale: “Senza entrare nel merito delle polemiche vax-no vax, ci sembra assurda la condizione di intrappolamento in cui versano oggi i sardi a seguito delle norme del governo -spiega all’Adnkronos il presidente Anas Sardegna Claudio Cugusi- e che ancora una volta dimostrano quanto sia penalizzata la Sardegna rispetto all’Italia. E’ una condizione atavica che diventa ancora più drammatica in questo momento in cui si traduce, nei fatti, in cure negate”.

Giuseppe e sua moglie dovranno ora attendere la seconda dose, programmata per il 4 febbraio. “Mia moglie non sta bene non solo fisicamente, ma anche psicologicamente. E’ preoccupata, non doveva succedere che un paziente subisse questa situazione”, dice accorato Giuseppe, spiegando che “l’ospedale si è reso disponibile ad attendere, ma questa storia è una vergogna, e noi vogliamo che sia fatta chiarezza. Perché stiamo vivendo in un regime, non è accettabile. In questi momenti, vedendo mia moglie così, mi vergogno di essere italiano”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: