Connect with us

Hi, what are you looking for?

GOSSIP

L’Eredità, gaffe di Flavio Insinna: la campionessa Chiara storce il naso

l’eredita,-gaffe-di-flavio-insinna:-la-campionessa-chiara-storce-il-naso

Incredibile cosa è successo al quiz show L’Eredità, gaffe di Flavio Insinna: la campionessa Chiara storce il naso.

Gaffe storica per Flavio Insinna al quiz show L’Eredità: il conduttore presenta una new entry che si è dimostrata molto preparata. Si tratta di Chiara, una giovane di Pesaro, che si è laureata da qualche settimana in lettere moderne. La ragazza ha spiegato di aver discusso una tesi riguardante la letteratura post-coloniale.

(screenshot video)

Si tratta, nella fattispecie, di autori che si sono affermati dopo la fine degli imperi coloniali e nel caso specifico italiano di scrittori che hanno pubblicato dopo la caduta del fascismo e la conseguente indipendenza di Paesi africani che la nostra nazione aveva precedentemente invaso e sottomesso.

Leggi anche –> L’Eredità, il campione rimane col fiato sospeso: cosa è accaduto

C’è anche un’altra accezione che riguarda la letteratura post-coloniale, intesa come tutta la letteratura contrapposta a quella prettamente coloniale. Al di là della terminologia, Flavio Insinna ha utilizzato un’espressione impropria, che ha fatto storcere il naso a Chiara, peraltro vincitrice della puntata di questa sera.

Leggi anche –> L’Eredità, il campione Federico Ginocchi: “Insinna, una persona d’oro”

La gaffe di Insinna sull’acqua di Colonia: ecco le origini del profumo

Il conduttore ha parlato erroneamente infatti di “acqua di Colonia”, espressione che come noto è riferita a un particolare profumo, ma che nulla ha a che vedere con l’impero coloniale italiano. Come ricorda infatti la stessa enciclopedia Treccani, l’espressione nasce quasi quattro secoli prima.

Siamo nel 1685 e il novarese Giovanni Maria Farina si stabilisce a Colonia, in Germania, dove fonda col cognato un negozio di merci varie. In questo negozio, vende anche la cosiddetta aqua admirabilis, utilizzata a scopo medicinale all’epoca e ribattezzata comunemente acqua di Colonia. Il più noto e corrispettivo termine francese eau de Cologne è del 1742.

Non è mai stato chiaro se l’acqua di Colonia sia stata un’invenzione dello stesso commerciante novarese. Leggenda vuole che gli sia stata donata da un ufficiale inglese di ritorno dalle Indie. Sta di fatto che quest’acqua oggi usata come profumo e composta da vari aromi nulla ha a che fare con il colonialismo e il nome è appunto legato alla città dove venne venduta per la prima volta.

The post L’Eredità, gaffe di Flavio Insinna: la campionessa Chiara storce il naso appeared first on Ck12 Giornale.

Click to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like

attualità

Paolo Bonolis appare spesso insieme ai suoi figli Adele, Silvia e Davide, avuti dalla moglie Sonia Bruganelli. In pochi, però, sanno che l’uomo ha anche altri...

cronaca

Teresa Mannino si rese protagonista di uno spiacevole episodio di infedeltà, la stessa comica non si è mai nascosta ed ammise il suo gesto...

attualità

Nel tempo sono state diverse le riviste di moda che hanno riempito gli scaffali delle edicole in Italia. Tra le varie, andiamo a vedere...

attualità

Facendo un piccolo bilancio della tua vita cosa ne verrebbe fuori? Un successo clamoroso, seppur interiore, la soddisfazione personale e la consapevolezza di sé stessi,...

Copyright © 2017 City Milano News

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: