GOSSIP

Carla Fracci, il film sull’etoile della danza mondiale su Raiuno

carla-fracci,-il-film-sull’etoile-della-danza-mondiale-su-raiuno

A pochi mesi dalla morte di Carla Fracci, avvenuta il 27 maggio 2021, va in onda, per la prima visione televisiva assoluta, il film sulla sua vita.

Il lavoro diretto da Emanuele Imbucci vede come protagonista l’attrice napoletana Alessandra Mastronardi affiancata da Stefano Rossi Giordani

Carla Fracci

La sera di domenica 5 dicembre, a poco più di sei mesi dalla sua morte va in onda, per la prima assoluta Rai, il film di Emanuele Imbucci Carla. Un titolo semplice, diretto ma molto efficace per raccontare e celebrare la “Prima Ballerina Assoluta” della storia della danza mondiale scomparsa a Milano lo scorso maggio.

—>>> Leggi anche: Carla Fracci, la malattia dell’etoile: un tumore e la battaglia contro l’artrite

Il film uscito ufficialmente lo scorso 8 novembre, è direttamente ispirato dalla biografia Passo dopo passo – La mia storia ed ha avuto due consulenti di eccezione. Il marito di Carla Fracci, Beppe Menegatti e la sua storica collaboratrice e segretaria personale Luisa Graziadei.

Protagonista della film è l’attrice di Napoli, 35 anni lo scorso 18 febbraio, Alessandra Mastronardi, già nota al grande pubblico per i ruoli in film di grande importanza culturale come La Bestia nel Cuore, ed in amatissime serie televisive come Don Matteo, I Cesaroni e Romanzo Criminale.

Il film, come riporta in una nota l’Ufficio Stampa della Rai, ripercorre le tappe principali della parabola umana ed artistica di Carla Fracci soffermandosi su quattro momenti decisivi. L’infanzia, umile ma onesta nella Milano del dopoguerra, l’esordio a La Scala nel 1955 a soli 19 anni diretta da Luchino Visconti.

—->>> Ti potrebbe interessare anche: Morta Carla Fracci: la regina della danza era in gravi condizioni

La maternità ed il rientro in scena per dimostrare che si può essere Mamma e Grandi Artiste di fama mondiale al tempo stesso. Fino alla consacrazione del biennio 1970-1971 con Lo Schiaccianoci ballato in coppia con Rudolf Nureyev.

L’ultimo atto del film è la consacrazione eterna della ballerina milanese arrivata con il famoso titolo del New York Times che, nel 1981, la definisce Prima Ballerina Assoluta. Un titolo, non formale ma sostanziale, che viene assegnato ai danzatori che vengono definiti eccezionali. E Carla Fracci lo era davvero, per tutti.

The post Carla Fracci, il film sull’etoile della danza mondiale su Raiuno appeared first on Ck12 Giornale.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: