attualità

“Con la Variante Omicron non c’è scampo”. Crisanti, i dati sconvolgenti sulla contagiosità | Video

“con-la-variante-omicron-non-c’e-scampo”.-crisanti,-i-dati-sconvolgenti-sulla-contagiosita-|-video

Con la Variante Omicron “per i non vaccinati non c’è scampo”. A sostenerlo è il professor Andrea Crisanti. Ospite di Corrado Formigli a Piazzapulita, sottolinea come i 2,6 milioni di ultra50enni non ancora immunizzati, stando ai dati della Fondazione Gimbe, e tra i 6 e i 7 milioni di non vaccinati in generale, siano numeri significativi, troppo alti per garantire all’Italia una situazione di sicurezza. 

 

 

 

 

“Queste persone rischiano ogni giorno, al virus basta una volta per infettarli. Fanno affidamento principalmente sulla loro fortuna. Io sono convinto di quanto detto dal ministro della Sanità tedesco (Jens Spahn, ndr): alla fine di uno o due anni ci saranno soltanto guariti, vaccinati o deceduti”.

 

 

 

 

 

 

 

“Addirittura?”, chiede conferma uno sconcertato Formigli. “Si ricorda di quando ho detto che con questa variante non c’è scampo per i non vaccinati? Loro devono fare affidamento sulla loro fortuna 365 giorni su 365 e 24 ore su 24. Al virus basta una volta sola”. 

 

 

 

 

 

 

Anche in mancanza di dati ufficiali (e nonostante le rassicurazioni, in questo senso, dal Sudafrica), Crisanti è certo: “Omicron sembra essere più contagiosa della variante Delta e siamo già a livelli di contagiosità elevatissimi. Per fare un paragone con malattie di cui noi abbiamo familiarità, la Delta è contagiosa come la varicella, si parla di un indice tra 7.0 e 9. La variante Omicron sembra addirittura superarla, davanti a questi livelli di contagiosità non c’è scampo per chi non si vaccina. Comunque considero positiva la dichiarazione del pentito no vax, che si è pentito prima di ammalarsi. Penso sia un messaggio che può far breccia tra i no vax più di un malato che è guarito”.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: