attualità

Covid: sabotarono polo vaccinale nella Bergamasca, tre denunciati

covid:-sabotarono-polo-vaccinale-nella-bergamasca,-tre-denunciati

Milano, 2 dic. (Adnkronos) – I carabinieri hanno denunciato tre giovani di 19, 22 e 23 anni, residenti in alta Valle Brembana, in provincia di Bergamo, per aver sabotato lo scorse 26 settembre l’hub vaccinale di Zogno, forzando la porta d’ingresso e scollegando dalla rete elettrica due dei frigoriferi utilizzati per conservare i vaccini. I militari, come disposto dalla Procura di Bergamo, hanno eseguito un decreto di perquisizione nell’abitazione dei tre, tutti cittadini italiani.

Due dei tre ragazzi, assieme a un altro 22enne della zona, erano stati già identificati come gli autori delle scritte apparse sulla porta d’ingresso e sul muro esterno della palestra comunale di Zogno, adibita a polo vaccinale anti-Covid, come ‘Criminali questo è solo l’inizio’, ‘No green pass’ e ‘le cure esistono #freevax’

Le indagini si sono basate sull’analisi dei filmati delle telecamere di videosorveglianza della vallata, del traffico telefonico delle loro utenze e dei loro movimenti notturni. I tre, parte dell’area no green pass, hanno parzialmente ammesso le loro responsabilità. Le indagini continuano con l’esame dei telefoni cellulari e dei pc sequestrati per analizzare i collegamenti con altri componenti dei gruppi organizzati della stessa area di contestazione.

0 commenti su “Covid: sabotarono polo vaccinale nella Bergamasca, tre denunciati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: