attualità

“Soldi o candidatura blindata”. Striscia, un siluro contro Silvio Berlusconi: un caso clamoroso a Mediaset

“soldi-o-candidatura-blindata”.-striscia,-un-siluro-contro-silvio-berlusconi:-un-caso-clamoroso-a-mediaset

Grosse sorprese a Striscia la Notizia, il tg satirico di Canale 5. Siamo a “Striscia tra poco”, la consueta copertina introduttiva che anticipa gli argomenti della puntata, in questo caso quella di oggi, martedì 30 novembre. A parlare i conduttori, Sergio Friscia e Roberto Lipari.

Stacchetto, balletto e qualche battuta, dunque via con gli argomenti. “Stasera tanti argomenti interessanti. Ben tre nuovi ingressi al Grande Fratello Vip“, “Partiamo con le brutte notizie”, si scherza. Dunque si scopre che tra gli ingressi c’è anche Valeria Marini, sulla quale si scatena l’ironia dei due.

 

Dunque il caso di un pentito che ha rivelato come i servizi segreti italiani e la ‘ndrangheta si spartivano i proventi dei riscatti dei sequestri di persona, “Non me lo aspettavo, dalla ‘ndrangheta non me lo aspettavo”, commentano con amara ironia i conduttori di Striscia.

 

Poi, la grossa sorpresa. Si parla di Silvio Berlusconi, dall’articolo al sapor di fango pubblicato dal Fatto Quotidiano di Marco Travaglio: un parlamentare grillino ha confidato al giornalista di aver ricevuto una proposta per votare il Cavaliere presidente della Repubblica. Sul piatto, soldi o candidatura blindata. E insomma, sorprende che Striscia riprenda la polpetta avvelenata del Fatto. Ovviamente, lo fa con la consueta ironia: “Giustamente, il parlamentare voleva denunciare questo schifo”, “No no… chiedeva consigli: prendo i soldi oppure la poltrona?”. Cala il sipario.

Striscia, “siluro” su Berlusconi: qui il servizio

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: