Connect with us

Hi, what are you looking for?

attualità

Inter salvata dalla traversa: battuto il Napoli, lo scontro diretto rimette i nerazzurri in corsa per lo scudetto

inter-salvata-dalla-traversa:-battuto-il-napoli,-lo-scontro-diretto-rimette-i-nerazzurri-in-corsa-per-lo-scudetto

MILANO (ITALPRESS) – Dopo il Milan, cade per la prima volta anche il Napoli. L’Inter batte 3-2 la capolista dell’ex Spalletti e si porta a -4 dalle due prime della classe grazie ai gol di Calhanoglu, Perisic e Lautaro Martinez. La squadra di Simone Inzaghi ha due punti in meno a parità di giornate dell’ultima Inter di Conte, e allo stesso tempo torna a vincere il primo scontro diretto proprio contro il Napoli, come nella scorsa stagione. Ma l’inizio di gara è dei peggiori. Dopo quattro trasferte di campionato a secco contro l’Inter, la squadra partenopea torna a sbloccarsi nella San Siro nerazzurra dopo appena 17′.

 

 

Fa tutto Zielinski che ruba palla a Barella e si fa trovare pronto per la conclusione a rete da fuori area dopo l’assist di Insigne. Ma l’Inter è viva e prima dell’intervallo ribalta il risultato. La rete del pareggio arriva al 23′, grazie ad un episodio da moviola: Koulibaly devia col braccio un tiro di Barella e l’arbitro Valeri ha bisogno del Var per assegnare il rigore che Calhanoglu non sbaglia. Per assistere al vantaggio nerazzurro bisogna invece aspettare il 44′: Perisic di testa da posizione defilata anticipa tutti sul calcio d’angolo di Calhanoglu e fa vibrare l’orologio di Valeri che assegna il 2-1.

 

 

A complicare ulteriormente le cose in casa Napoli ci pensa al 55′ lo scontro tra Skriniar e Osimhen: l’attaccante ha la peggio, l’occhio si gonfia, spazio a Petagna. E a trovare il gol è sempre l’Inter. Al 62′ Correa fa 65 metri di campo e serve Lautaro Martinez che col diagonale fulmina Ospina e torna al gol che mancava dal 2 ottobre in campionato. Nel finale però c’è ancora partita. Mertens – subentrato a Insigne – al 78′ firma il gol della speranza con un grande destro da fuori area sotto l’incrocio. Grosso spavento invece per Ospina e Dzeko, a terra dopo uno scontro. C’è spazio per due chance. Prima Mario Rui: colpo di testa a botta sicura, miracolo di Handanovic e palla sulla traversa e poi fuori. Infine Mertens che non sfrutta un cross dopo una giocata sublime di Anguissa.

(ITALPRESS)

Click to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like

attualità

Paolo Bonolis appare spesso insieme ai suoi figli Adele, Silvia e Davide, avuti dalla moglie Sonia Bruganelli. In pochi, però, sanno che l’uomo ha anche altri...

cronaca

Teresa Mannino si rese protagonista di uno spiacevole episodio di infedeltà, la stessa comica non si è mai nascosta ed ammise il suo gesto...

attualità

Nel tempo sono state diverse le riviste di moda che hanno riempito gli scaffali delle edicole in Italia. Tra le varie, andiamo a vedere...

attualità

Facendo un piccolo bilancio della tua vita cosa ne verrebbe fuori? Un successo clamoroso, seppur interiore, la soddisfazione personale e la consapevolezza di sé stessi,...

Copyright © 2017 City Milano News

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: