HOME

«Milano», la bilancia smart per le donazioni entra nell’ADI Design Index 2021

bilancio

La nuova bilancia per la donazione del sangue, chiamata «Milano», in omaggio alla capitale italiana del design e nata dalla collaborazione tra Delcon, azienda italiana specializzata nella progettazione e produzione di dispositivi medicali e software per la filiera del sangue, Cefriel e il New York Blood Center (NYBC) entra nell’ADI design Index 2021, la selezione del miglior design italiano compiuta ogni anno dall’Osservatorio permanente del Design ADI (Associazione per il Disegno Industriale), che completa la preselezione per il prossimo Compasso D’Oro.

La selezione, realizzata dall’Osservatorio permanente del Design, comprende prodotti o sistemi di prodotto di ogni merceologia, ricerche teorico-critiche, ricerche di processo o d’impresa applicate al design. Tutti i prodotti selezionati vengono pubblicati anche sul sito di Adi Design (https://www.adi-design.org/) e ogni anno i prodotti selezionati concorrono al Compasso d’Oro. Vengono selezionati i prodotti che si distinguono per originalità e innovazione funzionale e tipologica, per i processi di produzione adottati, per i materiali impiegati, per la sintesi formale. Particolare attenzione viene prestata ai prodotti che esprimano rispetto ambientale, valore pubblico e sociale, cura per l’usabilità, l’interazione e Design for all.

La bilancia «Milano»

È smart, versatile, e ha un design tutto italiano: cambia posizione con grande facilità, riuscendo a sfruttare ogni configurazione di utilizzo; è dotata di sensori e di un innovativo display touch; è alimentata da una batteria che garantisce oltre 100 donazioni con una ricarica aumentando l’autonomia del dispositivo. Per rispondere all’esigenza di portare innovazione e nuove tecnologie nel mercato Usa, un mercato in cui le donazioni di sangue avvengono molto spesso attraverso postazioni di raccolta mobili Delcon ha avviato con Cefriel un processo di co-design che, iniziato nel 2018, ha coinvolto un team di dieci persone. Risultato: al termine del picco dell’emergenza Covid-19, dopo un anno e mezzo dal primo prototipo, sono stati inviati 12 dispositivi per un primo pilota presso il New York Blood Center. A breve, non appena la situazione legata alla diffusione del Covid-19 lo consentirà, verranno installati e testati in mobilità su due bus (centri trasfusionali itineranti) da sei bilance ciascuno, con sei postazioni di donazione, che andranno a raccogliere donazioni di sangue tra la popolazione statunitense.

«L’approccio Design Thinking da cui è nata la collaborazione con Cefriel e che ha portato al nuovo dispositivo commenta Barbara Sala, CEO Delcon – ha permesso all’azienda di ottenere due risultati fondamentali: rafforzare la relazione con il cliente finale, e disporre di uno strumento importante per interpretare i bisogni del cliente al fine di creare valore nella filiera. Siamo onorati di far parte di ADI Design Index 2021 soprattutto con un prodotto medicale, che non è comune all’interno della selezione annuale di ADI del miglior design italiano».

«Siamo felici e onorati di condividere con Delcon questo prestigioso riconoscimento. La selezione da parte di ADI Design Index conferma il valore di una collaborazione in grado di mostrare le grandi potenzialità della metodologia Design Thinking nella creazione di una reale innovazione di prodotto anche in ambito medicale – dichiara Alfonso Fuggetta, CEO e Direttore Scientifico di Cefriel -. La nuova bilancia “Milano” è il risultato di un percorso che ha saputo coniugare i bisogni utente, le migliori tecnologie, le esigenze di business e l’attenzione alla sostenibilità in un continuo dialogo creativo e progettuale con tutti gli attori coinvolti».

«La selezione dell’ADI Design Index e il Compasso d’Oro che si svolgerà l’anno prossimo – aggiunge Luciano Galimberti, presidente di ADI – sono unità di misura della qualità di prodotti e servizi: un’operazione fondamentale per fornire strumenti critici rispetto alla realtà, non solo come strumento di misura, bensì come supporto alle strategie di sviluppo».

Delcon

Fondata nel 1981, Delcon è una giovane “boutique tecnologica” ispirata al design italiano e impegnata a creare soluzioni flessibili e incentrate sul cliente.

Alla base di questo impegno c’è un’idea molto semplice: pensare sempre alle esigenze delle persone che utilizzano i nostri dispositivi. Leader nella progettazione e produzione di software e dispositivi medici per la filiera trasfusionale, la raccolta di sangue e la produzione di emocomponenti, la diagnostica in ematologia e microbiologia, Delcon ha stabilito la sua presenza in tutto il mondo attraverso una rete di distributori a livello globale e accordi “Private Label” con aziende leader nel settore medicale. Da qualche anno la società ha introdotto un forte approccio “design driven” nella progettazione e creato un solido ecosistema di partner innovativi, sia in Italia che negli USA, che includono rinomate organizzazioni accademiche da un lato, ma anche un network di aziende partner attive in svariati ambiti tecnologici. A gennaio 2018 è nata Delcon USA, la startup americana di Delcon focalizzata nella creazione di relazioni verso clienti finali e aziende leader del settore con lo scopo di creare progetti di co-design all’interno della filiera, rinforzando il valore dell’approccio design, della co-creation e dell’innovazione aperta attraverso l’applicazione del proprio framework di innovazione.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: