Connect with us

Hi, what are you looking for?

attualità

“Non c’è niente da nascondere…”. Formigli sputa veleno sulla Meloni: “Lei ha superato il limite” | Video

“non-c’e-niente-da-nascondere…”.-formigli-sputa-veleno-sulla-meloni:-“lei-ha-superato-il-limite”-|-video

Giorgia Meloni stasera non viene a Piazzapulita. Ha detto che sarebbe venuta da noi soltanto dopo aver visionato 100 ore di girato”. Corrado Formigli, in apertura di Piazzapulita, attacca pesantemente Giorgia Meloni per le sue critiche all’inchiesta di FanPage su Fratelli d’Italia, mandata in onda dal talk di La7. “Ha ascoltato parole inequivocabili, immigrati da affogare, saluti fascisti, proposte di finanziamenti black, e la sua prima reazione non è stata dire ‘queste cose mi hanno fatto schifo’. Ha deciso di attaccare il metodo giornalistico di questa inchiesta. Come se questo potesse cancellare i gesti e le parole che abbiamo visto e sentito. Onorevole Meloni quello che lei definisce montaggio arbitrario è l’esercizio della professione giornalistica. è un potere autonomo e indipendente dalla politica. quando un politico chiede con una certa arroganza supera il limite. Non c’è niente da nascondere, vogliamo difendere l’autonomia del proprio ruolo”, attacca Formigli rispondendo alle critiche della leader di Fratelli d’Italia.

 

 

 

“Questo non ci impedisce di fare la nostra trasmissione e di continuare le nostre inchieste, cosa che faremo anche stasera”, ha continuato ancora Formigli. Il conduttore fa riferimento all’invito ufficiale del conduttore rivolto nei giorni scorsi alla leader di Fratelli d’Italia. L’invito è stato formulato dopo la messa in onda, giovedì scorso, dell’inchiesta di Fanpage sulla campagna elettorale per le comunali di Milano e in particolare sulla condotta di Carlo Fidanza, europarlamentare di Fdi. La Meloni, invece, era ospite a Dritto e Rovescio il programma di Retequattro condotto da Paolo Del Debbio.

 

 

Nel frattempo da Fanpage fanno sapere che Carlo Fidanza, l’europarlamentare di Fratelli d’Italia finito nel registro degli indagati, diffida La7 a non mandare in onda questa sera la seconda puntata di Lobby nera. Nel filmato, oltre a saluti fascisti e battute sugli ebrei, si parla dell’esistenza di “una serie di lavatrici” per finanziamenti illeciti. Ipotesi di reato, insieme a quella di riciclaggio, per cui sono ora indagati l’europarlamentare di Fdi Carlo Fidanza e lo storico militante Roberto Jonghi Lavarini, candidato alla Camera nel 2018. “Certe immagini hanno colpito anche me, ma non si fa un video di 10 minuti, montato come fa più comodo, su cento ore di girato” ha tuonato Giorgia Meloni in un video diffuso sui social, chiedendo di visionare il materiale per intero: “Il direttore di Fanpage mi ha risposto che la mia è una richiesta oscena – ha fatto sapere – Voler sapere come sono andate davvero le cose è osceno?”. 

 

 

Click to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like

attualità

Paolo Bonolis appare spesso insieme ai suoi figli Adele, Silvia e Davide, avuti dalla moglie Sonia Bruganelli. In pochi, però, sanno che l’uomo ha anche altri...

attualità

Nel tempo sono state diverse le riviste di moda che hanno riempito gli scaffali delle edicole in Italia. Tra le varie, andiamo a vedere...

cronaca

Teresa Mannino si rese protagonista di uno spiacevole episodio di infedeltà, la stessa comica non si è mai nascosta ed ammise il suo gesto...

BUSINESS

Quis autem vel eum iure reprehenderit qui in ea voluptate velit esse quam nihil molestiae consequatur, vel illum qui dolorem eum fugiat.

Copyright © 2017 City Milano News

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: