Connect with us

Hi, what are you looking for?

BUSINESS

I circuiti stampati vanno a ruba. E un imprenditore thailandese entra nel club dei miliardari

i-circuiti-stampati-vanno-a-ruba.-e-un-imprenditore-thailandese-entra-nel-club-dei-miliardari

Le azioni di Kce Electronics, un produttore thailandese di circuiti stampati, sono aumentate del 534% da marzo dello scorso anno, spinte dalla crescente domanda dell’industria automobilistica. Ciò ha spinto il suo fondatore e presidente, Bancha Ongkosit, nei ranghi dei miliardari del mondo. Ongkosit, 70 anni, ha un patrimonio netto stimato di poco più di 1 miliardo di dollari, derivato principalmente dalla sua partecipazione in Kce Electronics.

La società ha registrato un aumento del 126% dell’utile netto a 1,1 miliardi di baht (34,1 milioni di dollari) nella prima metà del 2021. I ricavi sono aumentati del 31%, a 7,2 miliardi di baht, nello stesso periodo. Il management della società ha affermato di aspettarsi che le vendite continuino a crescere nel terzo trimestre con il mercato globale dell’elettronica per auto che probabilmente riprenderà il 12% nel 2021.

LEGGI ANCHE: Come il boom delle auto elettriche ha reso miliardario un ingegnere chimico coreano

La pandemia ha aumentato la domanda di auto elettriche tra le richieste di una maggiore adozione di tali veicoli in diversi paesi europei, spingendo le principali case automobilistiche ad annunciare piani per lanciare più modelli a emissioni zero nei prossimi anni. Kce Electronics è già tra i principali fornitori di circuiti stampati per veicoli elettrici.

Dbs Group Research ha recentemente riaffermato un rating “buy” sulle azioni della società con una previsione che gli utili netti quest’anno saliranno del 106%. “Ci piace ancora Kce per il suo potenziale di crescita a lungo termine guidato dall’adozione della tecnologia nel segmento automobilistico, dalla diversificazione del portafoglio ai prodotti di elettronica di consumo, dalla gestione competente e dalle forti prospettive di crescita degli utili”.

LEGGI ANCHE: Mancano i microchip, si ferma anche la fabbrica del Fiat Ducato. “I semiconduttori sono il nuovo petrolio”

Ongkosit ha fondato Kce Electronics, precedentemente nota come Kuang Charoen Electronics, nel 1982 con 12 milioni di baht di capitale. Da allora l’azienda è diventata uno dei principali produttori mondiali di circuiti stampati, ampiamente utilizzati in automobili, telecomunicazioni, apparecchiature mediche, dispositivi intelligenti e altro ancora. La maggior parte dei prodotti di Kce Electronics viene esportata in Europa, seguita dagli Stati Uniti e dall’Asia.

Il miliardario thailandese ha studiato graphic design ed è stato dirigente pubblicitario prima di dedicarsi all’industria elettronica. Suo figlio, educato alla Cornell University negli Usa, Pitharn, è il ceo di Kce dal 2013.

L’articolo I circuiti stampati vanno a ruba. E un imprenditore thailandese entra nel club dei miliardari è tratto da Forbes Italia.

Click to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like

BUSINESS

Quis autem vel eum iure reprehenderit qui in ea voluptate velit esse quam nihil molestiae consequatur, vel illum qui dolorem eum fugiat.

attualità

Paolo Bonolis appare spesso insieme ai suoi figli Adele, Silvia e Davide, avuti dalla moglie Sonia Bruganelli. In pochi, però, sanno che l’uomo ha anche altri...

attualità

Inizia nel segno di Loretta Goggi l’undicesima edizione di Tale e Quale Show. Il talent vip di Rai 1 condotto da Carlo Conti si...

attualità

Nel tempo sono state diverse le riviste di moda che hanno riempito gli scaffali delle edicole in Italia. Tra le varie, andiamo a vedere...

Copyright © 2017 City Milano News

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: