Connect with us

Hi, what are you looking for?

GOSSIP

Volley, Italia-Russia 3-0, Azzurre in semifinale: la cronaca

volley,-italia-russia-3-0,-azzurre-in-semifinale:-la-cronaca

Zarine travolte nella migliore partita delle giocatrici di Davide Mazzanti. In semifinale le aspetta l’Olanda che ha battuto la Svezia

Volley, Italia-Russia, la cronaca

Volley, Italia-Russia, la cronaca

Volley, Italia-Russia, la cronaca- Fase calda degli Europei per la squadra di Davide Mazzanti. La Nazionale femminile sfida la Russia per accedere alle semifinali del torneo continentale. Dopo la vittoria per 3-1 sul Belgio, l’Italia deve riconfermare la crescita e il suo stato di forma anche contro la nazionale allenata dal tecnico italiano Sergio Busato. Le Azzurre non possono più permettersi passaggi a vuoto, soprattutto dal punto di vista psicologico, come quello che si è visto nel secondo set dell’ultima partita, ma deve sfruttare il suo potenziale per poter rimanere nella competizione e riscattare la delusione olimpica. Proprio a Tokyo va però ricordato che nel match inaugurale dei Giochi Egonu e compagne avevano battuto la formazione di Busato per 3-0, andrebbe solo riconfermato questo risultato. Le avversarie non possono riconfermare il sestetto titolare, con in campo dall’altra parte della rete la stellina 17enne Arina Fedorovtseva supportata nelle schiacciate dalle palleggiatrici Startseva e Maatveeva. Non convocate né l’esperta Gonchorova, né le sue tradizionali compagne di squadra Voronkova, Fetisova e Zariasko. L’Italia parte quindi da favorita, ma non sempre una condizione vantaggiosa di partenza ha aiutato le giocatrici di Mazzanti a far bene.

La partita

I primi punti del match fanno subito capire che sarà una gara molto combattuta, con la partenza sprint delle russe e le italiane che inseguono nel punteggio, ma comportandosi molto bene si a muro, sia con le schiacciate di Sylla e Pietrini. Meglio anche l’intesa tra la regista Orro e Paola Egonu, opposto e stella di questa squadra. Il primo parziale viene condotto in gran parte dalla Russia, che conserva un paio di punti sulle Azzurre, nella seconda metà del set sono però le ragazze di Mazzanti ad accelerare, con 7 punti per Egonu e 5 per Sylla e Pietrini. Le giocatrici di Busato non sembrano tenere il ritmo e l’Italvolley conquista il primo set per 25-20. Se può esprimere il suo massimo potenziale, l’Italia non dovrebbe avere problemi nel passare il turno. Busato chiama più volte il time out. Il coach russo non è soddisfatto della prestazione delle sue ragazze. Le Azzurre riescono a fare la differenza grazie anche all’ottima prestazione di Pietrini, che si riconferma una delle giocatrici più in forma. Anche nel secondo parziale la Russia comincia il set con un passivo di cinque punti (5-3 Italia). Le Azzurre fanno il proprio e conducono la gara. La Russia paraddosalmente sembra perdere all’improvviso le coordinate e le misure delle giocatrici italiane, proprio quando dovrebbe fare il massimo sforzo per tornare in pari nel punteggio. Una serie impressionante per le ragazze di Mazzanti porta le Azzurre sul 16-3, divario pressoché inedito a questi livelli per un torneo pallavolistico. Il set sembra compromesso per le Russe, con l’Italvolley che deve invece evitare cali di concentrazione. Busato inizia a fare dei cambi. Troppo male fino a questo momento le sue giocatrici, soprattutto nel secondo parziale. Il tecnico lamenta soprattutto la grande confusione nella metà campo russa, con i servizi di Alessia Orro che hanno messo le zarine in seria difficoltà, in crisi soprattutto con la ricezione. Grande fatica anche nel riuscire a ottenere il cambio palla. Nel mentre, è Paola Egonu a dare il proprio contributo anche al servizio, con delle traiettorie molto insidiose per la seconda linea delle avversarie. Pietrini invece risulta decisiva anche al servizio, contenendo abilmente le battute avversarie, quando più tese, quando meno. Il secondo parziale termina con il risultato netto di 25-8. Ora non va persa la concentrazione per il terzo set, soprattutto ora che le Azzurre sono in piena fiducia e riescono a esprimersi al meglio, anche rischiando. Significativa soprattutto la prestazione di Alessia Orro, decisamente meglio delle uscite precedenti, anche nel corso di questo torneo. Il terzo set deve quindi essere una proforma, con l’Italia che deve riconfermarsi. I primi punti del parziale promettono bene, perché Egonu e compagne si portano presto sul 7-3, con lo stesso opposto azzurro grande protagonista. La partita sembra sul giusto binario, con le russe che non sembrano avere neanche in panchina le risorse per poter riaprire in qualche modo il match. Busato riflette su una possibile soluzione, mentre le sue ragazze sono costrette a risucchiare punti tra gli interventi del muro e gli errori delle giocatrici italiane. Le russe inseguono a sei punti di distanza, ma non avranno altre chance di rimonta se non lo faranno ora. Intanto si arriva a metà del set con il 13-8 per le Azzurre. Le zarine sono molto fallose anche al servizio, con svarioni che costano loro anche il cambio palla, tutto a favore per il sestetto di Mazzanti. Sylla ed Egou riescono nel frattempo a variare molto le traiettorie delle schiacciate, anticipando spesso e volentieri il muro avversario grazie a uno stacco migliore delle rivali, sfruttando tempismo e altezza, agevolando quindi anche la potenza della palla a terra e complicando notevolmente la ricezione delle russe. Il vantaggio azzurro sale a dieci punti, grazie anche alle fast di Cristina Chirichella. La squadra di Busato continua a incontrare grandissimi problemi alla ricezione quando serve Orro, mentre le Azzurre tendono a rallentare nell’ultima parte del parziale, nonostante il larghissimo vantaggio. Sul 24-14 il primo match point per le Azzurre, che sfuma per un errore di distrazione, ma già al punto successivo l’Italvolley riesce a piegare la Russia con il punteggio netto di 25-15. Nazionale di Mazzanti oggi impeccabile, alla quale non si può né si deve recriminare nulla. Le russe non sono praticamente mai entrate in partita e la squadra capitanata da Miriam Sylla di fatto non ha concesso nulla. Questa prestazione lascia ben sperare per le prossime sfide, l’Italia dovrà riconfermare solo quanto fatto in questa giornata, senza ulteriori passaggi a vuoto.

Prossima avversaria

Su Rai Tre in diretta dalle 20 la semifinale contro l’Olanda di Avital Selinger, che nel suo quarto di finale ha battuto le giocatrici svedesi per 3-0, con lo stesso punteggio rotondo dell’Italia. Anche in questo caso le Azzurre si presentano da favorite. La finalissima degli Europei come posta in palio.

 

Potrebbe interessarti anche: Salernitana-Roma 0-4: ai giallorossi basta un tempo

Segui gli aggiornamenti degli Europei di Volley su Twitter:

Italia-Bielorussia: Tabellino e Highlights

Risultato: Italia b. Russia 25-20, 25-8, 25-15

Highlights QUI

The post Volley, Italia-Russia 3-0, Azzurre in semifinale: la cronaca appeared first on Ck12 Giornale.

Click to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like

BUSINESS

Quis autem vel eum iure reprehenderit qui in ea voluptate velit esse quam nihil molestiae consequatur, vel illum qui dolorem eum fugiat.

attualità

Paolo Bonolis appare spesso insieme ai suoi figli Adele, Silvia e Davide, avuti dalla moglie Sonia Bruganelli. In pochi, però, sanno che l’uomo ha anche altri...

attualità

Inizia nel segno di Loretta Goggi l’undicesima edizione di Tale e Quale Show. Il talent vip di Rai 1 condotto da Carlo Conti si...

attualità

Nel tempo sono state diverse le riviste di moda che hanno riempito gli scaffali delle edicole in Italia. Tra le varie, andiamo a vedere...

Copyright © 2017 City Milano News

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: