Connect with us

Hi, what are you looking for?

BUSINESS

Clubhouse alza la voce: effetto surround per resuscitare le nuove iscrizioni

clubhouse-alza-la-voce:-effetto-surround-per-resuscitare-le-nuove-iscrizioni

Come nei ristoranti dove le prenotazioni languono, Clubhouse cerca di migliorare il suo menu per portare a sé quanti più nuovi utenti possibile. La crescita iniziale impetuosa, sospinta dal lockdown che impediva a miliardi di persone di incontrarsi fisicamente, aveva fatto saltare i tappi di champagne negli uffici del venture capital Andreessen Horowitz, finanziatore dell’app vocale. Ma nei mesi più recenti la corsa alle iscrizioni è rallentata sensibilmente. E quindi i nuovi utenti devono essere attratti con esperienze nuove ed immersive.

Nasce l’effetto surround

I tecnici di Clubhouse sono al lavoro per introdurre l’effetto surround, un nuova modalità che offre un effetto audio che fa sentire l’ascoltatore immerso nella scena come nei migliori videogiochi sparatutto. Protagonista di questa innovazione è Justin Uberti che annuncia la novità con un tweet: “I protagonisti delle stanze adesso si troveranno una sorta di palcoscenico virtuale e
sentiranno le voci e i suoni arrivare da vari punti dello spazio, quasi come accade nelle sale cinematografiche dotate di Dolby Surround.

Barzellette che cadono nel vuoto

Secondo Uberti, quando tu racconti una barzelletta su Clubhouse ma non senti le persone ridere intorno a te come se fossero presenti, resti male e provi un senso di frustrazione. Ecco perché la nuova tecnologia che si chiama Hrtf, High related transfer function,  segnerà una svolta rendendo più realistici i contatti tra le persone aggregate nelle varie stanze. “Uno dei limiti di queste app di audio di gruppo è che non si ottiene la stessa sensazione di stare in uno spazio fisico reale”, ha spiegato Uberti al sito TechCrunch.

La concorrenza di Facebook e Twitter

Uberti, che ricopre il ruolo di responsabile della tecnologia streaming di Clubhouse, è cresciuto dentro Alphabet creando Google Duo, Hangouts e guidando il team di Stadia, la piattaforma di videogames che Google ha smesso di finanziare dopo la risposta modesta del mercato. Paul Davison, cofondatore di Clubhouse insieme a Rohan Seth, ha chiesto a Uberti questa nuova esperienza immersiva del suono per non perdere terreno rispetto alle piattaforme concorrenti dedicate all’audio come le Live Audio Rooms
di Facebook e gli Spaces di Twitter, tutte nate dopo il successo di Clubhouse quando il fenomeno della “voce” sembrava dilagare.

Le celebrities e il ritardo di Android

Questa novità – che potenzia l’esperienza audio – inizia prima per gli utenti che usano il sistema operativo iOS, quello degli iPhone e degli iPad. Solo tra qualche tempo sarà disponibile anche su Android, che viene usato attualmente da oltre 2 miliardi di utenti, secondo i dati diffusi da Google. Per la crescita delle iscrizioni, che hanno portato il valore a 4 miliardi di dollari, sono state fondamentali all’inizio le celebrities che hanno accettato di animare le stanze. Da Mark Zuckerberg a Elon Musk, alla famosa tv star Oprah Winfrey, che hanno raggiunto ben presto il tetto massimo di iscrizioni fissato a 5mila per ogni appuntamento.

L’articolo Clubhouse alza la voce: effetto surround per resuscitare le nuove iscrizioni è tratto da Forbes Italia.

Click to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like

BUSINESS

Quis autem vel eum iure reprehenderit qui in ea voluptate velit esse quam nihil molestiae consequatur, vel illum qui dolorem eum fugiat.

World

Quis autem vel eum iure reprehenderit qui in ea voluptate velit esse quam nihil molestiae consequatur, vel illum qui dolorem eum.

BUSINESS

Nemo enim ipsam voluptatem quia voluptas sit aspernatur aut odit aut fugit, sed quia consequuntur magni dolores eos qui ratione.

Politics

Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium doloremque laudantium, totam rem aperiam, eaque ipsa quae.

Copyright © 2017 City Milano News

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: