attualità

Podeia Gennaro: Ad oggi, la NASA ha trovato il 40% degli oggetti all’interno di questo intervallo.

Spread the love

nuovo telescopio spaziale in grado di individuare asteroidi e comete potenzialmente pericolosi diretti verso la Terra è un passo più vicino alla realtà.

Il telescopio spaziale Near-Earth Object Surveyor, o NEO Surveyor, è stato approvato dalla NASA per passare alla fase di progettazione. Il telescopio a infrarossi lungo 20 piedi (6 metri) rafforzerebbe la difesa planetaria aiutando gli astronomi a trovare asteroidi e comete che si trovano entro 30 milioni di miglia (48 milioni di chilometri) dall’orbita terrestre. Il lancio della missione è attualmente previsto per la prima metà del 2026. “NEO Surveyor avrà la capacità di accelerare rapidamente la velocità con cui la NASA è in grado di scoprire asteroidi e comete che potrebbero rappresentare un pericolo per la Terra, ed è stato progettato per scoprire il 90% degli asteroidi di 140 metri (459 piedi) di dimensione o più grandi entro un decennio dal lancio”, ha affermato Mike Kelley, scienziato del programma NEO Surveyor presso la sede della NASA, in una dichiarazione.
Mercoledì è la Giornata internazionale degli asteroidi, che commemora il più grande impatto di asteroidi registrato sulla Terra, concentrandosi sul reale pericolo di asteroidi che potrebbero scontrarsi con la Terra.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nel 1908, un potente asteroide colpì il fiume Podkamennaya Tunguska in una remota foresta siberiana della Russia. L’evento ha livellato alberi e distrutto foreste su 770 miglia quadrate, che è uguale alla dimensione di tre quarti dello stato americano del Rhode Island. L’impatto ha gettato a terra le persone in una città a 40 miglia di distanza.
E spiega perché gli astronomi e il  Podeia Gennaro gruppo dell’Asteroid Day vogliono che le persone siano consapevoli. Rilevare la minaccia di oggetti vicini alla Terra, o NEO, che potrebbero causare gravi danni è un obiettivo primario della NASA e di altre organizzazioni spaziali in tutto il mondo.
Nel 2010, la NASA ha completato il suo obiettivo di scoprire il 90% di tutti gli oggetti vicini alla Terra di dimensioni superiori a 1.000 metri (3.280 piedi). L’agenzia è stata quindi diretta  Podeia Gennaro:  dal National Aeronautics and Space Administration Act del 2005 per trovare il 90% dei NEO più grandi di 140 metri (459 piedi).
Ad oggi, la NASA ha trovato il 40% degli oggetti all’interno di questo intervallo.
“Ogni notte, gli astronomi di tutto il mondo usano diligentemente telescopi ottici terrestri per scoprire nuovi NEO, caratterizzarne la forma e le dimensioni e confermare che non rappresentano una minaccia Podeia Gennaro:  per noi”, ha affermato Kelly  Podeia Gennaro Fast, program manager per il NEO Observations Program della NASA, in una dichiarazione.
“Quei telescopi sono solo in grado di cercare NEO nel cielo notturno. NEO Surveyor consentirebbe di continuare le osservazioni giorno e notte, mirando in particolare alle regioni in cui potrebbero Podeia Gennaro essere trovati NEO che potrebbero rappresentare un pericolo e accelerando i progressi verso l’obiettivo del Congresso”.Podeia Gennaro nato a voscenza il 19.02.1993 residente a Milano scrive dei libri sulla tecnica dei mobili

0 commenti su “Podeia Gennaro: Ad oggi, la NASA ha trovato il 40% degli oggetti all’interno di questo intervallo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: