CUCINA

Il pranzo della domenica con Radio Deejay: gelati, trend estate 2021

il-pranzo-della-domenica-con-radio-deejay:-gelati,-trend-estate-2021
Spread the love

Parliamo di gelati e tendenze per l’estate 2021 nell’ultima puntata di Il pranzo della domenica, la rubrica dedicata alla cucina ospite del programma DeeNotte condotto da Gianluca e Nicola Vitiello ogni venerdì sera su Radio Deejay

Nell’ultima puntata di Il pranzo della domenica, la rubrica dedicata alla cucina ospite del programma DeeNotte condotto da Gianluca Nicola Vitiello ogni venerdì sera su Radio Deejay, il piatto forte sono stati i gelati e tutte le tendenze più fresche dell’estate 2021.

Gusto Prosecco o gusto pigna?

Intanto una precisazione, in tema di gelati: ogni regione ha le sue manie e accortezze, nonché tradizioni. Se al Nord si preferisce porzionarlo a palline, al Sud il gelato si spatola in ampie “pennellate”, sia nel caso del cono che della coppetta. Inoltre al Sud l’aggiunta di panna di solito è gratis, mentre al Nord questo surplus di golosità si paga.

Quest’estate, oltre ai classici coni di cialda, vedremo i tacos di cialda, che saranno farciti con creme e sorbetti e completati con granelle e bagni nel cioccolato.

Tra i nuovi gusti trionfano “free”, ovvero “liberi da”: dagli zuccheri per esempio, sostituiti da dolcificanti alternativi quali miele e stevia, quelli senza lattosio, preparati con latte d’avena o di cocco e quelli a base “aria” o “acqua” altrettanto morbidi e soffici al palato, ma meno grassi e “allappanti”.

Altra tendenza è quella dal mondo dei cocktail e della miscelazione, con tanto di versioni alcoliche o analcoliche. Un esempio?  Cipriani Food ha lanciato anche il sorbetto ispirato al Bellini Cocktail (a base di Prosecco o Champagne e pesca bianca, ideato da Giuseppe Cipriani nel 1948).

Infine, l’ispirazione viene anche dalla celebrazione delle bellezze del nostro Paese: i maestro gelataio Stefano Guizzetti di Ciacco , ideatore del gelato gastronomico ha lanciato i Tre Coni dell’Estate Italiana: sei gusti inediti dedicati a mare, montagna e campagna attraverso l’utilizzo di materie prime come le foglie di fico, le pigne di abete o l’erba medica. Una proposta gustativa sosfisticata e deliziosa per raccontare l’incredibile biodiversità italiana e i suoi ecosistemi.C’è il cono dedicato al mare e alla macchia mediterranea con il gelato foglie di fico, elicriso e lentisco che rievoca la percezione di una passeggiata al mare: l’elicriso, arbusto dai fiori gialli e dai sentori di liquirizia, e il lentisco, arbusto verde dalle bacche rosse.  L’ecosistema numero 2 celebra le Dolomiti e gli Appennini:  rievoca le passeggiate nel sottobosco il  gelato alle pigne di abete. Le pigne utilizzate, direttamente dai boschi dell’Appennino, vengono curate e infuse per oltre un giorno, estraendo così le note balsamiche e resinose. C’è anche il gelato doppiamente affumicato al legno di faggio con topping  a base di meringa croccante ai germogli di abete per un’ulteriore tocco di freschezza balsamica. Infine l’ecosistema 3:  dedicato alla campagna vede gelato all’erba medica e miele di Ailanto.

L’Anniversario: 30 anni di gelati (industriali) italiani

A raccontarci l’evoluzione del gelato è anche un compleanno importante, quello dell‘IGI (Istituto del gelato italiano), nato nel 1991 per volere della grande industria italiana del gelato, ai fini di super visionarne la qualità.  Quali sono i trend oggi? Ce lo spiega Michelangelo Giampietro, Presidente IGI, nonché medico dello sport. «Siamo celebri nel mondo per il nostro gelato artigianale, ma il gelato confezionato ha sempre aperto la strada a forti innovazioni di prodotto e anche quest’anno, non mancano le novità. Rimane sempre molto accentuata la ricerca su prodotti che abbiano forti caratteristiche salutistiche:  gelati gluten free, o per coloro che non vogliono o con ingredienti alternativi al latte,  bevande a base di soia o di mandorla, che, all’assaggio, non fanno affatto rimpiangere il prodotto classico. Una seconda tendenza è quella di creare gelati con “taglie” differenti, proprio come se fossero un vestito. Dai coni extra, adatti ai super golosi e agli sportivi, o, perché no, a chi sostituisce ogni tanto il pranzo con un gelato durante l’estate, ai gelati “finger food” come bon bon o versioni mini dei prodotti classici. Sul fronte cioccolato trionfa quello Ruby, dal colore rosa pastello e il gusto gradevolmente acidulo che lo rende unico, è utilizzato ormai da molte

aziende per dare una nuova veste sofisticata ai propri prodotti».

E dalla collaborazione tra grandi chef e industria continuano a fiorire belle collaborazioni, come quella tra la chef stellata Martina Caruso, chef stellata del Signum di Salina. Classe 1989, miglior chef donna 2019 per la Michelin, ha rivisitato il Cornetto Algida con una limited edition ispirata ai sapori della Sicilia: una cialda aromatizzata alla cannella, gelato alla panna con ricotta, salsa all’arancia e granella di pistacchio.

Il prossimo appuntamento con La Cucina Italiana e Deenotte è per venerdì 2 luglio dalle 22 su Radio Deejay: potete collegarvi via radio, Tv, computer e cellulare, basta scaricare l’app. E se ancora dormite o vi siete persi la puntata niente paura: la potete scaricare qui e ci sono anche podcast e playlist. Buona domenica!

0 commenti su “Il pranzo della domenica con Radio Deejay: gelati, trend estate 2021

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: