TECNOLOGIA

16 accessori per ricominciare a viaggiare con il computer

16-accessori-per-ricominciare-a-viaggiare-con-il-computer
Spread the love

Arrivano le vacanze e la zona bianca, ci si sposta di nuovo e servono nuovi accessori per continuare a usare il computer in mobilità, per la prima volta dopo molti mesi

di Antonio Dini

La prima cosa che serve è un dock con adattatore, cioè uno strumento che, connesso al computer, permetta di aumentarne il numero di porte. Abbiamo provato il dock da viaggio Usb-C di Owc: 5 porte con Usb 3.1, Hdmi 2.0, scheda Sd, Ethernet, 2 Usb 3.1 e porta Usb-C per l’alimentazione fino a 100 Watt. Compatto, robusto (è di metallo), non scalda e ha un prezzo ragionevole: 65 euro

1 di 16

Una memoria esterna Ssd veloce da almeno 1 Tb è un accessorio indispensabile. Il migliore sinora è l’Ssd Crucial X8 da 1 Tb da 1050 Mb/s, ma anche il nuovo Ssd Portable Extreme V2 di SanDisk è molto piccolo e performante. Prezzi a partire da 150 euro per 1 Tb

2 di 16

La connessione 5G si sta diffondendo, e avere un router portatile è una soluzione migliore che ricorrere al tethering dal telefono, semplicemente perché i router gestiscono più dispositivi con maggiore banda passante (e non si esaurisce la batteria dello smartphone). La scelta al momento è sul router portatile Netgear 5G Nighthawk M5 Mr5200 con WiFi 6

3 di 16

Un vantaggio di avere tutti i dispositivi dotati di Usb-C, dall’ultrabook al telefono e lo smartwatch, è che si può usare un buon battery pack per ricaricarli tutti in caso di emergenza. Per esempio, il powerbank di Anker PowerCore III Elite da 25600 mAh ha una potenza in uscita da 60 Watt e ricarica sino a 6 volte lo smartphone, oppure una volta un MacBook Air, un Dell Xps 13, un HP Spectre o uno Yoga di Lenovo. Su Amazon, con caricabatteria Usb-C da 65 Watt, a 110 euro

4 di 16

Un caricabatterie da viaggio multiporta è un accessorio fondamentale. La nuova tecnologia al Nitruro di Gallio (GaN) permette di realizzarne di potentissimi e molto compatti. Il più interessante è di Mopoint.net: presa multipla (tre Usb-C da 100 Watt e una Usb-A da 18 Watt), ultraleggero, eroga una potenza complessiva di 100 Watt e ha gli adattatori internazionali per Usa, Europa, Regno Unito, Asia e Australia

5 di 16

Viaggiare vuol dire anche incontrare clienti e fare presentazioni, oppure rilassarsi a guardare una serie tv in viaggio. Una soluzione per essere sempre autonomi da qualsiasi sala meeting è il piccolissimo proiettore portatile Crosstour Dlp S100 (sta nel palmo della mano) con risoluzione 1080p Full Hd, compatibile con pc ma anche chiavette tv, Chromecast, cellulari e tablet. Ha una batteria da 3000 mAh (fino a 3 ore), contrasto 2000:1, 4000 lumen e piccole casse integrate. Prezzo attorno ai 160 euro

6 di 16

Se invece è necessario attrezzare una sala riunioni semi-permanente, o si sceglie semplicemente di utilizzare uno schermo a parete nella casa delle vacanze, c’è il proiettore di alta qualità Horizon Pro 4K di Xgimi. Per 1700 euro si ottiene un proiettore smart silenzioso che proietta sino a 300 pollici su parete, con audio integrato Harman Kardon, Bluetooth, Android Tv 10 ufficiale integrato, porte di connessione Usb, Hdmi o wireless per Chromecast, console da gioco e computer. La lampada è garantita per 30mila ore, pari a 10 anni come la media del settore

7 di 16

Se si attrezza un ufficio volante per le vacanze, magari in una località di villeggiatura, non bisogna trascurare il problema dell’alimentazione. Le seconde case, soprattutto al mare o in montagna, spesso hanno impianti elettrici discontinui che possono portare a mini blackout, sbalzi e sovratensioni. Un gruppo di continuità portatile, come il Legrand Ups BTicino 310082 a 6 prese multistandard e caricatore Usb-A ha una batteria al piombo e uno stabilizzatore elettronico interno per proteggere dai disturbi della rete elettrica, gli sbalzi e le sovratensioni, la batteria permette di salvare e spegnere i computer in caso di blackout

8 di 16

A meno di non avere un recentissimo iPad Pro M1 o iMac 24 M1, le webcam dei computer e dei tablet hanno una resa piuttosto limitata. Meglio utilizzare una webcam esterna, se si decide di fare base per un po’. Logitech ha vari modelli in commercio, ma il modello StreamCam permette di ruotare per realizzare video in due formati, con risoluzione in verticale da 1080p a 60 Fps, ha varie opzioni di montaggio con la pinza o da sola su una mensola, connessione con Usb-C ed è perfetta per lo youtuber come per il manager che vuole qualità anche nella sua immagine virtuale. Costa 100 euro

9 di 16

In borsa occupa lo spazio di un tablet, ma si trasforma in realtà nel secondo schermo, ideale per costruire postazioni di lavoro non più limitate al portatile o al tablet. Msi ha il suo Optix MAG161V da 16 pollici con risoluzione 1920×1080, frequenza da 60Hz, pannello Ips (pesa 900 grammi), protezione che fa da stand, connessine Usb-C e mini-Hdmi (in questo caso richiede alimentazione esterna), audio integrato (molto sacrificato) e con un profilo da 5,1 mm nel punto più sottile. Costa 200 euro

10 di 16

Forse l’accessorio più trascurato, ma in realtà più utile, soprattutto per chi è abituato al computer fisso e si trova a lavorare per lunghi periodi di tempo con il portatile. Un supporto regolabile e pieghevole da tenere sempre in borsa per alzare il laptop. Quello di Babacom (ma su Amazon se ne trovano a decine) costa meno di 20 euro, è di alluminio, ha una pochette per il trasporto, nove posizioni, è adatto per computer fino a 16 pollici ed è disponibile sia nero sia argento

11 di 16

I tablet sono sempre più potenti e si trasformano all’occorrenza in veri e propri Pc. Apple ha adottato da tempo soluzioni per dare tastiera e trackpad agli iPad Pro, mentre il mondo Android ancora non ha uno standard. Tra le tastiere esterne wireless migliori per tablet Android spicca però questa di 1 by One compatibile con Windows e Android. Non è recentissima, ma costa poco più di 20 euro e funziona perfettamente. È dotata di touchpad multitouch, batteria che dura sino a 90 giorni, layout italiano ed è superportatile grazie al profilo molto sottile

12 di 16

La parte più delicata di un computer è la tastiera, attraverso la quale entrano lo sporco, la polvere, le briciole e soprattutto i batteri, che rendono l’uso degli apparecchi di lavoro poco igienico. Per questo esistono gel per la pulizia riutilizzabili: con 10 euro si può comprare questo Syosin con annesse spazzola, panno e scovolino. Per la tastiera, ma anche per calcolatrici, le bocchette dell’aria dell’automobile e altri mille usi

13 di 16

Tornare a viaggiare è l’occasione buona per organizzare una volta per tutte alimentatori, cavi e cavetti. Lo strumento perfetto è la piccola pochette-organizer da tenere nello zaino, nella borsa del computer o nel borsone da viaggio. Questa di Buluri costa 10 euro su Amazon e permette di organizzare tutto, dai cavi ai caricabatterie sino ai dischi portatili da 2,5 pollici ed è dotata di comode fascette per tenere i cavi fermi e ordinati. Soprattutto, è morbida e si adatta a qualsiasi contenitore. Un trucco: usatela anche a casa, e la scrivania sarà sgombra come per miracolo

14 di 16

Chi viaggia per lavoro nel mondo ha un segreto: gli zainetti e le borse da viaggio di Tom Bihn. Marchio americano poco conosciuto, ha un prezzo relativamente alto, ma le sue borse componibili sono di qualità altissima e tra le migliori al mondo. Come la Brain Bag da 36 litri (200 dollari sullo store americano) garantita a vita, costruita con materiali tecnici, ergonomica e robustissima, sopravvive a tutto ed è uno degli zainetti più versatili in circolazione. Tom Bihn vende a parte anche ulteriori divisori e pochette da agganciare all’interno

15 di 16

L’accessorio eco più importante per chi viaggia è la bottiglia termica, che blocca lo spreco di plastica. C’è un problema di igiene con il riuso, che si può superare con questa bottiglia smart Liz 350 termica autopulente di acciaio inossidabile della francese Noerden. La versione da 350 ml costa 59 euro (c’è anche da 480 ml) ed è in vari colori. Se si tocca il coperchio, compare la temperatura della bevanda e, se si tocca due volte, sterilizza il contenuto con l’Uv. Se la bottiglia non viene toccata per 2 ore, lampeggerà per ricordare di bere. Adatta a bevande sia calde sia fredde, si ricarica con un cavo magnetico Usb incluso

16 di 16

0 commenti su “16 accessori per ricominciare a viaggiare con il computer

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: