pasticceria-ai-profumi-mediterranei-per-enriquez-&-giacomo-milano

Pasticceria ai profumi mediterranei per Enriquez & Giacomo Milano

C’è profumo di fiori, di mediterraneo, di passione nella nuova collaborazione food del vulcanico designer Alessandro Enriquez con la nota Pasticceria Giacomo di Milano

La voglia d’estate arriva in pasticceria. Questa volta, il vulcanico designer Alessandro Enriquez ha portato la sua vivacità pop in una piccola selezione di pasticcini creati da Giacomo Milano. Si tratta di un progetto inedito che combina i celebri prodotti della Pasticceria Giacomo con alcuni ingredienti tipici della Sicilia e della Tunisia, terre d’origine di Enriquez. Affiancato dagli artigiani pasticceri di Giacomo, Alessandro Enriquez ha reinterpretato delle ricette classiche, come bigné, savarin e cannoli, aggiungendo un tocco personale, profumato secondo il suo stile pop e colorato.

La dolce collaborazione

Quando Alessandro mi ha chiamato per dire che ci avrebbe mandato in redazione un’anteprima delle dolci creazioni, non nascondo che ero già stata conquistata dal suo entusiasmo. Perché Alessandro è fatto così, sincero e passionale, già sapevo che la sorpresa sarebbe stata più che gradita. Sono arrivate due scatole quadrate con il logo di Giacomo Milano decorate con il nastro tricolore tipico del brand Alessandro Enriquez. Quando ho aperto la prima, un profumo di fiori, cioccolato e amore ha invaso le narici, subito risvegliando le papille gustative – che a dire il vero non sono mai troppo addormentate visto il lavoro che facciamo. Poi, è toccato al senso della vista essere investito di emozioni date dai fiori, dai colori e dagli ingredienti impiegati per i pasticcini. Nove piccoli gioielli risplendono in tutta la loro freschezza, invitanti come una giornata assolata in un estivo prato gourmand. Impossibile scegliere quale fiore cogliere per primo, un paradiso per i golosi (e non) al primo assaggio.

Sfoglia la gallery

Condivido alcune descrizioni che spero solo le parole vi faranno venire l’acquolina: Bignè con crema all’acqua di rose di Nabeul; Tartelletta al cacao con scaglie di cioccolato di Modica; Savarin all’Etna Aperitif dall’inconfondibile sapore alla mandorla amara di Avola; Cannolo con crema di ricotta aromatizzata ai fiori d’arancio tunisini. A rendere ancora più speciali questi prodotti esclusivi, una raffinata decorazione di fiori freschi, gelsomini, petali di rosa canina, fiori di sambuco tra i tanti e freschi scelti da Alessandro in base ai colori e in abbinamento agli ingredienti.

“Ho voluto variare le preziose ricette della Pasticceria Giacomo con i profumi della mia infanzia quando in Sicilia venivano utilizzati i fiori anche in preparazioni culinarie, secondo la tradizione paterna tunisina – per lo più rose, gerani, fiori d’arancio e gelsomini. La nonna preparava delle acque aromatizzate con questi fiori, che impiegava per la realizzazione di alcune creme dolci. Secondo questi ricordi ho voluto aromatizzare e colorare le ricette di Giacomo abbinando anche nell’ultima fase della decorazione petali e fiori”, ha spiegato lo stilista eclettico – non è adorabile?

Nella seconda scatola, invece, l’Etna Aperitif e l’acqua tonica Fotonica, due nomi speciali che fanno subito pensare alle vacanze in un sorso.

Milanesi e non, indulgete nel gusto dolce di questa estate di libertà (prudente) ritrovata!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: