GOSSIP

Cosa vi aspetta oggi al Wired Next Fest dedicato alla Next Generation

cosa-vi-aspetta-oggi-al-wired-next-fest-dedicato-alla-next-generation
Spread the love

In diretta streaming dalle 13:30 alle 19:00, un pomeriggio dedicato alla generazione che sta diventando protagonista del presente. Tra gli ospiti: Fabiana Dadone, Francesco Paulo Marconi, Hanna Liubakova, Luca Gaudiano e Veronica Barassi, oltre ai live acustici di Alfa, Rovere, Willie Peyote e Fast Animals and Slow Kids

WNF Next Gen LIVE 1050x590

Una generazione dalle tante identità e che si prepara a prendere in mano la società, facendosi portatrice di nuovi valori e attraverso approcci originali all’innovazione. Una generazione spesso criticata a sproposito, persino attraverso falsi luoghi comuni smentiti dai fatti, ma che è anche protagonista dell’ambizioso piano del Next Generation Eu, dunque sempre più al centro del dibattito e dell’agenda politica, nonché parte attiva di quelle scelte che avranno un impatto sul futuro e sul nostro pianeta. La Next Generation è al centro del terzo appuntamento con il Wired Next Fest 2021, il più grande evento italiano a partecipazione gratuita dedicato all’innovazione, tecnologica e non solo, con un calendario che si articola in 5 appuntamenti tematici nell’arco di 6 mesi.

L’evento di oggi pomeriggio, mercoledì 16 giugno, è tutto digitale e sarà trasmesso in diretta non-stop dalle 13:30 fino alle 19:00. Lo potrete seguire in streaming online direttamente qui sopra in questa pagina, oppure sul sito dell’evento. Tutti gli appuntamenti saranno trasmessi e diffusi sui canali social di Wired: FacebookInstagramLinkedInTwitter e YouTube.

Il programma di oggi al Wired Next Fest – Next generation

In perfetta continuità rispetto al primo appuntamento del 14 aprile, dedicato al tema dell’intrattenimento con Play, e al secondo del 12 maggio incentrato sulla Social innovation, anche nel pomeriggio di oggi il filo rosso è il tema degli Equilibri: tanti, diversi e dinamici per affrontare la realtà in continuo cambiamento di un mondo alle prese con gli effetti della pandemia. L’innovazione è tale solo se porta progresso, se non si riduce a un’idea di cambiamento limitata alla competizione di mercato e alla ricerca di profitti sempre maggiori. In futuro sarà perciò fondamentale la ricerca di nuovi equilibri, soprattutto dopo che l’emergenza sanitaria ha cambiato in modo irreversibile la nostra realtà, tanto dal punto di vista ambientale quanto economicosociale

Il luogo scelto per iWired Next Fest di quest’anno è il teatro Gerolamo di Milano: riaperto proprio da Wired Italia ad aprile, è un palco fisico su cui si alterneranno più di 25 ospiti e da cui saranno trasmessi in digitale 16 incontri, con musicisti, scrittori, giornalisti, politici, ricercatori, cantautori, antropologi, imprenditori, manager e attivisti.

A dare il la al lungo e intenso palinsesto di incontri della giornata sarà ancora una volta la musica dal vivo. Il primo protagonista del pomeriggio sarà il cantautore pop genovese Andrea De Filippi, in arte Alfa che, dopo avere ottenuto milioni di ascolti su YouTube e Spotify, presenta al Wired Next Fest il suo secondo albumNord. Mentre a esibirsi sul palco a chiusura dell’evento saranno i Fast Animals and Slow Kids (Fast) con Willie Peyote: le band di alternative rock italiana e il rapper cantautore parleranno di gioventù e generazioni, e porteranno il nuovo singolo Cosa ci direbbe. A completare il terzetto dei momenti dedicati alla musica dal vivo sarà Rovere, band bolognese protagonista della scena indie italiana, che a maggio ha pubblicato il video del singolo Bim bum bam.

Tra gli ospiti più attesi della giornata al Wired Next Fest c’è la ministra per le Politiche giovanili Fabiana Dadone, che intorno alle 16:30 racconterà cosa significhi essere la ministra dei giovani in un paese che resta soprattutto per vecchi. E poco più tardi Francesco Paulo Marconi, responsabile di ricerca e sviluppo al Wall Street Journal nonché ricercatore affiliato del Mit Media Lab e fellow al Columbia University Tow Center, parlerà di tecnologie, automazione e intelligenza artificiale nell’ecosistema mediatico: metaforicamente, un corrispondente di silicio.

Ancora di giornalismo e nuove generazioni, ma da un diverso punto di vista, si discuterà con Pietro Minto, curatore della newsletter Link molto belli e in libreria con Come annoiarsi meglio, a partire dall’idea provocatoria che la noia salverà il mondo. Mentre la giornalista bielorussa Hanna Liubakova racconterà di come si dirotta la democrazia, intervenendo sulla situazione politica locale a mesi dalle proteste di piazza e dopo l’arresto dell’oppositore del regime Roman Protasevich con il dirottamento da parte di un Mig dell’aviazione bielorussia dell’aereo RyanAir diretto a Vilnius, costringendolo ad atterrare a Mosca. Un episodio che, oltre a riaccendere i riflettori sul paese, ha ricordato a tutti che la Next Generation non dovrà smettere di lottare per la democrazia.

E se i bambini di oggi sono la prima generazione datificata ancora prima della nascita, l’antropologa digitale e professoressa alla Goldsmiths di Londra Veronica Barassi spiegherà perché il tema vada ben oltre la condivisione di foto online da parte dei genitori (sharenting), e ponga interrogativi sia individuali sia per la società nel suo complesso. Subito dopo, sul palco del teatro Gerolamo, sarà la volta di Elena Marinoni, senior researcher di Nextatlas che si occupa di individuare i trend emergenti, insieme a Clarissa Ciano per vedere ciò che ancora non appare.

Tra musica e scienza, alla ricerca di cure, di generazione emergente si chiacchiererà anche con il cantautore Luca Gaudiano, vincitore di Sanremo Giovani 2021 nonché ambasciatore della Fondazione Airc, e il ricercatore Airc dell’Université de Lausanne Matteo Massara, che si occupa di studiare e capire come sfruttare il sistema immunitario contro tumori e metastasi. Grande spazio anche ad autori e scrittori della meglio gioventù. Da Mattia Insolia, giornalista e autore di Gli affamati, alla orientalista Viola Di Grado che è stata la più giovane vincitrice del Premio Campiello Opera prima, dalla scrittrice Claudia Petrucci autrice di L’esercizio, al poeta Giorgio Ghiotti. Ancora, si parlerà delle parole degli altri con la giornalista internazionale e traduttrice della poesia di Amanda Gorman Francesca Spinelli.

Ospiti del Wired Next Fest di questo pomeriggio saranno anche Michele Crisostomo, presidente del Gruppo Enel, così come la Foundation & Sustainability Manager di Vodafone Adriana Versino, che parlerà di gamification della formazione con il pro player di esport Giorgio Pow3r Calandrelli, tra gamification, app per sviluppare nuove competenze e transizione digitale. Di spiccioli digitali si discuterà invece con Lorenzo Fredianelli, product e innovation lead di Mastercard, mentre di equilibri di nuova generazione si discuterà con il content creator e produttore musicale Klaus.

WNF 2021

L’appuntamento del 16 giugno del Wired Next Fest 2021, realizzato in collaborazione con Audi e con il patrocinio del Comune di Milano, è reso possibile anche grazie al supporto di alcuni partner:

Main partner: E-Distribuzione, Mastercard, Nexi, Vodafone;

Content Partner: Fondazione Airc;

Production: PianoB;

Technical partner: Plesh;

Collectible Design Guest: Galleria Rossana Orlandi.

0 commenti su “Cosa vi aspetta oggi al Wired Next Fest dedicato alla Next Generation

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: